Streetart News [wall 529] – NemO’s e NULO in Sicilia

Nemo's @Gibellina, Sicilia
Nemo’s @Gibellina, Sicilia

HALF
Gibellina, una piccola città della Sicilia, è stata completamente distrutta nel 1968 dal terremoto del Berenice. Immediatamente un lento processo di ricostruzione è stato avviato e quindi Gibellina Nuova è stata costruita 18 km lontano dalla città vecchia. Molte persone emigrarono all’estero e solo alcune delle persone colpite dal sisma vissero in baraccopoli vicino alla nuova città.
La ricostruzione creò una città nuova e asettica, senza una storia da raccontare, ma il sindaco di quel periodo, Ludovico Corrao, ha iniziato un progetto culturale e artistico.
Corrao, per evitare l’isolamento culturale di Gibellina, ha invitato artisti contemporanei con fama internazionale a dare il loro contributo al suo progetto. Vari artisti, Consagra, Schifano, Pomodoro, Paladino e altri hanno realizzato degli interventi artistici gratuiti per la città. In questo modo hanno creato luoghi di condivisione sociale e culturale a Gibellina.
Alberto Burri, nella memoria della storia di Gibellina Vecchia, ha donato un’installazione di land art gigante realizzata sulle macerie del centro storico e per le sue strade.
Ora, Peppe Zummo (Assessore alla cultura, al turismo e allo sport di Gibellina) e Vincenzo Messina (Architetto), con altri ragazzi di Gibellina, tentano di creare un progetto simile a quello del museo a cielo aperto di Corrao.
Street artist italiani e stranieri sono chiamati a dare il loro contributo alla Gibellina Nuova. Il fine è sempre lo stesso, creare nuovi centri di aggregazione sociale e culturale nella città nuova.
Io e NULO abbiamo dipinto su un terrapieno, che in passato è stato sede del mercato, ma ora è solo un giro per l’inversione di marcia delle macchine. Un isolato rotondo dove poche persone passano ma non si fermano.
Quando abbiamo iniziato a dipingere lì, quel luogo è tornato a vivere. Le persone hanno fatto avanti e indietro in un luogo ignorato fino ad allora. Questo intervento è stato bellissimo, non solo perché ha permesso di lasciare un tangibile contributo a Gibellina, ma anche perché ha creato nuove dinamiche sociali e urbane. Il disegno ha fatto sì, come il mercato in passato, l’aggregazione dei cittadini in un luogo dove la gente non andava più.
Il vero potere non è nel pezzo, nel disegno, ma nell’effetto che ha avuto sulla gente.
Spesso, la street art è diventata autoreferenziale per l’artista: troppa importanza ai disegni e troppo poco per il contesto sociale e culturale.
NemO’s (Fonte)

LINK UTILI NEMO’S:
NemO’s in this blog | Website | Facebook fan page
LINK UTILI NULO:
NULO in this blog | Instagram | Facebook fan page

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.