L’architettura contemporanea su siti archeologici iraniani di Mohammad Hassan Forouzanfar

Mohammad Hassan Forouzanfar - Zaha Hadid's Port House over Tepe Sialk in Kashan
Mohammad Hassan Forouzanfar – Zaha Hadid’s Port House over Tepe Sialk in Kashan

Expanding Iranian Ancient Architecture” è il nome della serie di fotomontaggi realizzata dall’architetto Mohammad Hassan Forouzanfar. Come suggerisce il titolo, si tratta di un’espansione delle antiche architetture iraniane. La particolarità è che quest’espansione è realizzata attraverso la sovrapposizione di architetture contemporanee esistenti. In pratica Mohammad Hassan Forouzanfar “installa” progetti architettonici firmati da grandi nomi quali Zaha Hadid, Daniel Libeskind e Norman Foster, su siti archeologici iraniani.
L’obiettivo è quello di mettere in luce, attraverso la tensione fra passato e presente, come l’eredità architettonica dell’Iran venga trascurata e di innescare una discussione su come potrebbe essere ripristinata.
Secondo l’architetto, infatti, “la conservazione e il restauro dei monumenti sono importanti in un paese con un ricco patrimonio storico e le sue strategie devono essere costantemente riviste per trovare le migliori pratiche e i principi più aggiornati“.
Il dibattito sull’uso dell’architettura contemporanea per aiutare a preservare i siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO è un delicato argomento su cui gli architetti riflettono da tempo. La risposta creativa, e provocatoria, di Mohammad Hassan Forouzanfar, è uno modo per riportarlo all’attenzione del mondo dell’architettura e oltre.
Vi lascio alle immagini, buona visione!

LINK UTILI:
Mohammad Hassan Forouzanfar in questo blog | Instagram

Via dezeen.com

6 commenti

  1. aLCUNE CONVINCENTI, ALTRE NO, DIREI CHE OGNI PROPOSTA progettuale aNDREBBE BEN CONSTESTUALIZZATA OLTRE AL MERO ESERCIZIO NEO-ACCADEMICO!

    • A me la serie ha colpito molto. Credo che l’artista/architetto abbia semplicemente voluto sorprendere più che azzardare un progetto. Come avrai letto nell’articolo, l’idea di fondo è quella di discutere sul ruolo dell’architettura contemporanea nella salvaguardia dei siti archeologici iraniani (e oltre). Non si parla infatti di veri e propri progetti 😉

    • Devo dire che a me piacerebbe molto un’idea così azzardata realizzata su luoghi non storici. Da un’amante della fantascienza ce lo si può aspettare, no? Sulle considerazioni relative ai luoghi storici, invece, vedi altro commento con link a esempio 😉

  2. sì, certo, ma forse mi sono fatto prendere dal lato, come dire, del mestiere! cmq ogni sito merita attenzioni, ne va delle nostre memorie!
    r.m.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.