Calendario Mostre [294] – 04/06/2020

Out-of-blog Barbara Picci

Cosa troverete: Jukhee Kwon @ Galleria Patricia Armocida, Milano; Cécile Hummel @ Haus der Kunst, Palermo; Clemens von Wedemeyer e Sucuk und Bratwurst @ Spazio Maiocchi, Milano; Allan Saint Denis @ Galleria d’arte La Fonderia, Firenze; Aurora Bertoli @ Spazio SERRA, Milano; Giulia Napoleone @ Cristina Moregola Gallery, Busto Arsizio; Nicola Spezzano @ Apocryphal Gallery; “In my town” @ Centro Fotografico Cagliari di Cristian Castelnuovo, Cagliari; “MEET – Virtual Tour Scuola di Scultura ABAMC” @ GABA.MC, Macerata; Archivissima @ Torino + Online; “Museo del Design Italiano” @ Triennale, Milano & more…

Museo del Design Italiano
Il Museo del Design Italiano presenta per la prima volta in un allestimento permanente una selezione dei pezzi più iconici e rappresentativi del design italiano, parte dei 1.600 oggetti della Collezione di Triennale. L’allestimento, semplice e lineare, punta a dare il massimo risalto alle opere, organizzate in ordine cronologico, e fornisce approfondimenti su storia, poetica e contesto in cui l’opera è stata progettata.
Dove: Triennale, Milano
Quando: 4 giugno 2020 – 31 dicembre 2020

Jukhee Kwon, The Lightness of a Moment
La Galleria Patricia Armocida è lieta di annunciare la nuova mostra personale dell’artista coreana Jukhee Kwon dal titolo The Lightness of a moment.Per l’occasione saranno presentate tre nuove grandi istallazioni e venti opere inedite di medie e piccole dimensioni.“Per vivere, proprio come per nuotare, va meglio chi è privo di pesi, perché anche nella tempesta della vita umana le cose leggere servono a sostenere, quelle pesanti a far affondare.”ApuleioIl titolo “La leggerezza di un momento” è legato al concetto della natura momentanea del tempo, formato da lampi che scorrono uno dopo l’altro. Il momento non ha né passato né futuro, è “leggero”. I libri utilizzati da Jukhee Kwon sono libri antichi, abbandonati o inutilizzati, legati ad un’epoca passata ma che, trasformati, diventano oggetti senza tempo. Le maestose installazioni intrise di memorie pervadono gli spazi della galleria ed invitano lo spettatore ad un’esperienza più che ad una semplice contemplazione. Esse sono il risultato di un lungo e laborioso processo fatto di gesti ripetitivi che diventano per l’artista a poco a poco automatici e lievi, come il respiro. Ogni taglio ed ogni azione sul libro hanno per Jukhee Kwon il significato di un atto performativo che, se pur nascosto allo spettatore, è percepito dallo stesso nella complessità dell’opera finita.
Dove: Galleria Patricia Armocida, Milano
Quando: 4 giugno 2020 – 30 settembre 2020

Aurora Bertoli – How much of an * are you?
spazioSERRA è un non-luogo in cui l’arte dei giovani artisti si manifesta come un incidente di percorso. Fisicamente è situato all’interno del Passante Ferroviario di Lancetti, ma non ha un indirizzo proprio e sembra non appartenere a nessuna carta geografica. Uno degli obiettivi dello spazio è quello di spostare questa caratteristica in un’altra realtà, quella virtuale. Vista l’emergenza sanitaria, SERRA anticipa quello che sarebbe stato un dispositivo espositivo della prossima stagione, avviando la prima delle esibizioni digitali con How much of an * are you? di Aurora Bertoli. L’artista, diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano e laureanda in Arti Visive allo IUAV di Venezia, sviluppa la sua prima mostra personale nel sito internet di spazioSERRA.
La metodologia artistica di Aurora Bertoli analizza le varie forme virtuali di raccolta e catalogazione delle immagini che, dai social allo spazio informatico in generale, popolano un luogo apparentemente illimitato.
La sua ricerca è incentrata sulle relazioni tra il mondo delle immagini e quello digitale, per questo How much of an * are you? è stata progettata interamente dall’artista come una mostra virtuale.
Dove: Spazio SERRA, Milano
Quando: 4 giugno 2020 – 7 settembre 2020

Giulia Napoleone – Nella traccia del nero e del colore
Inaugurata il 22 febbraio nell’ambito della XVI edizione di Filosofarti e successivamente chiusa a causa dell’emergenza sanitaria, la mostra Giulia Napoleone Nella traccia del nero e del colore, è di nuovo aperta al pubblico.
La Galleria riprende la propria attività con la personale dedicata all’artista nella quale vengono presentate una selezione di stampe calcografiche realizzate con la tecnica del punzone e dell’acquatinta accompagnate da una serie di pastelli su carta Duchêne.
Dove: Cristina Moregola Gallery, Busto Arsizio
Quando: 4 giugno 2020 – 26 luglio 2020

Cécile Hummel – Fragile
L’Haus der Kunst è lieto di presentare la mostra “Fragile” dell’artista svizzera Cécile Hummel. La mostra raccoglie una selezione di un corpus di lavori – fotografie, gouache e installazioni – risultato della ricerca che l’artista compie da diversi anni in diversi luoghi e città del Mediterraneo, Palermo su tutte. Le opere fanno parte di una più ampia raccolta di immagini che l’artista ha pubblicato nei diversi numeri della rivista “Recueil d’images du monde oriental-occidental” da lei fondata ed edita da Edition Fink.
Dove: Haus der Kunst, Palermo
Quando: 4 giugno 2020 – 4 luglio 2020

In my town
Il Centro Fotografico Cagliari presenta la mostra on-line IN MY TOWN, pretesto per una riflessione sul paesaggio urbano, per uno sguardo dell’artista sulla città di appartenenza, sia essa di nascita o di adozione. Un lavoro che si profila come work in progress, dove una volta a settimana sarà presentato online un artista.
Con la partecipazione artisti selezionati in tutto il territorio nazionale. Partecipano Alessandra Baldoni (Perugia), Nicola Bertellotti (Lucca), Daniele Brotzu (Nuoro) Simone Donati (Firenze), Davide Bramante (Siracusa), Cristian Castelnuovo (Cagliari), Mattia Crocetti (Roma), Salvatore Esposito (Napoli), Riccardo Frezza (Trieste), Stefano Gentile (Treviso), Roberto Goffi (Torino), Giacomo Infantino (Varese), Daniela Mancastroppa (Oristano), Marco Menghi (Milano), Andrea Morucchio (Venezia), Marika Ramunno (Bari), Giulia Sale (Sassari), Paolo Serra (Bologna), Monica Testa (Bergamo), Corrado Zeni (Genova). Sarà possibile acquisire direttamente le opere degli artisti.
Dove: Centro Fotografico Cagliari di Cristian Castelnuovo, Cagliari
Quando: 4 giugno 2020 – 4 luglio 2020

Allan Saint Denis – Al di là del vetro
Al di là del vetro, la mostra personale di Allan Saint Denis
„La Galleria d’arte La Fonderia, in questo momento di grande difficoltà e distanziamento sociale, continua a fare arte in un modo nuovo e originale, reinventandosi portando nelle case di tutti noi mostre e artisti che si raccontano e esprimono sé stessi attraverso le loro opere.
Inizia così un nuovo ciclo di eventi che vedrà la Galleria La Fonderia al lavoro con nuovi progetti, in particolare sul digitale. Primo appuntamento il 4 giugno con una personale dedicata all’artista newyorkese Allan Saint Denis. Da segnare già in calendario è il secondo appuntamento in programma il 24 giugno.
La mostra “Al di là del vetro” di Allan Saint Denis verrà inaugurata, il 4 giugno 2020 alle ore 18.00, con una videoripresa che andrà online sui canali Instagram, Facebook e YouTube e che racconterà l’essenza della Galleria La Fonderia nata come fucina di arte e idee che si esprimono attraverso percorsi creativi di grande spessore.
Dove: Galleria d’arte La Fonderia, Firenze
Quando: 4 giugno 2020 – 23 giugno 2020

Nicola Spezzano – Sensi e natura
L’artista procede per piani e ampie stesure di colore omogeneo che stanno a ribadire la semplificazione geometrica della forma, eliminando ogni preoccupazione rappresentativa.
Realizza le sue opere modellando e dipingendo procedendo con precisa volontà’ di riduzione. Solo su Instagram: @apocryphalgallery
Le opere di Nicola Spezzano sono state eseguite tra il 2015 ed il 2016. L’artista procede per piani e ampie stesure di colore omogeneo che stanno a ribadire la semplificazione geometrica della forma, eliminando ogni preoccupazione rappresentativa. Realizza le sue opere modellando e dipingendo procedendo con precisa volontà’ di riduzione, cosicchè sia nella pittura sia nella scultura si percepisce il richiamo alla figura di partenza Nicola Spezzano pur mantenendo nelle sue opere una riconoscibilità, e quindi la possibilità’ di risalire alle sue origini, rigetta totalmente un realismo di tipo proiettivo L’opera è solo il risultato della sintesi tra l’esterno e il pensiero dell’artista, per nulla preoccupato di rendere nello spazio o sulla tela, una rappresentazione speculare.
Dove: Apocryphal Gallery
Quando: 4 giugno 2020 – 13 giugno 2020

Clemens von Wedemeyer | Sucuk und Bratwurst | Kaleidoscope
Spazio Maiocchi is thrilled to reopen its doors from 4–11 June, accessible in limited groups in observance of social distancing measures.
Throughout the week, from 11 AM – 6.30 PM, our storefront space Artifact will serve as the main entrance to the space, while also turning into a pop-up shop for KALEIDOSCOPE’s newly-released SS20 issue featuring the magazine and limited-edition merchandise.
In the main gallery, a video installation of Clemens von Wedemeyer’s Transformation Scenario (2018) will mark the kickoff of Afterimage, Spazio Maiocchi’s new online platform dedicated to moving image works that leave a lasting impression.
Dove: Spazio Maiocchi, Milano
Quando: 4 giugno 2020 – 11 giugno 2020

Archivissima 2020
Dal 5 all’8 giugno 2020 si svolgerà la terza edizione del festival “Archivissima”, in un momento dell’anno particolarmente significativo perché preludio alla Giornata Internazionale degli Archivi (9 giugno). L’evento ha come obiettivo quello di promuovere presso il grande pubblico i patrimoni e le storie conservate negli archivi storici. Un lungo weekend e un appuntamento per tutti: dai bambini agli studenti, dagli archivisti agli operatori culturali, dai cittadini agli appassionati della cultura e delle sue connessioni.
L’edizione di quest’anno si svolgerà in versione digitale; infatti l’associazione culturale Archivissima, facendo proprio lo spirito di uno degli hashtag più diffusi sulle pagine dei social in tempo di epidemia #LaCulturaNonSiFerma, conferma la sua programmazione attraverso questa nuova modalità.
La Notte degli Archivi, il grande evento nazionale organizzato in collaborazione con ANAI, aprirà il festival venerdì 5 giugno. Sono già più di 150 gli archivi di tutta Italia che hanno programmato iniziative di vario tipo per raccontare i propri contenuti dal punto di vista del tema di questa edizione: le donne protagoniste di percorsi di cambiamento e trasformazione.
Dove: Torino + Online
Quando: 5 giugno 2020 – 8 giugno 2020

MEET – Virtual Tour Scuola di Scultura ABAMC
L’idea di un tour virtuale nasce dalla condizione di “didattica a distanza” in cui ci siamo trovati ad operare in questi mesi. Quindici stanze che rispecchiano la condizione di isolamento in cui ogni uno degli artisti studenti si trovava durante gli incontri che hanno caratterizzato questo periodo, nell’assenza di quella partecipazione attiva e condivisione tipiche dei laboratori dell’Accademia. Le opere vivono in questo spazio irreale con lo stessa schermatura.
Opening On-Line 4/6/2020 ore 16.00 qui:
meet.google.com/gyr-tdxr-vqf
Dove: GABA.MC, Macerata
Quando: 4 giugno 2020 – 4 giugno 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.