Introspective Brabs

Schizzi saltuari – Svelamento [flash 12]

Damien Hirst @ Venice

Damien Hirst @ Venice

Riflessioni fanta-cosmiche sull’arte

Così come nell’amore è preferibile non svelarsi completamente per lasciare accesa la (torbida) curiosità del mistero, così l’artista, a mio parere, non dovrebbe disvelare troppo la sua opera per donare al fruitore una potenzialità immaginativa capace di stimolare la sua fantasia e curiosità, oltreché il suo gusto estetico.
Brabs

3 replies »

  1. condivido in pieno: il mistero dell’amoroso resta contiguo all’enigma del facitore-percettore di opere ideative ovviamente se l’insieme resta ancorato a sincerità sentimentale/espressiva, altrimenti solo noia..
    r.m.

    Like

    • Esatto… ti voglio raccontare da cosa nasce questo post perché so che puoi comprendere.
      Prendiamo l’erotismo, una mostra sull’erotismo, ok? L’erotismo ha per me qualcosa di sacro in termini filosofici, cioè quell’entità grave che circonda tutto ciò che ha una valenza oltre le nostre possibilità di percezione standard: religione, sessualità, malattia e via dicendo. Se mi togli il valore sacro dell’erotismo, ciò che vedo diventa tristemente porno, cioè diventa esecuzione senza poesia, mero esercizio fisico. Insomma, perde l’immaginazione, motore che spinge la creatività e il desiderio. Si sfocia nel volgare, tutto è lì ed è compiuto, si esaurisce. Ecco, questo volevo dire. A volte è meglio tacere e far galoppare la fantasia del fruitore piuttosto che spiattellargli la tua pochezza artistica. E umana aggiungerei…

      Like

      • sì la penso così anche io del resto l’eros è vita, il porno (ma in senso complessivo) non è né vita né morte, solo inutile cosa che lascerei a chi forse s..pa ma (non) fa l’amore!?

        Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.