Erotismo in gocce – Fotografia – La sensualità onirica di David Hamilton

Sisters by David Hamilton

“Sisters” by David Hamilton

Oggi voglio proporvi “Sisters” (2011), la serie in cui il fotografo e regista britannico David Hamilton (1933-2016) cattura le sorelle Lidia Kochetkova e Olesya Yarokhina per il Soon International S/S 2011. Sisters by David HamiltonL’opera di Hamilton è così prolifica e controversa che si finisce disorientati ma, non appena ho visto questa serie, non ho avuto dubbi. L’atmosfera fumosa e oniricheggiante in cui si muovono le sorelle emana un fascino inebriante, soprattutto perché esse sembrano ignare di venir fotografate, sono a loro agio, spontaneamente sensuali.
E’ interessante conoscere la storia di David Hamilton che, nato a Londra dove studia architettura, si trasferisce a Parigi dove trova lavoro nel campo della moda come designer per la rivista Elle e come direttore artistico nei grandi magazzini di lusso Printemps. In quel periodo, senza qualsivoglia preparazione nella fotografia, inizia a scattare foto con un interesse particolare per ragazze adolescenti, spesso bionde e con gli occhi azzurri, ritratte nude nell’intimità o in momenti di riposo. Queste foto hanno un immediato successo negli anni Settanta e Ottanta e vengono raccolte in diversi volumi ma attirano anche accuse di promozione di pedopornografia e pornografia minorile softcore a causa della giovinezza dei soggetti rappresentati.
Insomma un personaggio particolare e dal percorso artistico controverso ma dall’innegabile qualità tecnica e originalità tematica.
Vi lascio alle immagini. Buona visione!

Link utili / Useful links:
Wikipedia | Facebook fan page

Via portraitsofgirls.com

Annunci

5 commenti

  1. […] via Erotismo in gocce – Fotografia – La sensualità onirica di David Hamilton […]

    1. Thanks for sharing 🙂

  2. Mi sembra una reinterpretazione, in chiave classica (neoclassica), di un sentire l’omoerotismo sapphico tra fanciulle/sorelle più sensuale che sessuale, erotismo tra “vergini in fiore” pulite seppur non prive di un certo pathos. Ovviamente, ma come sempre, mia visione, un saluto
    r.m.

    1. Ovviamente, ma come sempre, ti ringrazio per aver apportato il tuo contributo 🙂

  3. ringrazio io te,
    r.m.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: