News dal Blog

Emergenza Coronavirus – Iniziative online di musei e gallerie [38]

#iorestoacasa

Cosa troverete: “Altissima Definizione” per la Pinacoteca di Brera di Milano; Anri Sala per la Galleria Alfonso Artiaco di Napoli; “#iorestoacasa con il MAXXI – Un mondo nuovo” per il MAXXI di Roma; Cino Zucchi per il Triennale Decameron della Triennale di Milano; “Palermo silente, Cultura viva” per il Palazzo Branciforte di Palermo; Fabio Novembre per la Domus Academy di Milano; “La Città Riflessa” per l’Ocean Space di Venezia; “InCamera live drawing in streaming” per la Galleria Nazionale dell’Umbria; “Varese Gallery Virtual Tour” per la Deodato Arte di Milano; “In Opera” per Oggetti specifici di Torino; Sabrina Mezzaqui per la Galleria Massimo Minini di Brescia; “Racconti d’arte” per la Raccolta Lercaro di Bologna; “L’artigianato fiorentino per l’Italia” per la Casa d’Aste Pananti di Firenze; Saghar Daeiri per la Shazar Gallery di Napoli; “Flapping Wings” per Punto sull’Arte di Varese.

Altissima Definizione
La Pinacoteca di Brera è lieta di presentare una parte importante della sua collezione in una modalità di fruizione unica.
Attraverso particolari riprese realizzate in collaborazione con Haltadefinizione, tech-company specializzata nella digitalizzazione di beni culturali e nelle attività di divulgazione, le opere della Pinacoteca sono state acquisite in altissima definizione, raggiungendo parametri molto ambiziosi in termini di qualità e risoluzione e con la possibilità di ingrandire particolari fino a 40 volte la loro misura reale.
Il grado di dettaglio è tale da consentire un approccio completamente nuovo ai dipinti, che va persino oltre ciò che è in grado di percepire l’occhio umano.
Si possono individuare anche i minimi particolari, leggere gli elementi tecnici, le sottigliezze dei pigmenti, le tracce del disegno, quasi arrivando al cuore e al sentimento degli artisti.
Attraverso un movimento di avvicinamento, come una sorta di zoom, si riesce ad “entrare” nel quadro e comprendere anche ciò che solitamente non è visibile, neanche con lo sguardo più ravvicinato.
E’ una modalità di visione che va oltre, in linea con l’esperienza di un museo vivo e vicino ai propri visitatori anche in questo momento particolare. E’ un rapporto diretto, una vicinanza possibile con un’opera che amiamo, un’emozione che possiamo rivivere.
Chi: Milano, Pinacoteca di Brera
Quando: Da aprile 2020

La Città Riflessa
Calli e campi sono deserti, rarissimo incontrare persone in giro.
Le attività sono ancora quasi tutte chiuse nel rispetto del decreto del Governo per emergenza Coronavirus.
Le persone a casa, per evitare il rischio di contagio.
Venezia, come le altre città del mondo, mostra in questo periodo di emergenza sanitaria il suo volto più intimo. Un’immagine che si riflette sull’acqua dei suoi canali, liberi dal moto ondoso, ora più limpidi.
Si vedono i pesci nuotare, uccelli e altri animali. Una città silenziosa ma non immobile che sa comunque, come sempre, mostrare la sua resilienza e l’operatività dei suoi cittadini che non si lasciano abbattere.
Parte da questa fotografia di Venezia l’iniziativa “La Città Riflessa” di Ocean Space, il centro di ricerca dedicato agli oceani che ha sede dallo scorso anno in campo San Lorenzo nell’omonima Chiesa.
Dal 24 aprile sono disponibili in rete una serie di iniziative dedicate alla Laguna e alla sua sostenibilità in attesa della mostra “Territorial Agency: Oceans in transformation“.
Chi: Venezia, Ocean Space
Quando: 24 aprile 2020 – 24 agosto 2020

Saghar Daeiri. Swallow – Kiss – Burn
Venerdì 24 aprile la Shazar Gallery presenta l’anteprima della mostra “Swallow – Kiss – Burn” della pittrice Saghar Daeiri sul canale on-line Artland (viewing room).
“La prima personale italiana dell’artista iraniana che ha base ad Istanbul, era prevista proprio in questi giorni negli spazi di via P. Scura ma la Shazar Gallery, al pari di tutte le altre gallerie italiane, è chiusa in ottemperanza ai divieti governativi. Saghar Daeiri, che era attesa a Napoli per l’inaugurazione, si trova attualmente bloccata a Theran, sua città natale, senza possibilità di tornare in Turchia, dove adesso vive, sottoposta ad un doppio divieto: lasciare l’Iran e rientrare in Turchia.
Gli eventi rendono impossibile aprire fisicamente in galleria la mostra, posticipata fino al giorno della riapertura, ma dal 24 aprile viene presentata una sua anteprima su Artland. La serie di Saghar Daeiri “Swallow – Kiss – Burn”, presentata su Artland, si concentra sulla mitologia mediorientale e sulle immagini archetipiche. Le scene sono ambientate in un giardino persiano, metafora del paradiso terrestre, in cui creature non umane si vestono con abiti non convenzionali ed hanno corpi cadenti, sovrappeso e invecchiati, lontani dalle immagini di bellezza popolare e commerciale. La deformazione fisica stride con il colore acceso e brillante e l’abilità grafica con cui sono resi i dipinti.
Chi: Napoli, Shazar Gallery
Quando: 24 aprile 2020 – 31 maggio 2020

#galleryathome – Anri Sala
The first phrase in the title chosen by Anri Sala for this new exhibition – AS YOU GO –implies the idea of movement: that of a time-based work, informed by music and moving images; and that of the visitors, who Sala implicitly encourages to keep moving and hence partake in the making of their own individual experience of an exhibition that bears a certain resemblance to a performative stage.
In many Western languages, the expression “building castles in the air” refers to making unrealistic, over ambitious plans.
Chi: Napoli, Galleria Alfonso Artiaco
Quando: 24 aprile 2020 – 24 maggio 2020

In Opera
La curiosità di interrogare gli artisti sul processo, i sentimenti, le frustrazioni del quotidiano mi ha portata all’apertura di OGGETTI SPECIFICI, uno spazio ibrido, una galleria di materiali che appartengono alla fase generativa di un’opera: bozzetti, disegni, studi, maquette, ma anche incompiuti e abbandoni; oggetti che rivelano tutto il coraggio, ma anche l’esitazione della prova, oggetti che raccontano il modo di procedere di una pratica artistica, nei suoi arresti e nelle sue accelerazioni.
Questa fase importantissima e intima, senza la quale non esisterebbe tutta l’arte che ci circonda, vorrei svelarla e farla conoscere ad a un pubblico più vasto.
Per questo ho ideato un format di interviste video nelle quali dialogo con gli artisti, nelle loro case o nel loro studio, sul processo generativo, sulle idee e le emozioni colte nel quotidiano.
Chi: Torino, Oggetti specifici
Quando: 24 aprile 2020 – 24 maggio 2020

Racconti d’arte
Da martedì 24 marzo la Raccolta Lercaro pubblica su Facebook (profilo: Giacomo Lercaro e pagina: Raccolta Lercaro) e sul proprio canale YouTube due video settimanali per raccontare le opere della collezione permanente.
Il progetto – nominato “Racconti d’arte” e sempre accompagnato, nella pubblicazione, dagli hastag #aportechiuse #laculturanonsiferma #apertiaportechiuse – è partito con il lancio di 2 video a settimana (generalmente il martedì e il giovedì)
Chi: Bologna, Raccolta Lercaro
Quando: 24 marzo 2020 – 24 maggio 2020

Varese Gallery Virtual Tour
Esposta una selezione delle opere di Pop e Street Art più significative della collezione: Andy Warhol, Banksy, Mr.Brainwash e Mr.Savethewall, ma anche Jeff Koons, Romero Britto e Josè Molina.
L’opera che ora ha destato più interesse è Sales Ends Today di Banksy, una serigrafia firmata e numerata in originale, oltre che al divertente vaso Split Rocker di Jeff Koons.
Per iniziare la visita: https://www.deodato.com/virtual/varese/
Immagini HD: https://we.tl/t-RaEKt04Ph3
Chi: Milano, Deodato Arte
Quando: 17 aprile 2020 – 24 maggio 2020

Palermo silente, Cultura viva
Il ciclo – articolato in cinque incontri – prevede una serie di visite guidate virtuali introdotte da Massimiliano Marafon Pecoraro che dialogherà, di volta in volta, con interlocutori rappresentanti dei luoghi e del patrimonio storico-artistico oggetto degli approfondimenti: dimore storiche private, archivi di architettura e collezioni private, che apriranno i propri scrigni attraverso la piattaforma Zoom, offrendo al visitatore un’inedita visita.
PALAZZO BRANCIFORTE, DALLA STORIA ALL’ARTE
Uno dei luoghi emblematici della storia e della cultura palermitana apre le porte ai visitatori durante l’emergenza covid 19 inaugurando il ciclo “Palermo silente, Cultura viva”. Gabriella Sciortino, responsabile dei servizi educativi di Civita Sicilia, dialogherà con Massimiliano Marafon illustrando l’articolata storia del palazzo che da mansione aristocratica divenne Monte dei Pegni e oggi, è stato riconvertito in un centro culturale polivalente a seguito del prestigioso restauro della Fondazione Sicilia che qui vi custodisce parte delle sue storico-artistiche.
Chi: Firenze, Casa d’Aste Pananti
Quando: 23 aprile 2020 – 4 maggio 2020

L’artigianato fiorentino per l’Italia
In un momento di grave difficoltà per il nostro Paese e per tutto il mondo impegnato nella lotta al COVID-19, gli artigiani di Firenze su iniziativa della Riccardo Barthel & C., hanno dato vita al progetto “L’artigianato fiorentino per l’Italia”: un’asta di beneficenza per la città e per l’Italia intera.
Le 115 creazioni dei venti artigiani partecipanti (di seguito l’elenco completo) saranno oggetto di un’asta online il cui ricavato verrà interamente devoluto all’Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi, il principale presidio della città coinvolto nell’emergenza sanitaria.
Chi: Palermo, Palazzo Branciforte
Quando: 23 aprile 2020 – 2 maggio 2020

Flapping Wings
Flapping Wings vede riuniti 10 pittori, italiani e internazionali, in occasione della prima mostra unicamente online di PUNTO SULL’ARTE. In un periodo così delicato come quello che stiamo vivendo, la libertà e la possibilità di muoversi sono divenuti temi molto sentiti da tutti, e gli animali che incarnano di più questa sensazione di leggerezza sono proprio gli uccelli. Il loro canto ci sveglia la mattina e ci accompagna durante il corso di tutta la giornata ricordandoci che la primavera è iniziata e che la natura, con la sua potenza, ci sta mostrando come da ogni inverno ha sempre la forza di rialzarsi e rinascere più forte di prima.
Chi: Varese, Punto sull’Arte
Quando: 23 aprile 2020 – 2 maggio 2020

#iorestoacasa con il MAXXI – Un mondo nuovo
IORESTOACASA con il MAXXI – Venerdì, Sabato, Domenica e Lunedì
Speciale rubrica Un mondo nuovo:
domani, venerdì 24 aprile alle 16, diretta Instagram con il filosofo Emanuele Coccia in conversazione con Giovanna Melandri
Domenica 26 aprile, vulnerabilità e cura nella riflessione della professoressa Elena Pulcini
Lunedì 27 aprile intervista a Paolo Giordano a partire dal suo libro Nel contagio
La Festa della Liberazione e l’importanza della memoria:
il racconto del Mausoleo delle Fosse Ardeatine e un contributo video del Museo Virtuale della Resistenza
Azioni d’artista: Invernomuto
Il Mondo perduto di Paolo Di Paolo e il catalogo che raccoglie le sue straordinarie fotografie
10 anni di mostre: William Kentridge. Vertical Thinking
Libri al MAXXI: Corpi speciali di Francesca D’Aloja
Le icone del design: la poltrona Proust di Alessandro Mendini nel racconto di Domitilla Dardi
Collezione MAXXI in Lingua Italiana dei segni: alla scoperta dell’opera Widow di Anish Kapoor
Chi: Roma, MAXXI
Quando: 24 aprile 2020 – 27 aprile 2020

Triennale Decameron – Cino Zucchi
Triennale Decameron: storie in streaming nell’era della nuova peste nera.
Proseguono gli appuntamenti di Triennale Decameron con l’architetto Cino Zucchi, venerdì 24 aprile. Questo incontro è promosso in collaborazione con Lavazza, che contribuisce alla diffusione dell’arte e della cultura sostenendo alcune iniziative digitali (#restARTbyLavazzaGroup).
Nell’ambito di Triennale Decameron, Cino Zucchi in conversazione con Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano, parlerà dell’architettura nel periodo post COVID-19 e del ripensamento degli spazi – di lavoro e di abitazione – sulla base di una nuova fruibilità e convivialità.
Chi: Milano, Triennale
Quando: 24 aprile 2020 – 24 aprile 2020

Amici miei #42 – Sabrina Mezzaqui
SABRINA MEZZAQUI partecipa al dialogo virtuale all’interno della piattaforma Ti do la mia parola, un exhibition website strutturato partendo da una serie di parole chiave:
Abitare / Algoritmi / Alterità / Artificio / Attraversare / Doppio / Introspezione /
Invisibile / Radici / Rovine / Rumore / Sorellanza / Visione
Il contributo di Sabrina Mezzaqui è basato su una successione di lettere che narrano un periodo di isolamento di tre mesi, vissuto dall’artista stessa, nell’isola di Pantelleria in un lontano inverno di una ventina d’anni fa.
Chi: Brescia, Galleria Massimo Minini
Quando: 24 aprile 2020 – 24 aprile 2020

Exclusive talk with Fabio Novembre
Fabio Novembre, designer and Domus Academy scientific director will be the protagonist of a special interview led by the journalist Caterina Lunghi. Past Forward will start from Novembre as a student progressively getting in touch with the Italian Design maestros, some of them also founders of DA, through the value of cross disciplinarity, until his approach to design and perspectives for the next generation of international design professionals.
A projection into the future from solid roots.
Chi: Milano, Domus Academy
Quando: 24 aprile 2020 – 24 aprile 2020

InCamera live drawing in streaming
Continua il racconto di InCamera con un terzo appuntamento, venerdì 24 aprile alle ore 19.00: torna il progetto di live drawing in streaming, ideato dalla Galleria Nazionale dell’Umbria e da BecomingX – Art+Sound Collective, trasmesso in diretta sulla pagina Facebook della Galleria Nazionale dell’Umbria.
La nuova performance collettiva coinvolgerà sei nuovi artisti – Emanuele Barduagni, David Ferracci, Chiara Dionigi, Chiara Galletti, Daisy Ingrosso, Francesca Mantuano – che disegneranno via web cam, accompagnati dal dj set di Newcombe dal vivo.
Venerdì 24 aprile gli illustratori e il musicista si confronteranno su un’unica tematica, come sempre ispirata da titoli di quadri e opere di grandi artisti: è il turno di Quadrato Rosso (1915) di Kazimir Malevic, che vuole legare lo sviluppo dell’arco narrativo del progetto InCamera alle celebrazioni del 25 aprile.
Dopo due opere molto diverse tra loro ma entrambe legate alla forma e alla figurazione, come L’Urlo, e La persistenza della memoria, i sei artisti del Collettivo Becoming X saranno sfidati a rappresentare un’espressione senza rappresentazione dell’arte suprematista: potranno lasciarsi ispirare o usarla come suggestione, misurandosi anche con i temi propri del 25 aprile e della Liberazione.
Chi: Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
Quando: 24 aprile 2020 – 24 aprile 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.