CurKillTheBlog – Refik Anadol e l’installazione che mostra il funzionamento della memoria

È possibile rappresentare il funzionamento del cervello umano per quanto riguarda la memoria? A questa domanda risponde l’artista multimediale Refik Anadol con la sua installazione “Melting Memories” che, attraverso proiezioni di luce e sculture di dati in realtà aumentata, ricostruisce i meccanismi che fanno in modo che la mente acquisisca e gestisca il ricordo.
L’opera, che è stata presentata nel 2018 alla Pilevneli Gallery di Istanbul, è stata realizzata con una parete multimediale LED 16 x 20 piedi personalizzata e una schiuma rigida fresata CNC.
Per riuscire nell’impresa, l’artista ha condotto esperimenti nel Neuroscape Laboratory presso l’Università della California a San Francisco. In pratica egli “raccoglie i dati sui meccanismi neurali del controllo cognitivo da un EEG (elettroencefalogramma) che misura i cambiamenti nell’attività delle onde cerebrali e fornisce le prove di come funziona il cervello nel tempo. Questi set di dati costituiscono gli elementi costitutivi degli algoritmi unici di cui l’artista ha bisogno per realizzare le strutture visive multidimensionali in mostra“.
Un progetto interessante che vi invito a conoscere. Buona visione!

LINK UTILI:
Website | Twitter | Instagram | Facebook fan page

Via thisiscolossal.com

Annunci

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.