Arte & curiosità dal mondo

Le conseguenze della crisi climatica di Bea Fremderman

Bea Fremderman

Bea Fremderman

L’artista moldava Bea Fremderman riflette sull’attuale crisi climatica e sull’emergenza ambientale che ne deriva. Le sue sculture vive di oggetti e abiti di tutti i giorni, sono parte, infatti, di un mondo apocalittico immaginario in un futuro non troppo lontano.
L’artista pianta semi di chia su jeans, felpe, mutante e altri capi d’abbigliamento che sembrano abbandonati sul filo da stendere. La Natura prende immediatamente il sopravvento in quanto l’uomo, in questo mondo, non c’è più. Esse diventano così “reliquie del futuro“.
Ecco cosa dichiara:
Al centro del mio lavoro c’è questo problema di nuova natura: quali sono le cose lasciate indietro, cosa ci sopravviverà, come abbiamo cambiato il paesaggio?
Interrogativi che portano a interrogarsi anche sul consumismo, su ciò che ci sopravviverebbe, e come.
Insomma, un progetto su cui vi invito a riflettere.
Ecco le immagini, buona visione!

LINK UTILI:
Bea Fremderman in questo blog | Website | Instagram | Facebook

Via thisiscolossal.com

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.