News dal Blog

Calendario Mostre [353] – 23/09/2020

Out-of-blog Barbara Picci

Cosa troverete: Chen Zhen @ Pirelli HangarBicocca, Milano; bn+BRINANOVARA @ Spazio In Situ, Roma; Alessandro Mendini e Andrea Sala @ Schiavo Zoppelli gallery, Milano; Sandro Mele @ AlbumArte, Roma; Ignazio Mortellaro @ Francesco Pantaleone Arte Contemporanea, Milano; Maddalena Arcelloni @ Other Size Gallery, Milano; Simone Stuto @ Riccardo Costantini Contemporary, Torino; Teresa Antignani @ Galleria Lorenzo Vatalaro, Milano; Alex Caminiti @ Kou Gallery, Roma; Paolo Vegas @ Silvy Bassanese Arte Contemporanea, Biella; Sarah Ciracì e Camilla Alberti @ Ipercubo, Milano; Piero Gilardi @ Galleria Biasutti & Biasutti, Torino; Tullio Pericoli @ Galleria Anna Maria Consadori, Milano; Luisa Raffaelli @ Galleria Febo e Dafne, Torino; Mirella Ventura @ Ambasciata dell’Egitto, Roma; Leonardo Checchia @ I Magazzini del Sale, Cervia; “DIG IT…It’s Not The End Yet… It Can Be A Great New Beginning…” @ Galo Art Gallery, Torino; “Narcisi Fragili” @ Superstudio Più, Milano; “FuturMARIOS” @ FuturDome, Milano; “Tutti vogliono essere cristiani” @ DR Fake Cabinet, Torino; “Parcour, 10 artisti per Spazio Leonardo” @ Spazio Leonardo, Milano; “Happening!” @ Manifattura Tabacchi, Firenze

Chen Zhen. Short-circuits
Dove: Pirelli HangarBicocca, Milano
Quando: 12 ottobre 2020 – 21 febbraio 2021
“Short-circuits” [cortocircuiti] è concepita come un’esplorazione immersiva nella complessa ricerca artistica di Chen Zhen (1955, Shanghai – 2000, Parigi) e riunisce per la prima volta oltre venti installazioni su larga scala realizzate tra il 1991 e il 2000 nelle Navate e nel Cubo di Pirelli HangarBicocca.
Chen Zhen sviluppa la sua pratica artistica a partire dalla fine degli anni Settanta. Nato e cresciuto a Shanghai, in Cina, attraversa la Rivoluzione Culturale nella sua adolescenza, nel 1986 si trasferisce a Parigi. Inizialmente orientato verso la pittura, l’artista si avvicina progressivamente alla realizzazione di installazioni (la prima datata 1989), accostando oggetti della vita quotidiana come letti, sedie, tavoli, assemblati in composizioni che spostano questi elementi dalla loro funzione originaria per consegnarli a una dimensione metaforica.
La produzione di Chen Zhen riflette in maniera paradigmatica il suo desiderio di trovare una sintesi visiva che integri le caratteristiche estetiche del suo paese di origine con quelle dei luoghi con cui entra in contatto, in uno scambio fluido e costante tra pensiero orientale e quello occidentale…

Parcour, 10 artisti per Spazio Leonardo
Dove: Spazio Leonardo, Milano
Quando: 23 settembre 2020 – 8 gennaio 2021
Allo Spazio Leonardo, dal 23 settembre all’8 gennaio 2021, arriva Parcour | 10 Artists for Spazio Leonardo: un percorso d’arte con opere di Thomas Berra, Elia Cantori, Francesco De Prezzo, Irene Fenara, Osamu Kobayashi, Filippo Minelli, Simone Monsi, Vasilis Papageorgiou, Andreia Santana, Stefano Serretta.
Parcour
Parcour si sviluppa all’interno di Spazio Leonardo, animandone gli ambienti attraverso sculture, dipinti, fotografie e installazioni provenienti dalla Collezione di Spazio Leonardo, nata a partire dal 2018 grazie a un programma espositivo dedicato alla Gallery e focalizzato su artisti emergenti internazionali. Accanto alla collezione, si presentano in occasione di Parcour opere di Francesco De Prezzo e Osamu Kobayashi (in collaborazione con la galleria A+ B di Brescia)…

Paolo Vegas. Biella lives
Dove: Silvy Bassanese Arte Contemporanea, Biella
Quando: 23 settembre 2020 – 13 dicembre 2020
Mercoledì 23 Settembre 2020, dalle ore 16 alle ore 19:30, negli spazi della galleria Silvy Bassanese Arte Contemporanea si inaugura la nuova stagione espositiva con la mostra di Paolo Vegas “BIELLA LIVES”. Il progetto nasce da un’idea di Paolo Vegas relativa ad una indagine approfondita sulla vita Biellese. A distanza di trent’anni dall’interessante volume intitolato Gabriele Basilico. Esplorazione di fabbriche, Paolo Vegas indaga di nuovo la realtà biellese, in una sorta di staffetta ideale. In questo caso non si tratta di fotografie rigorosamente in bianco e nero che raffigurano edifici di importanti industrie laniere in parte inutilizzati, bensì opere colorate e fantasiose, realizzate con l’impiego di tecniche informatiche applicate all’arte, che indagano una realtà certamente mutata nel corso di questi tre decenni. Se da quel progetto scaturiva la domanda di come Biella poteva rendere vivi di nuovo edifici industriali divenuti storici, l’interrogativo di Vegas è per certi versi più profondo e si chiede quale sia il futuro di Biella e del suo territorio…

Maddalena Arcelloni. Incredibly Close
Dove: Other Size Gallery, Milano
Quando: 23 settembre 2020 – 20 novembre 2020
Apre mercoledì 23 settembre la personale di Maddalena Arcelloni “Incredibly Close”, a cura di Giusi Affronti.
La fotografa di moda, che si divide tra Milano e New York, si trova negli Stati Uniti quando scattano le misure di confinamento per l’emergenza Covid-19. Più precisamente nel Maine, a condividere, fortuitamente e forzatamente, un appartamento con un uomo sconosciuto.
Other Size Gallery
L’obiettivo della sua macchina fotografica sarà lo strumento che la aiuterà a conoscerlo, sondandone i frammenti di pelle, le imperfezioni, le pieghe, le cicatrici. E rendendoglielo incredibilmente intimo e incredibilmente vicino.
Attraverso il suo medium, la fotografa arriva alle fondamenta del corpo, all’essenza e all’essenziale…

Alessandro Mendini / Andrea Sala. Lucido ancora più lucido
Dove: Schiavo Zoppelli gallery, Milano
Quando: 23 settembre 2020 – 14 novembre 2020
Schiavo Zoppelli Gallery è lieta di presentare un progetto in collaborazione con la Galleria Luisa delle Piane, nato da un’idea di Alessandro Rabottini che mette in dialogo due personalità artistiche milanesi di diverse generazioni: il designer Alessandro Mendini e l’artista Andrea Sala.
Raffinati ricercatori di un approccio personale all’oggetto, l’architetto e l’artista a confronto sono accomunati dalla straordinaria capacità di esaltare il valore qualificante delle superfici, dei materiali e delle strutture percepibili dell’oggetto. Se uno attinge nella sua ricerca dall’immaginario letterario e dal mondo dell’arte e delle immagini, l’altro è sedotto dalla perfezione delle strutture architettoniche e dalla qualità della materia; entrambi guidati da uno sguardo sempre curioso e attento sul mondo, si sganciano dall’uso razionale e tradizionale di colori e materiali…

Piero Gilardi. I cinquanta giardini
Dove: Galleria Biasutti & Biasutti, Torino
Quando: 22 settembre 2020 – 14 novembre 2020
Biasutti & Biasutti propone una mostra dedicata a Piero Gilardi (Torino, 1942). Cinquanta opere caratterizzano questa esposizione che illustra il suo lavoro dedicato alla natura.
Biasutti & Biasutti propone una mostra dedicata a Piero Gilardi (Torino, 1942). Cinquanta opere caratterizzano questa esposizione che illustra il suo lavoro dedicato alla natura. Il giardino rappresenta un luogo nel quale si può trovare conforto, serenità e l’interiorità del lavoro di un artista. Un “hortus conclusus” in versione moderna. Giardini curiosi, animati da palme esotiche, ninfee, pitaje, viti, pini di montagna, grano e papaveri, cactus, cavoli canari, opunzie, datteri, germogli di banano, girasoli, rose, sterlizie, ireos, peonie, pesche, rizomi, melograni, aceri rossi, betulle e funghi. I giardini di Piero Gilardi sono un impercettibile passaggio attraverso il quale si può raggiungere un posto in cui è bello perdersi. Essi sono vitali e pulsanti, sono emozione ed emotività…

Sandro Mele. Paradigma
Dove: AlbumArte, Roma
Quando: 23 settembre 2020 – 31 ottobre 2020
Mercoledì 23 settembre 2020 inaugura ad AlbumArte, spazio indipendente per l’arte contemporanea, la mostra personale di Sandro Mele dal titolo Paradigma a cura di Raffaele Gavarro. In mostra i 75 ritratti dei componenti della Commissione per la Costituzione, anche nota come la Commissione dei 75, che il 15 luglio del 1946 fu incaricata di redigere la nostra Carta Costituzionale. Settantacinque ritratti dipinti in bianco e nero su carta, del formato di cm 100×70 cadauno, occuperanno le grandi pareti della sala grande dello spazio. Un’assemblea di personaggi e d’immagini che si collegherà idealmente e concettualmente ad un video sulle iniziative del Comitato del quartiere Certosa di Roma (nei pressi di via di Tor Pignattara) nella saletta proiezioni, raccontate dai suoi animatori, un gruppo di cittadini che s’impegna direttamente per il miglioramento della vita della propria comunità.
Una grande installazione formata da decine di caschi da motociclista riempiti di terra, nei quali sono coltivate piante e fiori, occuperà tutto il pavimento dello spazio espositivo, formando un paesaggio che è la testimonianza simbolica e silenziosa del manifestare delle comunità…

Luisa Raffaelli. Bag in Box
Dove: Galleria Febo e Dafne, Torino
Quando: 23 settembre 2020 – 30 ottobre 2020
Vi è una continuità narrativa nei lavori di Luisa Raffaelli che si snoda nel tempo attraverso un cambiamento ed un incrocio dei medium. Il tema paradigmatico è sempre una sorta di claustrofilia e di attrazione solipsistica, vissuti più come un rifugio “geografico’’ e concettuale che come dimensione narcisistica o autoreferenziale.
Il soggetto narrante è una donna con i capelli rossi, di cui non si vede il volto.
Spesso è raffigurata con la sua borsa, dalla quale non si distacca o che, in alcuni casi, le si strappa via di dosso in una corsa forsennata, mentre fugge da un territorio urbano ostile e freddo.
Per la donna rossa la borsa è il mezzo di trasporto e di custodia metaforica della sua identità, ma è anche il simbolo generativo del femminile, una sorta di luogo genitale in cui nascere e rinascere, un posto che custodisce un perenne loop esistenziale…

Narcisi Fragili
Dove: Superstudio Più, Milano
Quando: 22 settembre 2020 – 29 ottobre 2020
Il 22 settembre all’interno del Palinsesto “I Talenti delle donne” del Comune di Milano nello spazio My Own Gallery (Via Tortona 27 bis) Superstudio e Cramum presentano la mostra al femminile “Narcisi Fragili” a cura di Sabino Maria Frassà che ospita le opere di cinque artiste italiane: Laura de Santillana, Daniela Ardiri, Flora Deborah, Giulia Manfredi e Francesca Piovesan. Narcisi Fragili insieme alla mostra di design “I Fiori della Materia” è parte dell’intenso programma a sostegno della creatività femminile “Nelle Mani delle Donne” ideato da Gisella Borioli in occasione di due eventi importanti per la ripartenza di Milano: la Milano Fashion Week (22-28 settembre) e Milano Design City (28 settembre -10 ottobre). La Direttrice di Superstudio introduce con queste parole questo ambizioso progetto: “La creatività è donna. Le donne sono sempre più protagoniste e sempre più presenti sulla scena politica, culturale e sociale, ma non ancora abbastanza.” “Narcisi fragili” come spiega il curatore Sabino Maria Frassà “è un percorso espositivo che indaga la bellezza e la precarietà dell’esistenza umana, partendo dalla riflessione di Virginia Woolf: “Ho avuto un istante di grande pace. Forse è questa la felicità”…

Alex Caminiti. Sogni aperti del linguaggio
Dove: Kou Gallery, Roma
Quando: 22 settembre 2020 – 27 ottobre 2020
In questa personale Alex Caminiti presenta 15 opere recenti eseguite durante il particolare periodo che stiamo vivendo a causa della Pandemia.
È bene considerare il mondo alla stregua di un sogno. Quando abbiamo un incubo, ci svegliamo e diciamo a noi stessi di aver solo sognato. Si dice che il mondo nel quale viviamo non sia affatto diverso. (Bushidō ) Con il titolo di “Sogni aperti del linguaggio” l’artista Alex Caminiti presenta una serie dei suoi ultimi lavori tutti eseguiti durante il particolare periodo che stiamo vivendo a causa della Pandemia. Da molti anni la ricerca artistica dell’artista rifiuta un modo classico di osservare il mondo che ci circonda ma ci propone un’immagine misteriosa e ambigua allo stesso tempo esprimendo chiaramente l’inquietudine dell’uomo moderno dinanzi ad una natura profondamente ostile. Le sue opere sembrano accompagnarci nel continuo fluire della vita e delle stagioni riflettendosi in immagini astratte e sfumate come vapori crepuscolari, un diffondersi di luci e colori gioiosi o solchi di colori più scuri ad evidenziare un lento ma inesorabile passare del tempo…

Tutti vogliono essere cristiani
Dove: DR Fake Cabinet, Torino
Quando: 23 settembre 2020 – 25 ottobre 2020
Nuova mostra di DR Fake Cabinet, una mostra nella quale la contaminazione viene portata all’estremo, divenendo un’invasione. Per la durata di un mese, infatti, lasceremo che un altro gallerista invada il nostro spazio e lo faccia proprio. Si tratta di un gallerista storico, come Giancarlo Cristiani che allestirà DR Fake Cabinet come se fosse suo, con il suo gusto e i suoi artisti.
È un esperimento all’interno della nostra ricerca sulla ridefinizione del ruolo del gallerista e della galleria, nella convinzione che soltanto aprendosi e lasciandosi alle spalle gli schemi del passato si possano costruire delle sinergie capaci di innovare…

DIG IT…It’s Not The End Yet… It Can Be A Great New Beginning…
Dove: Galo Art Gallery, Torino
Quando: 23 settembre 2020 – 24 ottobre 2020
La chiave del nuovo lavoro di Galo “DIG IT” riassume questo momento surreale che stiamo vivendo. Il decimo anniversario della Galo Art Gallery, passato silenziosamente il 29 aprile date le circostanze, non si è avuto modo di celebrare e siamo quindi ora felici di annunciare la riapertura della galleria il 22 Settembre 2020, di pari passo con EXHIBI.TO, la settimana di riapertura delle gallerie d’arte a Torino che si protrarrà fino a lunedì 28 settembre 2020…

Simone Stuto. Morphé
Dove: Riccardo Costantini Contemporary, Torino
Quando: 22 settembre 2020 – 24 ottobre 2020
Mostra nella project room della galleria. Le opere del giovane artista Simone Stuto nascono da un’indagine rivolta ai suoi personali stati interiori più profondi e che prendono forma attraverso il segno grafico, generando un continuo dualismo tra spirito e materia e tra bellezza e mostruosità.
Le opere del giovane artista Simone Stuto nascono da un’indagine rivolta ai suoi personali stati interiori più profondi e che prendono forma attraverso il segno grafico, generando un continuo dualismo tra spirito e materia e tra bellezza e mostruosità. La dimensione del racconto è arricchita da un bestiario personale che si fa “essenza”, attraverso il medium del disegno su tavola o carta, che spesso si ispira alle iconografie della tradizione, con rimandi quasi rinascimentali, senza mai perdere le caratteristiche dell’estetica contemporanea. Il risultato spinge l’osservatore a viaggiare fra lo spazio saturo di figure irreali accentuate da un forte dinamismo compositivo oppure, in altri lavori, verso ritratti surreali composti da panneggi e bottoni che ci privano della possibilità di vederne i volti…

Ignazio Mortellaro. Matṛ [मातृ]
Dove: Francesco Pantaleone Arte Contemporanea, Milano
Quando: 23 settembre 2020 – 23 ottobre 2020
with a text by Domenico de Chirico.

Tullio Pericoli. Sul farsi del mondo
Dove: Galleria Anna Maria Consadori, Milano
Quando: 23 settembre 2020 – 17 ottobre 2020
L’arte di Tullio Pericoli riserva sorprese inedite.
Una imprevista affinità elettiva è scoccata fra Tullio Pericoli e Walter Benjamin. L’occasione è nata dall’incontro fra gli acquerelli di Pericoli e due piccole “favole” di Benjamin tradotte da Elisabetta Dell’Anna Ciancia per le Edizioni Henry Beyle.
Scrive Pericoli nel libro:
“C’è sempre uno strano coinvolgimento tra l’opera dipinta e la parola: la parola, quando si manifesta, si amplifica e espande il suo senso o il suo significato su tutto quello che le cade vicino, imponendo tutte le volte cambiamenti più o meno profondi.
Quando ho cominciato a fare questa serie di acquerelli pensavo alle forme del mondo, alle terre e alle regioni che lo hanno disegnato. E alle parole, ai segni e agli alfabeti che lo hanno costruito. Non pensavo che le immagini che andavo tracciando, affiancate a un gruppo di parole [di W. Benjamin n.d.r.] che allora non conoscevo, ne avrebbero ricevuto una diversa definizione, più ricca e, secondo me, più vera; e non so se qualcosa e cosa sia accaduto alle parole”…

Teresa Antignani. Controra
Dove: Galleria Lorenzo Vatalaro, Milano
Quando: 23 settembre 2020 – 15 ottobre 2020
La Galleria Lorenzo Vatalaro è lieta di presentare la prima mostra personale dell’artista campana Teresa Antignani (Isernia,1991).
L’opera di Antignani ha radici nello studio dell’estetica barocca e della sua degenerazione. La politica dello scarto e la valorizzazione del reietto sono fondamento oltre che della sua arte, del suo lavoro di ricerca sociologica, quasi a testimoniare come nell’arte teoria e prassi coincidano perfettamente. La selezione di opere qui proposte, alcune realizzate specificatamente per lo spazio, rendono espliciti molti tratti salienti del suo lavoro: dall’uso del rifiuto come materiale principe, alla tecnica dell’assemblaggio, del montaggio, inteso come processo di revisionismo storico, di riesame critico sulla base di nuove evidenze e di diverse interpretazioni. Il pensiero dell’artista è fortemente connotato, profondamente legato alla cultura di appartenenza, quella del Mezzogiorno, territorio oggi carico di sofferenze ambientali e sociali, ma al contempo terra fertile e dalle profonde radici culturali…

bn+BRINANOVARA. Hadal Zone
Dove: Spazio In Situ, Roma
Quando: 12 settembre 2020 – 12 ottobre 2020
Sul fondo degli oceani si aprono dei crepacci che si estendono in profondità per chilometri. Nella regione Adale l’oceano diventa discreto e il tempo è autonomo. La neve marina che precipita per settimane vi permette la vita.
L’immagine regola la nostra epoca definendone i modelli sociali. Ma è compromessa in un’incessante riconfigurazione che produce uno scarto particellare continuo.
La zona Adale è un ambiente di possibilità per la vita di nuovi ecosistemi dove immagini dimenticate assimilano gli scarti della superficie…

Mirella Ventura. Cleopatra. Il Mito
Dove: Ambasciata dell’Egitto, Roma
Quando: 23 settembre 2020 – 5 ottobre 2020
Mercoledì 23 settembre 2020 alle ore 17.00 si inaugura presso l’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto, Ufficio delle Relazioni Culturali e Didattiche, la mostra Cleopatra “il Mito” personale di Mirella Ventura a cura di Anna Isopo con testo e presentazione a cura del critico d’arte Cinzia Folcarelli. La mostra verrà inaugurata con la presenza straordinaria di S.E. l’Ambasciatore d’Egitto Hisham Badr. Mirella Ventura dedica alla grande Regina Cleopatra circa 25 opere in cui racconta in maniera magistrale la figura controversa dell’ultima regina d’Egitto, studiando attentamente la vita della sovrana e la complicata simbologia dell’Egitto precristiano. Affascinata dalla statuaria ellenistica e romana che ritrae la sovrana come una dea, Mirella ha guardato sicuramente anche alle opere dei grandi artisti del passato, come Michelangelo, che la ritrasse in un bellissimo disegno custodito alla Galleria degli Uffizi e ha studiato la vasta letteratura sulla Regina d’Egitto, soprattutto il celebre Antonio e Cleopatra di William Shakespeare…

Happening!
Dove: Manifattura Tabacchi, Firenze
Quando: 25 settembre 2020 – 4 ottobre 2020
PERFORMANCE | PERFORMING ARTS | SOUND | MUSIC | WORD | OPERA | INSTALLATION | DANCE | VISUAL ART
“Umanità, natura, percezione, cultura, relazione, collettivo sono i punti imprescindibili da cui ripartire nel tentativo collettivo di riformare una società a misura di individuo, e non viceversa.”
Happening! indaga la relazione tra performing arts e performance attraverso nuovi scenari per la creazione, secondo un concetto di produzione flessibile e osmotica che fonde le discipline, unisce gli artisti tra di loro e gli artisti con il pubblico, in un dialogo continuo con gli spazi che lo accolgono.
Installazioni, performance, concerti, opere, mostre e tutte le loro possibili intersezioni animeranno Manifattura Tabacchi creando un ambiente da vivere e visitare in movimento perenne, un’officina dell’arte che vuole coinvolgere lo spettatore in un processo di creazione partecipata, una meta composizione che ha come vocaboli lo spazio e le discipline accolte, gli autori e gli spettatori…

Sarah Ciracì / Camilla Alberti. Impermanence
Dove: Ipercubo, Milano
Quando: 25 settembre 2020 – 3 ottobre 2020
IPERCUBO è lieta di presentare Impermanence, una mostra di Sarah Ciracì e Camilla Alberti; la prima di una serie in cui la galleria presenterà in dialogo il lavoro di due artisti di diverse generazioni.
A prima vista, le indagini di queste due artiste possono sembrare diametralmente opposte: mentre Ciracì ha esplorato i rapporti tra uomo, tecnologia, cultura pop e mass media dall’inizio degli anni Novanta; Alberti investiga il paradigma vegetale come un possibile modello per ripensare gli intrecci tra tutti gli esseri viventi e non viventi del pianeta in modo non gerarchico. Tuttavia, questa opposizione è un errore, un dualismo già superato che può essere riassunto nel concetto di naturacultura (natureculture) di Donna Haraway: il riconoscimento che l’intreccio tra natura e cultura, o natura e tecnologia è pervasivo e inseparabile…

FuturMARIOS
Dove: FuturDome, Milano
Quando: 23 settembre 2020 – 29 settembre 2020
FuturDome e MARIOS si uniscono per la Milano Fashion Week 2020 e presentano FuturMARIOS. Uno store temporaneo sarà aperto negli spazi in transizione del museo indipendente da mercoledì 23 settembre a domenica 27 settembre dalle 14.30 alle 20.30 con DJ set ogni sera dalle 18.
Il collettivo di arte e moda fondato nel 2001 diventa il nuovo residente speciale di FuturDome. Negli ambienti indefiniti della palazzina liberty di via Paisiello, MARIOS presenta una selezione di pezzi unici e carry over, modelli iconici di vent’anni di produzione e sperimentazione su funzionalità ed estetica.
Multifunzionalità e fluidità di ricerca legano le loro identità dando vita FuturMARIOS per una settimana unica…

Leonardo Checchia. Alchimia del colore
Dove: I Magazzini del Sale, Cervia
Quando: 23 settembre 2020 – 27 settembre 2020
Musica, colore, naturalezza, spontaneità, anteponendo per il tempo necessario le spiegazioni, i paradigmi storico artistici e le definizioni troppo circoscritte. Indispensabili la sola libertà di pensiero e l’intenzione di infrangere la superficie della tela per immergersi nell’essenza dei quadri, nella compresenza di tonalità e sfumature, di bagliori di luce e di penombre, di suggestioni che sconfinano oltre i margini delle cornici in un impeto vitale: un essere organico e pulsante. Un abbandono permesso da un linguaggio rigoroso, equilibrato, che parta dai fondamenti della pittura per evocare dimensioni e panorami di senso più complessi, per consentire un’interpretazione plurale delle opere, senza circoscrivere l’immaginario e frenare il gioco di corrispondenze e impulsi salutari…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.