Manuale sentimentale per simpatiche canaglie – Presa di coscienza (Capitolo 1)

Manuale sentimentale per simpatiche canaglie - Foto di Marilena Riello
Manuale sentimentale per simpatiche canaglie – Foto di Marilena Riello


1. Metodologia della ricerca sulla presa di coscienza dei propri istinti sesso-sentimentali

Proprio come la fame, la sete e tutti gli altri istinti primari, quello dell’accoppiamento costituisce una naturale esigenza dell’essere umano in quanto tale, un inevitabile bisogno fisiologico ben radicato nei suoi geni, nonché nei suoi ormoni, che si divertono a sballottarlo nel difficile universo dei temibili sentimenti. Nonostante si alterni a periodi di stasi e di apatia emozionale, questa propensione verso un altro individuo, sia esso dell’altro sesso o dello stesso, prima o poi riaffiora dal profondo della propria istintività, causando centrifughe emozionali dagli epiloghi sconosciuti e controversi.
Fondamentalmente sono due i fattori che originano questo profondo ed irresistibile desiderio: uno è puramente fisiologico e sessuale, l’altro dovuto alla sfera mentale che riguarda più specificatamente le emozioni e il desiderio di quel sentimento da tutti temuto: l’amore.

CONTINUA…
Per le ragioni che potete leggere qui, il testo completo di questo capitolo è stato rimosso.

La prossima puntata verterà su: Metodologia della ricerca sull’individuazione della preda.

STAY LOVED!

Credits: Foto (C)2012 Marilena Riello – Blog | Flickr

INDICE DEL MANUALE:
0. Introduzione
1. Metodologia della ricerca sulla presa di coscienza dei propri istinti sesso-sentimentali (tu sei qui!)
2. Metodologia della ricerca sull’individuazione della preda
3. Metodologia della ricerca sui metodi di abbordaggio
4. Metodologia della ricerca sulla qualità del sesso nella determinazione o meno del successo nell’approccio relazionale
5. Metodologia della ricerca sui metodi per affrontare un rifiuto
6. Metodologia della ricerca sull’individuazione della luce alla fine del tunnel emozionale

21 commenti

  1. …comincia a piacermi il tuo manuale 🙂 ….Io appartengo sicuramente alla categoria degli insoddisfatti con l’anima gemella dispersa in qualche igloo al polo sud o fra gli aborigeni australopitechi ….. magari il tuo manualetto qualcosa riuscira a chiarirmela … chissà!!! Comuque rimango in attesa delle prossime puntate!

    "Mi piace"

  2. al netto della richiesta di compartecipazione al ..bissinisse…..per l’allocazione ..mi prendo tempo!!…:):)..Brabs…lucida e imparziale..è bello veleggiare!!:):)

    "Mi piace"

  3. Come promesso la volta scorsa, mi sono presentato a lezione con carta e penna per prendere appunti 🙂 Sti sentimenti sono un po’ troppo contorti, richiedono grande applicazione! Però ogni tanto la botta di fondoschiena per l’anima gemella non sarebbe male 😉 Totalmente d’accordo su tutto a partire, anche sul palloncino (del resto ogni equilibrio è il punto medio di due estremi!). E sulla prima parte aggiungerei anche chi, non solo si accontenta, ma sarebbe disposto a disegnare un volto su un sasso pur di non star solo e fingere di conquistare! Alla prossima lezione 😉

    "Mi piace"

    • Sono d’accordo, la bottarella di culo dovrebbe essere inserita nel patrimonio dell’umanità. Magari, se incoraggiata, potrebbe farsi coraggio e presentarsi più spesso, basterebbe anche una volta, così, di sfuggita, in un angolo in controluce… In fondo è solo una timidona… Ok, ti aspetto. Mi raccomando però studia che poi scatta l’interrogazione 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.