Edward Woodman, il fotografo degli artisti

Antony Gormley, Case for an Angel II, 1990, in the exhibition ‘Air and Angels’, ITN Building, 200 Gray’s Inn Road, London, 1994. Photography by Edward Woodman
Antony Gormley, Case for an Angel II, 1990, in the exhibition ‘Air and Angels’, ITN Building, 200 Gray’s Inn Road, London, 1994. Photography by Edward Woodman

Dopo avervi ampiamente parlato del fotografo italiano Ugo Mulas, ci spostiamo in Inghilterra con Edward Woodman (1943). Cosa hanno i due in comune? Beh gli artisti. Anche Woodman, infatti, ne ha fatto il suo soggetto preferito, sia al lavoro nei loro studi, sia attraverso le loro opere installate in gallerie, musei e spazi espositivi.
Damien Hirst, Billee Sellman and Carl Freedman, January 1990 - © Edward Woodman. All rights reserved, DACS-Artimage 2018. Photo Edward WoodmanTutto iniziò nel 1981 con l’invito di Sandy Nairne a fotografare sculture per il catalogo ICA / Arnolfini “Objects and Sculpture“. Questa mostra collettiva comprendeva opere di Richard Deacon, Antony Gormley, Anish Kapoor e Bill Woodrow tra gli altri. Ovviamente Woodman accettò diventando nel tempo uno dei più famosi fotografi della storia dell’arte contemporanea britannica.
Woodman ha realizzato ritratti di artisti, fotografato importanti esposizioni, come Freeze ad esempio, la mostra organizzata da Damien Hirst e altri studenti della Goldsmiths nel 1988 a Londra che lanciò il gruppo degli Young British Artists.
Anya Gallaccio, photographed with Red on Green at the ICA, July 1992. Photography by Edward WoodmanEgli è riuscito così a documentare una parte importantissima della storia dell’arte contemporanea del secolo scorso. Altri artisti con cui ha lavorato, giusto per farvi un’idea, sono Edward Allington, Phyllida Barlow, Helen Chadwick, Anya Gallaccio, Mona Hatoum, Michael Landy, Cornelia Parker, Rachel Whiteread, Richard Wilson, Julia Wood e Damien Hirst.
Nel 2000 Woodman ha avuto un incidente ciclistico che ha interrotto la sua carriera commerciale anche se continua a scattare fotografie.
Se vi trovate in Inghilterra, nello specifico a Southampton, da domani 24 novembre 2018 al 2 febbraio 2019, potrete visitare “Space, Light and Time: Edward Woodman, A Retrospective“, la retrospettiva a lui dedicata alla John Hansard Gallery.
Ecco le immagini, buona visione!

Via artimage.org.uk

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.