Infinitamente Brabs…


Proprio là, oltre questo mio caro, gioioso ed ermo colle che il guardo esclude,
si annidano pensieri, emozioni, storie ed affascinanti casualità da scrutare.
Non è difficile immaginare, sedendo e mirando
quegli interminati spazi, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete…
Io nel pensier mi affido, riempiendo il mio cor di inebrianti effluvi.
E come  il vento odo frusciar fra queste innumerevoli immagini e voci,
io quell’infinito possibile e  cangiante vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
e l’immortale tensione verso l’immenso, e l’armonia essenziale
dell’esistenza mia, 
ed il ricordo sofferto e vivo di lui…
Così tra questa immensità s’annega il pensier mio:
e il naufragar m’e’ dolce in questo mare…

Brabs Leopardi

LINK UTILI:
Giacomo Leopardi – wiki
L’infinito di Giacomo Leopardi – wiki

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.