Arte & curiosità dal mondo

Waiting for Greece – Street art ad Atene [Pavlos Tsakonas | iNO | Woozy]

Credo che la mia passione per la street art sia ormai chiara ed evidente, così come il (crescente) entusiasmo per il consueto viaggio estivo che quest’anno toccherà nientepopodimeno che la capitale greca e gli immediati (marini) dintorni.
In separata sede ho già avuto modo di illustrare i graffiti di Atene, ma senza alcun riferimento agli autori.
Nel frattempo ho indagato sulla città scoprendo che il mio albergo sarà posizionato proprio in una zona in cui essi abbondano particolarmente. Vista la situazione economica della Grecia, non mi ha sorpreso leggere delle recensioni negative rispetto a questo dato indicante uno stato di degrado della città.
A me, invece, e spero che me lo si perdoni, la cosa intriga parecchio per cui ho deciso di dedicare una parte di “Waiting for Greece” a una delle discipline che si sta sempre più affermando nello scenario dell’arte contemporanea: l’arte urbana.
Oltre alla passione per la street art, mi spinge non solo la necessità di trovare una variazione moderna al versante mito-archeo-logico del luogo (peraltro già abbozzato qui), ma anche il desiderio di scoprire nuovi artisti stimolanti visto che, nelle mie ricerche, ho trovato davvero poco a riguardo sia in passato su questo blog sia recentemente nello studio della Grecia.

In questa prima parte elencherò solo tre opere famose dei cui autori non ho trovato molto ma che meritano assolutamente una menzione. Seguiranno recensioni su autori singoli.

The Praying Hands di Pavlos TsakonasLe mani in preghiera di Pavlos Tsakonas (via Peiraios)

Questo graffito si trova nella zona centrale di Piazza Omonia, l’autore è Pavlos Tsakonas.
Il murale è stato realizzato in luogo di una collaborazione tra il Ministero dell’Ambiente Energia e cambiamenti climatici e la Scuola di Atene delle Belle Arti.
Esso è ispirato a un pezzo del XVI secolo dell’artista tedesco Albrecht Dürer, anche se evidentemente capovolto rispetto all’originale.

Access Control by iNO“Access Control” di iNO (via Pireos)

L’opera si trova in una via molto trafficata del centro sul palazzo Texnopolis a Gazi e rappresenta un occhio che osserva vigile, e come se ne fosse spaventato, un essere meccanico sconosciuto in rapido movimento.
L’autore è iNO, un alunno della Scuola di Atene delle Belle Arti, e il titolo “Access Control“. Quell’occhio sembra appunto avere proprio quella funzione: di controllo d’accesso. Quanto è veloce la tecnologia e il mondo che ci circonda? E soprattutto riusciamo a controllarla e a capirne le sfumature e i risvolti futuri?

"The Colorful Warrior" by Vangelis Choursoglou aka Woozy“The Colorful Warrior” di Vangelis Choursoglou aka Woozy (Stazione metro Monastiraki)

L’opera si trova nella stazione della metro di Monastiraki, una delle stazioni più centrali e importanti.
Il titolo è “The Colorful Warrior“, il guerriero colorato, e appare come un grande pavone (incattivito) dalle piume variopinte, una meraviglia dell’arte astratta.
L’autore è Vangelis Choursoglou, in arte Woozy, street artist che ha firmato anche altre opere del genere portando colore e buonumore in alcune zone nevralgiche della città.
Un esempio è il “Colorful Tsunami” che è fonte certa di ispirazione giornaliera per i bambini della Scuola Primaria 64a di Atene. Non ci credete? Cliccate qui!

Per ora è tutto, ovviamente in attesa degli altri artisti che saranno trattati in maniera più approfondita.
Stay Greeced!

ENGLISH

Via greece.greekreporter.com

12 replies »

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.