Arte & curiosità dal mondo

Michelangelo Pistoletto – I ritratti al tavolo del Terzo Paradiso

Michelangelo Pistoletto - I ritratti al tavolo del Terzo Paradiso

Michelangelo Pistoletto – I ritratti al tavolo del Terzo Paradiso

«[…] E come il vento
odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
e le morte stagioni, e la presente
e viva, e il suon di lei…
»

Ecco, così come a Leopardi sovvien l’eterno nel costante anelito verso l’Infinito, a me sovviene il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto. Magari son lì che rifletto e Michelangelo Pistoletto - Terzo Paradisoall’improvviso eccolo guizzarmi davanti, afferrarmi e portarmi via nel suo mondo oltre la famosa siepe. Ha forza e fascino il Terzo Paradiso, la mia coscienza ne è inebriata e si fa rapire e cullare nelle calme onde della sua profondità spirituale.
Percepisco l’attrazione per la componente geometrica e matematica, il simbolo dell’infinito nella sua reinterpretazione ed elevazione ad uno stato più alto, concettuale, filosofico. La Natura e l’Artificio, i due poli del simbolo originale, finalmente trovano una soluzione alla loro opposizione nel polo centrale che rappresenta, appunto, il Terzo Paradiso.
Michelangelo Pistoletto - Terzo ParadisoCosa significa? Per capirlo bisogna tornare all’uomo e a ciò che lo ha separato dalla Natura originaria. L’artificio è rappresentato dalla scienza, la tecnologia, la cultura, l’arte e la politica. L’uomo non riesce a conciliare i due opposti nella società attuale, ha perso il contatto con l’essenza più pura della Natura, con l’Eden primordiale. Ed è qui che si inserisce il Nuovo segno d’infinito col concetto di Terzo Paradiso. Il cerchio centrale è il grembo simbolico da cui verrà partorita una nuova generazione di persone consapevoli, una rinascita in comunione con la Natura, proprio come Leopardi naufraga abbandonandosi e fondendosi con l’Universo tutto.
Pistoletto vuol far questo infatti, risvegliare coscienze coinvolgendo tutte le persone che credono nella possibilità che il Terzo Paradiso possa abbandonare l’astratto simbolico e diventare reale.

«Così tra questa
immensità s’annega il pensier mio:
e il naufragar m’è dolce in questo mare.
»

LA MOSTRA:
Tuttavia stavolta il Terzo Paradiso mi è sovvenuto per altre vie. In particolare è stata una mostra a destare la mia attenzione. Il suo titolo è “I ritratti al tavolo del Terzo Paradiso” ed è ospitata dalla Galleria Mucciaccia di Roma fino al 7 gennaio 2016.
I ritratti al tavolo del Terzo ParadisoPer capire di cosa si tratta, però, bisogna andare indietro nel tempo all’11 giugno 2015 quando Michelangelo Pistoletto allestì una grande sala della Galleria posizionando al centro un tavolo ricoperto dal simbolo del Nuovo segno di Infinito, una sorta di cenacolo illuminato dalla forza del Terzo Paradiso. Intorno ad esso ha disposto 12 specchi rivolti verso il muro. Poi vi ha fatto sedere 24 persone, una sorta di tavola rotonda per dissertare sul Terzo Paradiso e condividere le proprie esperienze. Alla fine dell’evento, ognuna di queste persone ha lasciato un pensiero dietro lo specchio. Gli specchi sono stati fotografati e questi scatti costituiscono il contenuto dell’esposizione alla Galleria Mucciaccia.
Per saperne di più potete consultare la pagina web sul sito della galleria.

N.B. Per chi fosse interessato all’argomento, segnalo il Rebirth-day, la giornata mondiale del cambiamento per celebrare la Ri-nascita che viene celebrata ogni 21 dicembre. Manca poco!

LINK UTILI:
Michelangelo Pistoletto
Terzo Paradiso
Rebirth-day

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.