‘L’ Origine du monde by Gustave Courbet @ Musée d’Orsay’

L' Origine du monde by Gustave Courbet @ Musée d'Orsay

6 risposte »

  1. amica mia, un capolavoro assoluto che solo una personalità disturbata potrebbe contestare tacciando di.. pornografia tale tela! opera che andrebbe ben meditata da donne, da uomini!

    "Mi piace"

  2. Esiste modo e modo di intendere e/o percepire la nudità umana, anche genitale, ovviamente su registri ben diversi: mi ha scandalizzato la ripresa video del nostro ministro agli interni che balla con una scosciata leopardata dal seno plastificato (cmq a me sembra così!) e intonante l’inno nazionale che, oltre certa retorica, in ogni caso resta inno per tanti ragazzini sacrificati per guerra più o meno assurda! Ecco ciò davvero mi nausea! Certo non mi scandalizza, semmai mi induce a meditare, la vagina dipinta da Courbet, il senso erotico di un testo che sto leggendo, LA VEGETARIANA della sofisticata Han Kung, Adelphi, insomma amo l’approccio al sensoriale svolto con raffinatezza e rispetto! E non demordere!!

    "Mi piace"

    • Quello scandalizza anche me, te lo assicuro. Credo che a scandalizzarmi, comunque, sia più l’ignoranza e la grettezza delle persone che lo seguono e lo acclamano. E ti giuro che non fa sorgere in me pacati pensieri, anzi mi fa nascere dentro una gran rabbia, soprattutto, come hai detto bene tu, per il rispetto verso quelle vite sacrificate per la libertà e la ragionevolezza. Purtroppo dobbiamo fare i conti con la storia e accogliere le conseguenze di quel che si è seminato in questi ultimi decenni, o quello che altri hanno seminato per noi.
      L’origine del mondo è una vagina realista che, oltre ad essere davvero ben fatta, trasmette calore e ci lega alle nostre origini. Le vagine che ho visto e documentato ieri sono simpatiche, ironiche, divertenti. Ma ormai l’italiano (e non solo) medio non ammette l’ironia, nei sistemi dittatoriali la satira è sempre stata messa al bando, al contrario fa ridere il bagaglino o il Ministro dell’interno circondato da donne cerebrolese e volgari che tira fuori la lingua come uno dei tanti strafattoni da discoteca.

      ps son cresciuta a pane e Anais Nin, condivido con te il senso profondo dell’erotismo. D’altronde la sessualità è parte importante ed integrante dell’essere umano. I tabù sono stati impostati dall’uomo, soprattutto nelle sue derive religiose e sempre per fini altri. Purtroppo non è semplice liberarci da questo retaggio, lo si può far pian piano con l’educazione ma non mi pare che la società stia andando in questa direzione purtroppo.

      "Mi piace"

  3. Per liberarmi da certi tabù religioso/culturali ho impiegato del tempo (ho studiato dai Salesiani – per inciso cmq persone di cultura profonda et raffinata -, nonché mio padre era esponente dei “laureati cattolici” e importante dirigente azione cattolica) e scoprire la laicità dei rapporti con il femminile e della sensualità in senso lato non è stato indolore! Per certi versi ho seguito percorsi più o meno paralleli a Joyce: entrambi, con la scoperta della Donna abbiamo abbandonato la tradizione repressiva del cattolicesimo ma sarebbe lungo discorso! Circa la carica che dona la visione del pezzo “vaginale courbet” ti invio per mail alcune cose..

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: