Pula inside

Il roboante silenzio che implacabile affonda nei meandri profondi del mio animo ferito, si riflette animoso nella terra che un tempo accompagnò il gioioso trascorrere della mia fanciullezza, e che oggi culla armoniosa questo tempo di mezzo che rimargina il mio male domato.

Pula inside

Spinta dal richiamo del naturale istinto che ci lega, esco ad esplorare i suoi antri nascosti, in cerca di nuovi riflussi alla calda calma che costante nutre i miei sensi inerti. In riva alle acque di un mare quieto anime affini a scrutare l’orizzonte roseo di un tramonto infuocato.

Pula inside

In fondo alla costa una via misteriosa mai calcata dai miei passi. Tenebrosi percorsi e la voglia di ignoto. Mi spingo curiosa oltre i limiti dei miei abituali tragitti ed approdo stupita in una baia nascosta. Il silenzio rotto da voci pescanti, reti e barche di un originario fluttuare fra antichi rituali.

Pula inside

La porpora ardente sparsa nel manto acquoso è spezzata dal ripetitivo ondeggiare delle chiatte ombrose. Canne innalzate al cielo nella riva algosa si sporgono in acqua a profanarne il profondo. Qualcuno mi nota: un estraneo agente, profanatore dell’intimità della consueta abitudine.

Pula inside

Mi faccio invisibile, comprimo il silenzio e striscio cauta fra la loro inquietudine. Mi nutro del cielo che lentamente si ritira nella cupa sera e proseguo nel cammino irto di barche fino ai vecchi edifici nascosti nel mistero oscuro di una storia a me sconosciuta.

Pula inside

Salgo la collina preda di un lieve singulto di paura, mi faccio forza smorzando il pompare deciso della mia emozione. Una antica pretesa di conquista si impossessa febbricitante del mio sentire confuso. I passi son decisi, mi avvicino all’ignoto con l’arte nel cuore e l’avventura dentro.

Pula inside

Raggiungo l’oggetto del mio desiderio, lo scruto, lo sento, mi riempie di vita. E’ vuoto e silente, così come me. Non asseconda il mio gusto, né soddisfa la mia estetica bramosia, ma mi basta il risveglio, la voglia di lui, la febbre gioiosa dell’averlo raggiunto.
Questa è la mia cura. E la mia guarigione…

Pula inside

Credits:
Foto di Brabs
Musica scelta da Peter Waters – Website

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.