Il corto della settimana – Lo short animato “Cuerdas” di Pedro Solís García

Cuerdas
Cuerdas

Questo è un corto che va visto col cuore aperto all’amore perché è ciò che vi bersaglierà dal primo frame fino all’ultimo. Si tratta della storia di due bambini uniti dall’amicizia nonostante la grande barriera che vorrebbe dividerli: la disabilità.
La protagonista è una simpatica bambina che si inventa di tutto perché quella stessa barriera, che lei nella sua fresca ingenuità non percepisce nemmeno, si dissolva e permetta al suo amico di essere come tutti gli altri.
Il corto, del regista Pedro Solís García che ha scritto la storia ispirandosi ai suoi figli, ha vinto numerosi premi fra cui il Goya 2014. Un premio meritatissimo vista la qualità dell’animazione e la trama… beh la trama è assolutamente meravigliosa.

Let’s Short!

ENGLISH

Link utili / Useful links:
Cuerdas – Facebook fan page


7 commenti

  1. ….Bellissimo, Tenerissimo ….. non nego, mi sono commosso. La fine è straziante, ma al di là di tutto, l’Amicizia rimane per sempre, ed è un legame indissolubile.

    • Sì, è un corto che fa vibrare e soprattutto insegna che le barriere sono solo quelle che noi ci costruiamo o che la società ci inculca. Nell’ingenuità dei bambini è il segreto di tante cose, essi son puri e non ancora contaminati dalla cultura spesso escludente e discriminatoria verso la malattia.
      Ieri leggevo di un famoso astronomo, uno dei più apprezzati al mondo, che è esattamente come il bambino del corto. Si chiama Stephen Hawking. Ecco qualche riferimento:
      http://it.wikipedia.org/wiki/Stephen_Hawking

  2. Concordo pienamente quello che dici. Film come questi dovrebbero esser visti in tutte le scuole a cominciare da quelle materne, anzi dal nido e, insegnanti e genitori dovrebbero guardalo con molta attenzione !!

  3. Bellissimo corto, grazie per averlo fatto conoscere. Da qualche anno ho ideato un progetto che ho poi sviluppato assieme a degli amici Lions e non e che ora regaliamo a tutte le scuole che desiderano partecipare. Nelle nostre serate invitiamo sempre i presenti a ricominciare a guardare il mondo “con gli occhi dei bambini”, senza pregiudizi e timori, per arrivare a considerare la “diversità” come un punto di forza e non di debolezza e per comprendere il valore che qualsiasi Persona ha, al di là di ogni singola condizione.
    Dopo averlo visto, ho inserito sul sito di riferimento http://www.lions-kairos.it anche questo video utilizzando la tua descrizione e, ovviamente, evidenziandone la tua proprietà.
    Complimenti!

    • Ciao Erasmo, prima di tutto grazie per la condivisione: questi sono messaggi che devono passare di cuore in cuore perché si arrivi al nucleo centrale che tu stesso hai evidenziato: l’uguaglianza degli esseri umani, al di là della loro condizione.
      Per quanto riguarda l’iniziativa di cui mi parli, la trovo molto interessante e applicabile non solo al campo della disabilità: sono una forte sostenitrice della teoria che si dovrebbero riscoprire molti valori che i tempi frenetici che viviamo spesso ci impediscono di valorizzare. Io credo che il tuo approccio sia una buona strada per raggiungere questo obiettivo, quella di riassaporare l’ingenuità e la purezza tipica dell’animo dei bambini. Ti ringrazio per essere passato da queste parti e complimenti a te per l’iniziativa 🙂

  4. scusate sarei interessata a vedere per intero questo cortometraggio.mi potete indirizzare come trovarlo? grazie in anticipo a tutti

    • Questo è il corto intero. Ogni link o riferimento di mia conoscenza è inserito nell’articolo. La versione coi sottotitoli in italiano non è stata realizzata che io sappia, ti riferivi a quella?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.