Fotografia – Ryan Weidman, il tassista che ha ritratto New York per decenni

Ryan Weidman

Ryan Weidman

Volete dare un’occhiata agli ultimi decenni della New York più vera? Allora non potete perdervi la gallery che vi propongo oggi. Chi più di un tassista, infatti, può venire a contatto con ogni tipo di persona ma soprattutto in versione spontanea e naturale?
Ebbene, il tassista newyorkese Ryan Weidman, a partire dagli anni ’80, ha immortalato i suoi passeggeri riportando non solo una prospettiva diversa della Grande Mela, ma anche le trasformazioni che hanno “attraversato la strada” della società americana.
Modelli, poeti, drag queen, celebrità, uomini d’affari e prostitute sono i soggetti di Weidman, che, attraverso essi, ci offre anche una visione unica della diversità culturale che ha contraddistinto New York dagli anni ’80 fino all’arrivo del nuovo secolo.
Oltre a fotografare i suoi passeggeri, a partire dal 1986, il tassista ha espanso il suo interesse anche ai suoi compagni di viaggio e ai pedoni oltre il finestrino del suo taxi.
Un lavoro curioso e di alto valore documentario che vi invito a conoscere nella gallery che segue. Buona visione!

Via mymodernmet.com

Annunci

4 commenti

  1. queste foto sono davvero molto espressive, pazzesche

    1. Sì, assolutamente…

  2. Davvero un bel lavoro.
    Chissà se oggi, con tutte le fisime mentali di chi ha paura di finire online, sarebbe fattibile

    1. Come darti torto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: