FotoStoria (di Carrie Fisher) [53° invio]

Carrie Fisher sul set di Star Wars

Carrie Fisher sul set di Star Wars

Beh? Vogliamo fare un omaggio a Carrie Fisher? Ecco la gallery con qualche curiosità (fonte).

  • Ha avuto un rapporto di amore-odio con George Lucas.
    Nel suo libro di memorie, la Fisher dice ai suoi lettori, “George Lucas ha rovinato la mia vita“.
  • Odiava i costumi che le facevano indossare.
    Odiava l’abito bianco di “A New Hope“, ma quello che odiava più di tutti è il famoso bikini metallico de “Il ritorno dello Jedi”.
  • Hanno chiamato una droga col suo nome.
    La Fisher scoprì che esiste una marijuana chiamata “Princess Leia” quando il ragazzo di sua figlia cercò di farsi fare uno sconto vista la parentela.
  • Ha battuto alcuni grandi nomi per avere il ruolo della principessa Leia.
    Più di due dozzine di attrici hanno fatto il provino per il ruolo. Tra queste: Sissy Spacek, Farrah Fawcett, Glenn Close, Jessica Lange, Meryl Streep, Sigourney Weaver, Cybill Shepherd, Jane Seymour, Angelica Huston, Kim Basinger, Kathleen Turner e Geena Davis.
  • Le sue tette sono state legate con un nastro adesivo verso il basso.
    I suoi seni sono stati legati in basso con nastro adesivo, perché il suo costume non permetteva lingerie sotto. Più tardi ha scherzato: “Come tutti sappiamo, non c’è biancheria intima nello spazio“.
  • Non le piaceva il suo stile di capelli a forma di ciambella.
    Non le piaceva il taglio di capelli a forma di ciambella che portava in Star Wars, ma non ha mai detto nulla per il timore che il regista George Lucas si arrabbiasse.
  • Si è scontrata con la madre a causa di Star Wars.
    A causa del budget limitato, i membri del cast americano hanno volato in Inghilterra in classe economica, piuttosto che di prima classe. Quando la madre di Carrie Fisher, la star del cinema Debbie Reynolds, l’ha saputo, ha chiamato George Lucas per lamentarsi. Lucas passò il telefono a Carrie che semplicemente disse: “Mamma, voglio volare in classe turistica, te ne puoi andare affanculo?!” e riattaccò.
  • Ha pensato di non aver fatto un buon lavoro interpretando Leia.
    Carrie non pensa che sia una buona attrice e ha citato spesso il suo imbarazzante accento metà inglese e metà americano come esempio.
  • Ha interpretato alcune scene senza controfigura.
    Le controfigure non sono state utilizzate per la scena in cui Luke e Leia dondolano verso la salvezza.
  • Il suo ruolo è stato fortemente promosso per attrarre le donne al cinema.
    Da una ricerca iniziale, effettuata dalla 20th Century Fox con il titolo e una breve sinossi, è risultato che solo i maschi sotto i 25 anni erano interessati a vedere il film. Fox ha poi deliberatamente commercializzato il film al fine di attrarre spettatori più anziani e di sesso femminile, spingendo le immagini di esseri umani, tra cui la Principessa Leia, che si riferiscono al film in toni più mitici, piuttosto che fantascientifici.
  • Amava i nerds.
    Una volta ha sarcasticamente dichiarato di aver ottenuto il ruolo della Principessa Leia Organa per questa ragione: “Ho dormito con un nerd. Spero sia stato George. Ho preso troppe droghe per ricordare…
  • Ha trovato il suo dialogo una vera e propria sfida.
    Dopo una scena particolarmente difficile, ha detto a Lucas “È possibile scrivere queste cose, ma non si possono dire”.
  • È stata quasi tagliata dalla sceneggiatura.
    Lucas ha giocato con l’idea di cambiare Luke Skywalker in una donna e di tagliare la principessa Leia dalla sceneggiatura.
  • Amava discutere con Han Solo.
    Quando le è stato chiesto di estrapolare il suo momento preferito dalla trilogia di Star Wars, ha risposto che i suoi momenti preferiti erano le scene di discussione tra lei e Harrison Ford.
  • Il suo personaggio non ha mai incontrato Obi-Wan Kenobi.
    Il momento più vicino a un incontro è quando lo vede da lontano durante il duello.
  • Ha un antenato comune con Mark Hamill.
    Mark Hamill e Carrie Fisher sono di origini svedesi e ebraica, rispettivamente. Nel prequel, i loro genitori sarebbero stati interpretati da Hayden Christensen e Natalie Portman, che hanno anche loro ascendenza svedese e ebraica.
  • Nel libro, il suo personaggio è il primo a parlare.
    Nel romanzo tascabile del film di George Lucas, il libro inizia con un breve prologo recitato dalla principessa Leia. Nel prologo, essa racconta la storia della caduta della “Vecchia Repubblica”, l’ascesa dell’Impero, e l’origine dell’Alleanza Ribelle.
  • Lei voleva interpretare Han Solo.
    Dopo aver ricevuto la sceneggiatura prima dell’audizione, Carrie Fisher lesse ad alta voce col suo amico, l’attore Miguel Ferrer. Amavano così tanto il personaggio che entrambi volevano interpretare Han Solo!
  • Era dipendente dalla cocaina durante le riprese.
    In un’intervista in Australia, ha rivelato che aveva una dipendenza da cocaina durante le riprese di Star Wars “L’Impero colpisce ancora”, e che è sopravvissuta a un sovradosaggio. “Lentamente, mi sono resa conto che stavo esagerando con la droga e che stavo perdendo la testa”, ha detto.
  • Era troppo bassa per alcune scene.
    Era in piedi su una scatola per molte delle sue scene con Harrison Ford nella Trilogia di Star Wars, a causa del fatto che era circa un piede più bassa di lui.
Advertisements

3 commenti

  1. Fabrizio Bonati · · Rispondi

    Ma…. Niente sulla sua MEMORABILE interpretazione in The Blues Brother…?
    🙂

    1. Eh Fab, ho dovuto fare delle scelte. E Star Wars ha stravinto 😉

      1. Fabrizio Bonati · ·

        😦 😦

        Hihihihi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: