News dal Blog

Calendario Mostre [297] – 09/06/2020

Out-of-blog Barbara Picci

Cosa troverete: Alberto Giacometti @ m.a.x. museo, Chiasso; Iginio De Luca @ Piazza Bottesini, Torino; Angelo Bellobono @ Casa Sponge, Pergola; Federica Di Pietrantonio @ The Gallery Apart, Roma; Yewen Dong e Johannes Nagel @ Officine Saffi, Milano; Giancarlo Gramantieri e Marco Bravura @ Palazzo Rasponi 2, Ravenna; Willy Leiser e Teresa Giupponi @ Pinacoteca cantonale Giovanni Züst, Rancate; Coco Gordon @ Spazio Ophen Virtual Art Gallery, Salerno; “Prima Visione. I fotografi e Milano” @ miFAC, Milano; “Gallery to gallery” @ Car Drde, Bologna; i mattoncini LEGO @ WOW Spazio Fumetto, Milano; “Mostra fotografica Festival delle Colline Torinesi – 5X5” @ Libreria Trebisonda, Torino & more…

Alberto Giacometti (1901-1966), Grafica al confine fra arte e pensiero
Alberto Giacometti è conosciuto soprattutto come scultore e pittore. Disegnava anche molto: era un modo privilegiato per cercare di conoscere la realtà, tramite lo studio delle opere d’arte di ogni epoca. Durante la sua vita, egli ha ugualmente realizzato un gran numero di incisioni e litografie.
La produzione grafica di Giacometti è espressione di una profonda ricerca, rimasta meno visibile fino a oggi. Per questa ragione, il m.a.x. museo ha ritenuto indispensabile valorizzarla. È esposta così, per la prima volta, una visione globale della sua opera grafica, con oltre quattrocento fogli: dalla xilografia all’incisione a bulino, dall’acquaforte alla litografia; non è infrequente che questi fogli siano legati all’illustrazione di libri. A essi si aggiungono alcuni dipinti, disegni, sculture e fotografie, nonché una scelta di tavole che fanno parte della raccolta intitolata Quarantacinque disegni di Alberto Giacometti, pubblicata da Einaudi nel 1963.
L’esposizione, che si avvale di prestiti di prestigiose istituzioni e collezionisti privati su tutto il territorio svizzero e anche a livello internazionale, è a cura di Jean Soldini, filosofo e storico dell’arte, e Nicoletta Ossanna Cavadini, direttrice del m.a.x. museo e dello Spazio Officina, e si inserisce nell’ambito del tema del Centro Culturale Chiasso per la stagione 2019-2020, ossia “confine“.
Dove: m.a.x. museo, Chiasso
Quando: 9 giugno 2020 – 10 gennaio 2021

Willy Leiser (1918-1959): grafica pittura scultura
La Pinacoteca cantonale Giovanni Züst, a Rancate (Mendrisio) ospita, a partire dal 9 giugno, la rassegna Willy Leiser (1918-1959): grafica pittura scultura, dove le sue opere sono messe a confronto con quelle della moglie Teresa Giupponi. La mostra è a cura di: Giulio Foletti.
I due artisti, ancora oggi quasi del tutto sconosciuti, si erano stabiliti in Capriasca nel 1943, dove avevano casa e atelier; Willy Leiser, formatosi presso uno scultore ornatista del legno e la Kunstgewerbeschule di Bienne, fu anche grafico, pittore e incisore. Teresa Leiser Giupponi, appartenente a una famiglia originaria della bergamasca, autodidatta, imparò direttamente dal marito le tecniche artistiche, in particolare l’incisione.
Dove: Pinacoteca cantonale Giovanni Züst, Rancate
Quando: 9 giugno 2020 – 11 ottobre 2020

the evolution of things yewen dong – johannes nagel
the evolution of things yewen dong – johannes nagel Eventi a Milano
„The evolution of things è una mostra che riflette sui principi di provvisorietà e indeterminazione; ideata e progettata prima dell’emergenza sanitaria, la mostra scopre un nuovo significato in questa situazione di incertezza e di ridefinizione delle pratiche sociali.
Se il sociologo francese Edgar Morin sostiene che “l’evoluzione è deriva, devianza, creazione, ed è interruzioni, perturbazioni, crisi”, i due artisti in mostra propongono un’evoluzione del fare ceramico, tramite una totale crisi del medium.
Yewen Dong utilizza l’argilla cruda come materiale pittorico; miscelando la terra fresca con la pittura ad olio, crea grandi installazioni parietali in cui la composizione geometrica entra in dialogo con la natura viva della materia.
Il lavoro di Yewen è fortemente metodico, imprime ripetutamente sulla superficie gesti precisi, che lei definisce “calmi”, per delineare forme e volumi. Ma l’argilla è materiale vivo, risponde al tocco della mano, e l’opera finita è dunque il risultato – spesso inaspettato – del dialogo tra le parti.
Dove: Officine Saffi, Milano
Quando: 9 giugno 2020 – 30 settembre 2020

Federica Di Pietrantonio – my life as yours
The Gallery Apart è orgogliosa di annunciare l’avvio della collaborazione con la giovanissima artista Federica Di Pietrantonio che, nella straordinaria fase che stiamo attraversando, con my life as yours ci propone una visione incredibilmente connessa ai mutamenti in corso, come spesso accade ai ventenni.
La materia prima che Federica maneggia con la perizia che discende dalla cognizione di causa è quel grumo di sentimenti (frustrazione, malinconia, tristezza, solitudine) che l’artista cerca con veemenza di allontanare da sé saccheggiando quell’universo di simulazione che è la realtà virtuale delle piattaforme social e dei videogiochi.
Dove: The Gallery Apart, Roma
Quando: 8 giugno 2020 – 18 settembre 2020

Angelo Bellobono – Pian delle balze mi attende a Mezzanotte (primavere d’inverno)
Domenica 7 Giugno alle ore 12.00 a Casa Sponge si inaugura la personale di Angelo Bellobono: “Pian delle balze mi attende a Mezzanotte (primavere d’inverno)”. Il progetto prosegue lo studio sul paesaggio circostante iniziato nel 2018 ed è la restituzione dell’omonima residenza svoltasi a Gennaio 2020.
Mi ritrovo nel mio studio romano a ripensare alle giornate trascorse nelle Marche, a Casa Sponge. – scrive Angelo Belllobono nel ricordo consegnato ad Artribune – È straniante ritornare in quelli che sono stati i luoghi che hanno accolto le mie estati di bambino e che mi hanno fatto scoprire la montagna. Giornate che hanno accarezzato la mia esistenza. Dipingere dal pianerottolo della casa della famiglia di mia madre, come se gli occhi fossero i suoi, guardare lontano e scrutare l’Appennino. Gli strati d’aria e luce si sovrappongono e mescolano, impastano l’erba e la terra dei campi e restituiscono mille tonalità d’ocra, verde e marrone. Azzurri lievi disegnano i profili di colli e montagne gentili e poi, un po’ sopra il resto, il Catria e l’Acuto si mostrano per più di quanto sono, in una veste invernale incerta, evanescente. Allora la pittura cerca gli strati del tempo, la terra sotto e la terra sopra, i passi coperti e scoperti. Cerca il magma che risale e fissa le forme per qualche milione di anni per poi sgretolarle, per non abituare nulla alla certezza. Ecco che inverno e primavera si abbracciano e confondono gli occhi e i sensi di chi ci sta in mezzo. La pittura rallenta, osserva, elabora e un mondo si compie, si cancella, stratifica. Il corpo si muove ed è mosso, si carica e scarica, sa che lui non sarà per sempre. Sarà sempre un inizio di giovani a tempo e vecchi eterni, sarà sempre un tempo di giorni che si accendono e spengono e passi, primavere, inverni, estati e autunni, rumori e silenzi e un po’ di pittura che si asciugherà evaporando in altre luci. L’Italia è una grande ed unica provincia in cui germogliano e respirano scrigni di pura bellezza, non nostalgici, ma attivatori di modelli semplicemente perfetti. Non bisogna vivere con sensi di inferiorità scimmiottando un altrove che non appartiene ai suoi luoghi. […] “
Dove: Casa Sponge, Pergola
Quando: 7 giugno 2020 – 6 settembre 2020

Coco Gordon. Timeless, Senzatempo, La natura tra performance e Exploding Books, Opere 1958-2020
S’inaugura lunedì 15 giugno 2020, alle ore 18.00, la grande retrospettiva dal titolo: “Timeless, Senzatempo, La natura tra performance e Exploding Books, Opere 1958-2020” che la Collezione Bongiani Art Museum e lo Spazio Ophen Virtual Art Gallery dedicano all’artista americana Coco Gordon. Nella esposizione a Salerno (Italy), vengono presentati 72 opere tra dipinti, carte, installazioni e performances, realizzate tra il 1958 e il 2020.
Dove: Spazio Ophen Virtual Art Gallery, Salerno
Quando: 15 giugno 2020 – 28 agosto 2020

Hero Bricks
Inventati alla fine degli anni Quaranta, i mattoncini LEGO® sono un fenomeno mondiale, che affascina e coinvolge persone di ogni età. Accanto ai set tradizionali che si possono acquistare nei negozi, esiste un vero universo parallelo di creazioni originali realizzate dagli appassionati, che utilizzano i mitici mattoncini anche per ricreare veicoli, personaggi e ambientazioni ispirati al mondo del cinema, del fumetto e dell’immaginario.
La mostra “Hero Bricks” espone per la prima volta insieme più di 50 creazioni in mattoncini LEGO® che rendono omaggio ai miti del fumetto, del cinema e della TV: da Batman a Ritorno al Futuro, dagli eroi Marvel ai Ghostbusters, fino a Tex e Star Wars. Il percorso inedito permette di scoprire tante curiosità sulle opere che hanno ispirato queste costruzioni. Non mancano approfondimenti che aiutano il visitatore a calarsi nella storia di personaggi, serie tv e film.
Dove: WOW Spazio Fumetto, Milano
Quando: 9 giugno 2020 – 31 luglio 2020

Gallery to gallery
GALLLERY TO GALLERY è una modalità di visita guidata che coinvolge sei gallerie della città di Bologna. Un progetto collaborativo che invita a prenotarsi per una staffetta non prevedibile in giro per gli spazi espositivi coinvolti nel progetto: sai dove parti ma non dove arrivi. Il percorso digitale verrà costruito rispettando il tempo a disposizione del fruitore e verrà condiviso una volta arrivati nella galleria di partenza.
Dove: Car Drde, Bologna
Quando: 9 giugno 2020 – 24 luglio 2020

Opera Viva Barriera di Milano – Iginio De Luca
Si inaugura domani, martedì 9 giugno, in diretta alle 19 sul canale Facebook di Flashback – @flashbackfair – il secondo manifesto della quinta edizione di Opera Viva Barriera di Milano, progetto ideato da Alessandro Bulgini, curato da Christian Caliandro e sostenuto da Flashback, la fiera che ha per motto “l’arte è tutta contemporanea”. Il manifesto sarà visibile per tutti in Piazza Bottesini a Torino fino al 12 luglio.
Quest’anno il tema che Flashback ha scelto – per il suo ottavo appuntamento – è Ludens, ispirato al racconto fantaumoristico “La variante dell’Unicorno” di Roger Zelazny e all’opera di Johan Huizinga.
Opera Viva Barriera di Milano riparte da questa immagine realizzata da Iginio De Luca per il progetto: un piccolo camper abbandonato da anni, un vecchio modello Mercedes parcheggiato a Roma, vicino alle Terme di Caracalla. Il camper è un’esplosione e un’accumulazione di oggetti, di colori, di linguaggi (kitsch, vernacolari), tra bandiere, gagliardetti, ventagli esotici, modellini e giocattoli. Souvenir patriottici, religiosi e sportivi.
Il titolo Altro giro altra corsa evoca il luna park, una posta in gioco e una scommessa, la ripartenza dopo ogni sconfitta intravista come un miraggio. (ANSA).
Dove: Piazza Bottesini, Torino
Quando: 9 giugno 2020 – 12 luglio 2020

Giancarlo Gramantieri / Marco Bravura – Quanti Guanti
Domenica 7 giugno, alle 17, a palazzo Rasponi dalle Teste, in piazza Kennedy, apre la mostra “Quanti guanti”, un progetto artistico di Giancarlo Gramantieri e Marco Bravura. La rassegna è visitabile fino al 7 luglio.
Il percorso espositivo prende corpo da un elemento di lavoro: il guanto, inteso come “oggetto che passa dal lavoro manuale al rango di opera artistica attuale” come rivela Saturno Carnoli nel testo che introduce l’esposizione, che raccoglie anche i contributi letterari di Tonino Guerra, Gianni Morelli e Carlo Briganti.
Marco Bravura e Giancarlo Gramantieri sono legati da un rapporto d’amicizia e d’arte lungo e profondo che li ha visti operare con successo, ormai da diverso tempo: mosaicista celebre il primo, fotografo e raffinato pubblicitario di moda il secondo.
Dove: Palazzo Rasponi 2, Ravenna
Quando: 7 giugno 2020 – 7 luglio 2020

Mostra fotografica Festival delle Colline Torinesi – 5X5
Il 9 giugno 2020 verrà inaugurata la mostra fotografica 5X5 a cura di Andrea Macchia sugli artisti del Festival. Venticinque scatti, selezionati fra i centinaia che il fotografo ha dedicato al festival, saranno il corpo dell’esposizione che sarà allestita in cinque librerie torinesi che ospiteranno cinque immagini di spettacoli ciascuna. Le librerie coinvolte nella mostra «diffusa» sono: Ca’libro (via Santa Giulia, 40/A), Comunardi (via Bogino 2), Libreria Fontana (via San Francesco di Assisi 18), L’Ibrida Bottega (via Romani 0/A) e Trebisonda (via Sant’Anselmo 22).
Dove: Libreria Trebisonda, Torino
Quando: 9 giugno 2020 – 30 giugno 2020

Prima Visione. I fotografi e Milano
Si rinnova l’incontro tra Milano e la fotografia all’appuntamento numero quindici di “Prima Visione. I fotografi e Milano”, la mostra ideata dalla Galleria Bel Vedere e dal 2010 in collaborazione con il G.R.I.N., l’associazione dei photo-editor italiani.
Queste immagini quasi tutte a colori che mostrano una Milano all’apparenza sconosciuta e addirittura misteriosa, documentano la grande evoluzione della città. Con sguardi delicati, attenti e talvolta insoliti, i quarantotto autori invitati all’edizione di quest’anno raccontano, o meglio, testimoniano, la realtà di una metropoli sempre diversa, innovativa, più vivace e vivibile e ancor oggi in continua trasformazione.
Dove: miFAC, Milano
Quando: 8 giugno 2020 – 18 giugno 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.