Matière Noire: la mostra di Borondo nel vecchio mercato delle pulci di Marsiglia

Matie¦Çre Noire_Act III_Interpretation_Z_Chandellier during the day -® Blind Eye Factory_1

Matie¦Çre Noire_Act III_Interpretation_Z_Chandellier during the day -® Blind Eye Factory_1

Luogo: Marsiglia >> Marché aux Puces
Titolo mostra: Matière Noire
Artisti: Gonzalo Borondo, BRBR FILMS, Carmen Main, Diego López Bueno, Edoardo Tresoldi, Isaac Cordal, Robberto Atzori, Sbagliato e A.L. Crego
Curatore: Carmen Main
Produzione: Gonzalo Borondo e Edoardo Tresoldi
Dal 7 ottobre 2017 al 31 gennaio 2018

Matie¦Çre Noire_Act I_Projection -® Laurent Carte_1Da qualche tempo diverse (e confuse) notizie circolavano su una grande mostra organizzata dall’artista spagnolo Gonzalo Borondo nel vecchio mercato delle pulci recuperato di Marsiglia, il Marché aux Puces. Ciò che destava la maggiore curiosità era il fatto che avesse coinvolto nel progetto diversi artisti italiani e spagnoli come BRBR FILMS, Carmen Main, Diego López Bueno, Edoardo Tresoldi, Isaac Cordal, Robberto Atzori, Sbagliato e A.L. Crego. Questi artisti sono stati invitati a una residenza d’artista condivisa e, durante gli ultimi mesi, hanno realizzato delle opere site-specific appositamente per la mostra. In particolare, essi si sono rapportati alla suggestiva location che è divenuta un catalizzatore di Matie¦Çre Noire_Act I_Projection_E_Caverna_collaboration with Isaac Cordal -® Blind Eye Factory_1interpretazioni che indagano il rapporto con la realtà concentrandosi in particolare sul concetto di invisibile nella nostra percezione. A seconda delle proprie attitudini, gli artisti hanno lavorato con tecniche e medium diversi, dividendo il loro lavoro in 3 atti tematici: Proiezione, Percezione e Interpretazione.

Ebbene, il 7 ottobre, in collaborazione con la Galerie Saint Laurent, Gonzalo Borondo ha finalmente presentato al pubblico la mostra non deludendo certo le aspettative.
Matie¦Çre Noire_Act II_Perception_O_De¦üja¦Ç vu I_collaboration with Carmen Main -® Blind Eye FactoryLa superficie espositiva, che occupa 20 negozi e l’intero piano superiore del Marché aux Puces, ben si è prestata a questo percorso tematico che appare nelle intenzioni come “un viaggio temporale attraverso il mito platonico della caverna“.

Il primo atto, la Proiezione, vede come canali di assimilazione della realtà i diversi modi di proiettare. Come insegna il mito platonico, però, l’interpretazione della realtà può essere errata e le dinamiche fisiche possono venir male intese. Il dialogo tra materia e percezione può creare sfumature che esulano dal rigore scientifico. Qui arriva il secondo atto, la Percezione, che contempla illusioni ottiche e trucchi Matie¦Çre Noire_Act III_Interpretation -® Aruallanteatrali.
Solo nel terzo atto, quello dell’Interpretazione, viene svelato il contributo libero degli artisti scelti proprio perché le loro ricerche multidisciplinari sono legate alle dinamiche spaziali.

Ecco cosa dichiara la curatrice Carmen Main nel catalogo:
All’interno dell’universo di oggetti di Matière Noire si materializzano vessilli di culture diverse. Onde sonore giacciono nascoste nelle sue curvature, parole di una vita passata che non rivela i suoi segreti. Centinaia di statuette e vecchie icone, passate da essere avanguardia a essere memorie, scoprono il suono di un inarrestabile metronomo che batte il tempo sempre più veloce. Come canti del passato, Matie¦Çre Noire_Act I_Projection_D_E¦üchos_collaboration with Carmen Main -® Blind Eye Factory_2voci riverberano da nastri magnetici e interferiscono direttamente con il presente. Nel frattempo, un ascoltatore distratto le modifica secondo la sua percezione contemporanea, in un viaggio di andata e ritorno verso l’immaginazione collettiva (…). Su un Super 8, una bambina guarda nell’obiettivo del padre mentre gioca in riva al fiume (…) Ci affascina parlando di qualcosa di unico, e ci spaventa mentre ci mostra qualcosa di irripetibile. Disegna un passato invisibile, senza il quale la nostra esistenza sarebbe impossibile. Materia oscura del nostro presente.

A seguire una ricca gallery che vi farà entrare direttamente nella mostra marsigliese. Buona visione!

LINK UTILI:
Borondo in questo blog | Website | Blog | Facebook fan page

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: