Sardegna contemporanea – Pittura – Alessandro Artizzu

Alessandro Artizzu - Dalai Lama (Tenzin Gyatso)

Alessandro Artizzu – Dalai Lama (Tenzin Gyatso)

Sperimento diverse tecniche e materiali che utilizzo secondo ciò che intendo rappresentare. Fa parte del progetto, il termine progetto, infatti, ha un’etimologia definita, pro (avanti) e jacere (gettare), progettare significa quindi gettare avanti. Il progetto fa parte dell’organizzazione delle idee, implica l’attenzione per il mondo circostante, il sapere e la voglia, o meglio, la necessità di conoscere. Moltissime informazioni possono essere catturate e trasformate nella loro essenza per essere trasmesse e comunicate. Il progetto non è mai casuale, non rappresenta solo un supporto, tela, foglio, dove si mettono dei segni grafici e campiture di colore e neppure una fantasticheria tagliata come un piano d’azione.
Nei miei lavori mi piace giocare con l’ironia e per questo mi avvalgo delle parole della Gestalt.
A livello percettivo la Gestalt studia le associazioni di pensiero e come le persone tendano a organizzare gli elementi visivi in gruppi o insiemi unificati quando vengono applicati alcuni principi.
E’ percepita compiuta poiché contrasta con lo sfondo.
Pur essendo molto lontano dal periodo storico della Gestalt, trovo che Arcimboldo con le sue Teste Composte”, possa rientrare in questo contesto.
Ho chiamato i miei lavori “Guess tilt” (immagina un’inclinazione), un’ironica distorsione della parola Gestalt, che tradotto è un non sense.
Alla Gestalt combino lo “Zeitgeist” o spirito del tempo, dove le immagini sono caratterizzate da icone o simbologie attuali.

Alessandro Artizzu

NOTE BIOGRAFICHE:
Alessandro Artizzu (1958), ha una formazione di architetto che spazia in diversi ambiti.
La proposta di lavori d’arte fa parte di un percorso ma non si esaurisce a questo unico ambito.
Dopo il conseguimento della laurea in architettura a Firenze si trasferisce a Milano, con una parentesi a New York, dove lavora nel laboratorio dell’architetto Gaetano Pesce.
A Milano apre la sua attività di designer e propone le sue collezioni nelle fiere dedicate al design: Maison & Objet (Parigi), 100% Design (Londra), MACEF (Milano), Pitti Casa (Firenze).
Disegna packaging di cosmetici per Diego Dalla Palma e complementi d’arredo per Armani Casa, una collezione di T-shirt per Fiorucci e promozionali per varie aziende.
Lavora con materiali diversi, ha realizzato pannelli in resina per gli uffici Smemoranda a Milano, per studi di psicoterapia a Parigi.
Ha realizzato una collezione di vassoi in resina per lo shop del MoMa a New York.
Parallelamente insegna in istituiti a Milano, all’Istituto Europeo di Design e all’ISAD (Istituto Superiore di Architettura e Design).
Dal 2004 insegna in dipartimenti di architettura e interior design all’Estero: Seoul (Corea del sud), Beirut (Libano), Smirne Turchia), Hong Kong, Gwangju (Corea del Sud).

LINK UTILI:
Instagram | Facebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: