Emergenza Coronavirus – Iniziative online di musei e gallerie [13]

#iorestoacasa

Cosa troverete: “Così lontani, così vicini” per l’EXMA di Cagliari; Michela Murgia per il Triennale Decameron della Triennale di Milano; “Fumetti nei Musei – Martoz Il pomo rubato” per la Galleria Borghese di Roma; “Musei aperti – Raccolta collezioni laboratori e… microbi” per la Fondazione Musil di Brescia; “Io resto a casa, io guardo da casa” per l’Arte in Regola di Roma; “Miramare diventa anche virtuale” per il Castello di Miramare di Trieste; “Love is the answer” per la Boccanera Gallery di Trento; “L’arte ai tempi del COVID-19” per il Palazzo Maffei di Verona; “I don’t dance alone” di Jacopo Miliani per il MAGA di Gallarate; “#iorestoacasa con Mymovies live” per Mymovies.

Io resto a casa, io guardo da casa [mostra online]
L’esposizione, nel rispetto delle norme promulgate che vietano qualsiasi forma di aggregazione al fine di contenere la diffusione del COVID 19, si propone di coinvolgere ed avvicinare artisti da ogni latitudine del globo, in un momento catartico nel quale la distanza è veicolo di avvicinamento tra persone, unite dal bisogno di una rinascita, ossia una ri-evoluzione etica, morale e culturale a livello planetario.
Chi: Roma, Arte in Regola
Quando: 28 marzo 2020 – 31 luglio 2020

Così lontani, così vicini
Da qualche giorno è online, sul sito e sui canali social del Centro comunale d’arte EXMA il nuovo progetto artistico firmato da Simona Campus, direttrice artistica dello spazio di via San Lucifero. Si chiama Così lontani così vicini e vuole essere un contributo per trascorrere il tempo in casa facendo entrare le persone nelle abitazioni private di numerosi artisti sardi. Case/studio di cui gli artisti hanno aperto le porte per visitarle insieme e realizzare un’esperienza che normalmente non si avrebbe la possibilità di fare
Chi: Cagliari, EXMA
Quando: 29 marzo 2020 – 29 aprile 2020

Musei aperti – Raccolta collezioni laboratori e… microbi
In questi giorni tanto difficili, anche il Musil rende accessibili collezioni e attività attraverso i propri canali digitali. Sui nostri canali social e di seguito potrete trovare materiali riferiti ai nostri musei, ma anche contributi di particolare originalità o interesse provenienti dal resto dell’ampio mondo dei musei.
Chi: Brescia, Fondazione Musil
Quando: 29 marzo 2020 – 29 aprile 2020

Miramare diventa anche virtuale
C’è anche Miramare tra i primi grandi musei italiani a rispondere all’appello del MIBACT che, alla notizia della chiusura imposta per limitare al minimo il rischio dei contagi, ha invitato tutti i protagonisti del mondo della cultura a fare la propria parte sfruttando le potenzialità degli strumenti informatici e virtuali.
Miramare ha accettato l’invito, rilanciando ulteriormente con alcune iniziative inedite fra cui l’idea di un simpatico colloquio a distanza con i più piccoli.
Chi: Trieste, Castello di Miramare
Quando: 29 marzo 2020 – 29 aprile 2020

Online exhibition – Love is the answer
Boccanera Gallery ha il piacere di presentare “LOVE IS THE ANSWER” la prima mostra digitale, con la galleria a porte chiuse, che sarà accessibile attraverso tutti i canali online della galleria: sito web, newsletter e nei social Instagram, Facebook, Twitter e WhatsApp.
Ogni giorno, dal mercoledì alla domenica, verrà pubblicata online un’opera attraverso i social della galleria.
Una mostra che ci avvicina in un momento in cui dobbiamo rimanere distanti, e che allo stesso tempo ci porta alla riflessione, dandoci il tempo di analizzare e osservare un’opera alla volta.
Chi: Trento, Boccanera Gallery – Boccanera Project Room
Quando: 29 marzo 2020 – 26 aprile 2020

“I don’t dance alone” di Jacopo Miliani
I don’t dance alone, curato dallo stesso Jacopo Miliani e da Vittoria Broggini, è l’invito a compiere una danza, gesto dalla funzione vitale che, se condiviso, estende il proprio senso in quello di un rituale collettivo, una performance visibile su Facebook, Instagram e YouTube che mette in atto le dinamiche della danza per comunicare nuove modalità creative di visione e di partecipazione, condizionate dal momento che si sta attraversando.
La danza e la performance diventano, quindi, una forza aggregativa capace di diffondere emozioni e messaggi di speranza, necessarie al singolo quanto alla comunità.
Chi: Gallarate, Museo MAGA
Quando: 19 marzo 2020 – 15 aprile 2020

#iorestoacasa con Mymovies Live
MYmovies conferma la sua vocazione “dalla parte del pubblico” e sostiene con determinazione la campagna #iorestoacasa offrendo gratis ai propri lettori una risposta concreta alla voglia di cinema e di socialità attraverso la propria Sala Web.
Chi: Mymovies
Quando: 17 marzo 2020 – 5 aprile 2020

L’arte ai tempi del COVID-19
Per l’emergenza Covid-19, anche Palazzo Maffei Casa – Museo di Verona ha chiuso ai visitatori. Ma l’arte non si ferma e popola ora più che mai i propri social networks aderendo alla campagna Mibact #iorestoacasa e proponendo un palinsesto ricco di iniziative, a partire dal profilo Instagram @palazzomaffeiverona con appuntamenti dedicati a Mario Schifano, Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Andy Warhol e Pablo Picasso, René Magritte, Marcel Duchamp, Renato Guttuso ed Emilio Vedova, Leandro Erlich.
Chi: Verona, Palazzo Maffei
Quando: 29 marzo 2020 – 4 aprile 2020

Fumetti nei Musei – Martoz Il pomo rubato
La Galleria Borghese è protagonista della storia a fumetti Il pomo rubato disegnata da MARTOZ e disponibile per la lettura on line il 29 e 30 marzo nell’ambito del progetto ideato e realizzato dal MiBACT in collaborazione con la casa editrice Coconino Press Fandango e gli autori delle storie.
Ogni domenica sono disponibili gratuitamente per la lettura online al link dell’editore issuu.com/coconinopress 6 dei 51 albi dedicati ai musei e ai parchi archeologici del Paese illustrati da alcuni dei migliori fumettisti italiani.
Chi: Roma, Galleria Borghese
Quando: 29 marzo 2020 – 30 marzo 2020

Triennale Decameron – Michela Murgia
Triennale Decameron: storie in streaming nell’era della nuova peste nera.
Nell’ambito di Triennale Decameron, Michela Murgia, in dialogo con Leonardo Caffo, filosofo e tra i curatori del Public Program di Triennale, affronterà il tema Essere Morgane nel 2020, il femminismo dalla fine del mondo. Michela Murgia, oltre a essere una celebre scrittrice, è anche una delle attiviste femministe più radicali, attente, intelligenti del panorama italiano. In questa conversazione racconterà cosa significa essere una “Morgana” nel 2020, ora che un tipo di mondo crolla per l’emergenza sanitaria e un altro pare debba venire a costituirsi. Che ruolo ha, se ne ha qualcuno, il femminismo “alla fine dei tempi”?
Dove: Milano, Triennale
Quando: 29 marzo 2020 – 29 marzo 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.