Emergenza Coronavirus – Iniziative online di musei e gallerie [50]

#iorestoacasa

Cosa troverete: la mostra virtuale “Pino Pascali. Fotografie” per la Fondazione Pino Pascali di Polignano a Mare; “Glass-Nost – social reality digital club” per il Castello di Rivoli; William Kentridge per Galleria Lia Rumma di Napoli; Alberto Di Fabio per la Galleria Umberto Di Marino di Napoli; Massimo Bartolini per il Centro Pecci Extra del Centro Pecci di Prato; la mostra sull’oriente da Dep Art Gallery ora visitabile su Youtube; “Aosta Publishing” per il Toast Project Space di Firenze; Max Hollein per il Triennale Decameron della Triennale di Milano; “Poster Quotidiano” per Casa Testori di Novate Milanese; Bethan Huws per Vistamare di Pescara; “BestOf – Collective Exhibition” per A Pick Gallery di Torino.

BestOf – Collective Exhibition
A PICK GALLERY apre il 6 maggio la mostra BestOf con le opere di James Scott Brooks, Fernanda Carrillo, Michael Conrads, Sven Drühl, Nadia Gohar, Jan Muche, Remijon Pronja, Laura Quiñonez, Gema Rupérez, Miro Trubač, Fleur van Dodewaard
Come molte altre gallerie, durante questo periodo di lockdown abbiamo usato più che mai i social per portare avanti le attività: abbiamo pubblicato materiale di approfondimento della mostra di Laura Quiñonez (Accidentes geo-gráficos, dal 10 marzo al 9 maggio 2020), allestita in galleria e mai ufficialmente inaugurata (https://apickgallery.com/more-accidentes-geo-graficos/); abbiamo organizzato delle esposizioni virtuali curate da Sara Liuzzi che rileggevano le opere sotto il filtro del coronavirus (https://apickgallery.com/video-esposizioni/); abbiamo creato un canale di video-dialoghi con gli artisti che hanno raccontato la loro quarantena in diverse parti del mondo e come abbia influito nella loro ricerca (https://apickgallery.com/video-dialoghi/).
Chi: Torino, A Pick Gallery
Quando: 6 maggio 2020 – 26 settembre 2020

Glass-Nost – social reality digital club
Dal 6 maggio al 17 giugno 2020 ogni mercoledì si svolgerà una diretta Instagram che verrà pubblicata nella sede virtuale del Museo il giovedì
Un programma del Cosmo Digitale del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea realizzato in collaborazione con la Libreria Luxemburg, Torino e insieme a Faust.
Nei singoli episodi, due persone fisicamente a Torino, una all’interno e l’altra all’esterno della vetrina della libreria, comunicano attraverso il vetro con una terza persona collegata in remoto, che non si trova nella stessa città, attorno alla questione della separazione dei corpi durante il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria in corso. Il progetto, da un punto di vista dell’allestimento, spazializza la riflessione sull’isolamento nelle relazioni umane. Ogni registrazione della serie avverrà in un momento che non sarà comunicato al fine di ottemperare ai decreti governativi.
Chi: Rivoli, Castello di Rivoli
Quando: 6 maggio 2020 – 17 giugno 2020

Pino Pascali – Fotografie
Dopo il successo ottenuto alla 58^ Biennale di Venezia, la Fondazione Pino Pascali di Polignano a Mare è lieta di presentarela mostra virtuale “Pino Pascali. Fotografie”: ad ospitare il progetto sarà la piattaforma museovirtualepinopascali.it realizzata in collaborazione con myphotoportal e inaugurata lo scorso 30 marzo con il progetto fotografico Camera con vista.
La mostra è dedicata alla ricerca fotograficadi Pino Pascali, un aspetto dell’indagine artistica e pubblicitaria fino a qualche tempo fa in gran parte sconosciuto e inedito.
Presenti oltre 90 immagini realizzate e stampate dall’artista nel 1965 quando, da tempo impegnato nell’attività grafica per la Lodolofilm, intraprende un viaggio tra Napoli, Capri e Ischia per realizzare il suo primo reportage fotografico destinato alla produzione di uno spot-carosello per la grande industria alimentare di conserve italiane, Cirio.
L’obiettivo della ricerca è subito chiaro: evidenziare i caratteri della tradizione napoletana all’interno di una prorompente connotazione emozionale. Il viaggio diventa una vera e propria ricognizione del paesaggio urbano e portuale; non dunque una semplice raccolta di immagini per un montaggio da studio, bensì un illuminante incontro con l’immagine.
Chi: Polignano a Mare, Fondazione Pino Pascali
Quando: 6 maggio 2020 – 6 giugno 2020

Poster Quotidiano
L’epidemia del COVID-19 non ha causato soltanto un’emergenza sanitaria, ma anche un’emergenza sociale. Tante persone e famiglie delle nostre comunità si trovano in gravi difficoltà ad affrontare i bisogni più elementari, dal cibo di ogni giorno, al tetto sotto cui proteggersi.
La dimensione della quotidianità ha fatto breccia anche nell’esperienza degli artisti in questo lungo periodo di quarantena, durante il quale hanno continuato a lavorare autonomamente nelle proprie case e anche a ripensare le proprie pratiche.
È per questo che Iva Lulashi, Adrian Paci e Fabio Roncato hanno chiesto ad un gruppo di artisti – Giovanni Frangi, Marinella Senatore, Stefano Arienti, Massimo Kaufmann,Vanni Cuoghi, Emilio Isgrò, Alessandro Sambini, Giovanni Iudice, Ruben Montini, Davide Monaldi, Elena Mocchetti, Filippo Berta, Andrea Cerruto, Giulia Andreani, David Reimondi, Matteo Fato, Hermanos Santiago, Beatrice Marchi, Alessandro Agudio, Thomas Braida, Paolo Ciregia, Nina Carini – di unirsi a loro realizzando ciascuno un lavoro in formato poster 50 x 70 cm in tiratura di 20 copie oltre a due prove d’artista. I poster firmati e numerati verranno messi in vendita con un contributo minimo a poster di 100 euro.
Chi: Novate Milanese, Casa Testori
Quando: 6 maggio 2020 – 6 giugno 2020

Visto da qui_Online – Alberto Di Fabio
La programmazione dell’intero 2019 della Galleria Umberto Di Marino è stata temporaneamente interrotta per fare spazio al progetto Visto da qui.
Visto da qui è stata una precoce occasione per riflettere sulla struttura della galleria stessa e del fare mostre, con l’obiettivo di eliminare quel surplus generato da una sempre più evidente sovrapproduzione di contenuti e riportando l’attenzione esclusivamente sulle opere.
Tre per ogni artista, la maggior parte delle quali provenienti dal deposito della galleria, sono state esposte una per stanza tenendo in considerazione la visuale prospettica dello spazio espositivo
Con cadenza bisettimanale si sono susseguite le opere degli artisti con cui la galleria ha collaborato nel corso dei suoi oltre venti anni di attività.
Andando oltre la formalità istituzionale dell’evento-opening, ogni capitolo del progetto è divenuto un momento di ricerca e approfondimento sull’operato dell’artista e sulla storia che lo ha accompagnato. Visto da qui voleva essere un momento di ragionamento critico e condiviso sui processi e i luoghi del sistema dell’arte che ha portato a raccogliere nuove testimonianze, testi, dialoghi e approfondimenti.
Chi: Napoli, Galleria Umberto Di Marino
Quando: 6 maggio 2020 – 6 giugno 2020

William Kentridge – Waiting for the Sibyl
A partire da oggi, siamo felici di condividere con voi, in anteprima assoluta, il video di William Kentridge Waiting for the Sibyl, visibile integralmente sul nuovo sito della galleria fino al 31 maggio, 2020.
Insieme al video, presentiamo un focus su Waiting for the Sibyl and other histories, la prossima mostra personale dell’artista sudafricano in programma alla galleria Lia Rumma di Milano, con una selezione di opere, un breve film con estratti del workshop diretto da Kentridge a Johannesburg nel 2019 e la visione integrale dell’omonimo lavoro teatrale presentato in anteprima al Teatro dell’Opera di Roma a settembre 2019.
Chi: Napoli, Galleria Lia Rumma
Quando: 6 maggio 2020 – 31 maggio 2020

Centro Pecci Extra #8
In attesa di poter riprendere le nostre attività, continua il nostro format Centro Pecci Extra: ogni giorno un nuovo contenuto online, ogni settimana una bandiera d’artista.
Dopo Marinella Senatore, Nico Vascellari, Marzia Migliora, Eva Marisaldi, Flavio Favelli, Marcello Maloberti e Elisabetta Benassi, questa settimana la nostra bandiera è stata ideata da Massimo Bartolini.
Nella sua ricerca Bartolini è solito impiegare molteplici media espressivi, le sue opere nascono da una serrata indagine nei confronti dello spazio e dei sistemi percettivi e relazionali che si vengono a creare nel rapporto del fruitore con esso, con una costante attenzione verso la dimensione più intima ed emotiva della mente umana.
La bandiera pensata dall’artista per il Centro Pecci presenta una messaggio semplice, quanto apparentemente ermetico, “manca anima”. Manca Anima, estratto da un graffito che “orna “ le pareti delle celle di Palazzo Chiaramonte Steri, a Palermo, che ospitò dal 1600 al 1782 il tribunale dell’ inquisizione, introdotto in Sicilia dagli Spagnoli, per fronteggiare una deriva libertaria e di integrazione tra religioni ed etnie che aveva luogo in quegli anni in Sicilia e che poteva essere pericolosa per la stabilità dello stato. I graffiti, di colore rosso, ottenuti dal coccio delle mattonelle tritato e mescolato con lo sputo, furono scoperti nel 1906 e al loro studio lavorò anche lo scrittore e antropologo Giuseppe Pitrè.
Chi: Prato, Centro Pecci
Quando: 6 maggio 2020 – 12 maggio 2020

Journal – Chapter XIII – Bethan Huws
Chapter Xlll of Journal presents, on streaming for three days only, THE CHOCOLATE BAR by Bethan Huws. The artist works with watercolours, drawings, wall texts, installations, sculpture and film to make unexpected links in our daily experiences. Her works have the potential to project us into another time and space, and the ability to alter our perception. Her own personal memories and cultural identity are at the heart of her poetic works of art. She is interested in subtly altering our experience of spaces to create sites for contemplation.
THE CHOCOLATE BAR is a short film that includes three personas, three locations and a host of camera angles. The actor Rhys Ifans plays himself and two characters, or so it seems. With a reflection of Welsh culture and its actors, in film, theatre and literature, THE CHOCOLATE BAR is an extraordinary still-life.
Dove: Pescara, Vistamare
Quando: 6 maggio 2020 – 7 maggio 2020

Aosta Publishing
TOAST Project Space, presenta AOSTA Publishing mercoledì 6 Maggio 2020 con il progetto di Giacomo Montanelli dal titolo Dexter.
Lo spazio di Toast diventa un laboratorio di analisi, dove si possono scomporre gli elementi e risistemarli in ordini nuovi, cercando sempre altre strade, nuove possibilità.
AOSTA Publishing è un ciclo di edizioni a tiratura limitata dedicato alla pratica artistica e curatoriale attraverso la carta stampata.
In un momento nel quale il dialogo avviene attraverso i canali virtuali, TOAST Project Space intende preservare la tangibilità e l’esperienza diretta con l’opera e lo fa sviluppando un progetto che possa servirsi di tutti i mezzi a disposizione. Così nasce AOSTA, l’anagramma sbagliato di TOAST.
Dove: Firenze, Toast Project Space
Quando: 6 maggio 2020 – 6 maggio 2020

Triennale Decameron – Max Hollein
Triennale Decameron: storie in streaming nell’era della nuova peste nera.
Proseguono gli appuntamenti di Triennale Decameron con il Direttore del Metropolitan Museum di New York Max Hollein, mercoledì 6 maggio.
Nell’ambito di Triennale Decameron, Max Hollein dialogherà con Paola Nicolin, storica dell’arte e dell’architettura e tra i curatori del Public Program di Triennale Milano, sul ruolo dell’arte contemporanea al Metropolitan Museum e in particolare sulla idea di sharing, condivisione, del museo. Durante l’emergenza del COVID-19 tutti i musei hanno obbligatoriamente implementato le loro strategie di condivisione attraverso il ricorso a nuovi media, social network e visite guidate virtuali. La condivisione di contenuti è stata da sempre un pilastro del MET, “museo enciclopedico” da 8 milioni di visitatori l’anno. Il museo celebra quest’anno i 150 anni dalla sua apertura con l’obiettivo costante di essere accessibile a un pubblico ampio attraverso iniziative di ricerca e programmi specifici. Dalle borse di studio, agli archivi aperti e open data, dai public program ai servizi educativi e progetti on-line specifici come The Artist project sino ad eventi iconici come il MET Gala.
Con la direzione di Max Hollein, nominato nel 2018 e già direttore del Fine Arts Museum di San Francisco e prima ancora per 15 anni direttore dei tre musei di Francoforte (Städel Museum, Schirn Kunsthalle e Liebieghaus sculpture collection), il MET sta inoltre allargando le nozioni di heritage e identità attraverso il ripensamento dell’allestimento delle collezioni in cui vengono sovrapposte cronologie e narrazioni per un superamento della storiografia centro-occidentale, bianca, maschile a favore di una molteplicità di storie non lineari.
Chi: Milano, Triennale
Quando: 6 maggio 2020 – 6 maggio 2020

La mostra sull’oriente da Dep Art Gallery ora visitabile su Youtube
Dep Art Gallery vi porterà tra meditazione e materia, pensiero e visione, con un video realizzato per non perdere la possibilità di visitare la mostra, in chiusura il 9 maggio.
Dal nucleo di circa quindici opere, selezionate dal curatore Gianluca Ranzi, emerge la complessa dinamica tra rinnovamento e tradizione che ha lambito la Corea in un quarantennio di profondi turbamenti e agitazioni politiche e sociali. Attraverso il canale Youtube, la galleria ripercorre la sua storia espositiva, offrendo la possibilità di visitare le proprie mostre in un periodo in cui l’arte nonostante tutto non si ferma!
I VIDEO E I SOCIAL
Scopri oltre alla mostra in corso tutti i video realizzati: da Tony Oursler con la personale del 2019 a cura di Demetrio Paparoni intitolata “Tony Oursler. Le Volcan Poetics tatoo & UFO”, mostra che sancisce il ritorno dell’artista americano in Italia dopo otto anni dalla grande retrospettiva tenutasi al PAC nel 2011, fino al video dedicato all’artista italiano Piero Fogliati “Eterotopia” a cura di Alberto Zanchetta del 2016, dove con un’attenta analisi sono riunite le opere dagli anni ’70 fino all’ultimo periodo di produzione.
Chi: Milano, Dep Art Gallery
Quando: Dal 5 maggio 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.