OperArt

OperArt [work 90] – Installazione di Rashad Alakbarov (Azerbaigian)

Installazione d’ombra dell’artista Rashad Alakbarov

Installazione d'ombra dell'artista Rashad Alakbarov

Installazione d’ombra dell’artista Rashad Alakbarov

Link utili / Useful links:
Arte e curiosità dal mondo – I dipinti d’ombra di Rashad Alakbarov

Sarebbe interessante far nascere una discussione sull’opera: vi piace? vi ha toccato? volete raccontarla? avete delle perplessità? vi ha lasciati indifferenti? vi ha cambiati? e se sì, come?

10 risposte »

  1. Mi piace l’idea di un’arte che diventa sempre più ibrida, e mi piace molto quest’opera. In particolare mi ricorda un po’ Munari colle sue proiezioni dirette. Certo Munari si divertiva a lasciare al caso e alla struttura dei materiali l’arte intrinseca in essi, mentre qui c’è una vera e propria ricerca per prove ed errori, finché non ne viene fuori l’immagine esatta. Comunque sia è dimostrazione che l’arte è e può farsi ovunque e in qualunque modo.

    "Mi piace"

    • Guarda dopo aver visto ieri i monocromi di Klein ti dico… io credo che ci siano dei limiti che possono essere oltrepassati solo per delle buone motivazioni, quali la provocazione o similari. Oltre questo c’è il niente ovvero la spazzatura. Ma lo dico sottovoce, mi raccomando non dirlo a nessuno 😉

      "Mi piace"

  2. …..ultimamente ti stò un pò trascurando, devo passar più spesso di quà 🙂 …. è incredibile come oggetti di normale uso quotidiano possano diventare arte solo guardandoli da prospettive diverse dal solito. Insomma, c’è bellezza ovunque se siamo in grado di osservarla !!!
    Ciao Barbara e, Buona Giornata 🙂

    "Mi piace"

  3. ……..come diceva Pablo Picasso: “”Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole.”

    "Mi piace"

  4. non so …..forse c’e’ poesia ed arte sempre ovunque e dovunque fuori e dentro noi e noi in qualche modo consciamente o meno tentiamo di riprodurla come ad esempio il pulviscolo di un raggio di sole che irrompe nella stanza o l’ombra di un tiglio sulla finestra della cucina all’imbrunire e perche’ no in una pianella rotta in mille pezzi ma ancora li quadrata ed attaccata un po come tutti noi

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.