Arte & curiosità dal mondo

The Dating Brokers, il sito che mette all’asta 1 milione di profili di incontri

Screenshot di un’asta parte del progetto The Dating Brokers (2017) di Joana Moll

Screenshot di un’asta parte del progetto The Dating Brokers (2017) di Joana Moll

Parliamo di Internet, social newtwork, siti di incontri e tutte quelle nuove componenti che ormai fanno parte del vissuto contemporaneo quotidiano. Parliamone soprattutto dal punto di vista della privacy. Siete consapevoli del fatto che immettendo i vostri dati in questi siti, questi possano venir usati per una profilazione di tipo commerciale, sociale e politica? Siete consapevoli che, accettando le loro condizioni per l’iscrizione, che solitamente dimenticate di leggere, questi siti abbiano il diritto di usare, e soprattuto vendere, i vostri dati?
A questo proposito vi vorrei far riflettere su “The Dating Brokers“, un sito realizzato dall’artista Joana Moll insieme alla Tactical Tech. Questi ultimi hanno acquistato 1 milione di profili, prelevati da siti di dating, per 136 € da USDate, e li hanno resi pubblici e consultabili.
I dati acquistati possedevano sia le immagini, i nomi utente, gli indirizzi e-mail, la nazionalità, il genere, l’età, l’orientamento sessuale, gli interessi, la professione, caratteristiche fisiche approfondite e tratti della personalità. Il sito, inoltre, non solo rende consultabili questi profili, ma li vende anche al miglior offerente.
Obiettivo di questo interessante progetto è quello, appunto, di sensibilizzare sui pericoli di fornire online le informazioni che ci riguardano, informazioni che sollevano questioni etiche, morali e legali che devono essere affrontate con urgenza.
Vi lascio alle vostre riflessioni sul caso!

LINK UTILI JOANA MOLL:
Joana Moll in questo blog | Website
LINK UTILI TACTICAL TECH:
Tactical Tech in questo blog | Website

Via tacticaltech.org

10 risposte »

  1. …e sennò perché uno compra hard disk sempre più capaci e attiva sistemi di pagamento online, se non per comprare questo tipo di informazioni? :P
    E’ buffo che molti diano per scontata sicurezza, provata onestà e privacy dei siti internet, e poi guardino in malo modo il postino neoassunto che suona alla porta!
    ^_^

    "Mi piace"

  2. C’è qualcosa che mi sfugge e mi ricorda quando alcuni celebrati autori televisivi con la scusa di fare la satira sull’immagine delle donne in tv le presentavano pari pari scosciate, ma ovviamente mica era per i voyeurs, era satira, forse…

    "Mi piace"

      • In effetti non ho espresso bene l’idea, ma quello che volevo dire è che non mi convincono quelle operazioni in cui per denunciare una cosa la si fa uguale. Qui mi pare che vengono messi in vendita dati esponendo agli stessi rischi i proprietari degli stessi, o no?

        "Mi piace"

      • Come scritto sul loro sito: “Al fine di proteggere le identità delle persone ritratte nei profili, abbiamo rimosso e / o oscurato qualsiasi informazione che potrebbe portare all’identificazione di un utente, come account e-mail, indirizzo, numero di telefono o nome.” Le foto restano ma sono pubbliche visto che gli utenti accettano che lo siano nelle condizioni di registrazione (che non leggono).
        Io credo che sia un lavoro che dovrebbe far riflettere e magari le persone la smetteranno (avvocati compresi) di scrivere dichiarazioni sugli stati dei social in cui dichiarano di non dare l’autorizzazione al trattamento dei dati. L’hanno già sottoscritta durante la registrazione e quella vale, non le minchiate che scrivono seguendo catene di Sant’Antonio del menga…

        "Mi piace"

      • Ah, va bene. In effetti accettiamo sapendo che come minimo ci ritroveremo un po’ di spam e di telefonate sgradite. Ma poi gli avvocati si buttano sui cosiddetti “filoni” che potrebbero portarli molti clienti.

        Piace a 1 persona

      • Ci son tanti leoni da tastiera che pensano di poter dire / fare / mostrare quello che vogliono senza capirne le conseguenze. A mio parere questo tipo di lavori serve più di un monito generico del tipo “Guarda che poi…”. Se si vedono in vetrina, io credo che ci penseranno due volte!!!

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.