Arte & curiosità dal mondo – Gli ultimi pasti dei condannati a morte di Henry Hargreaves

Henry Hargreaves - Food of the rainbowHenry ha sempre mostrato una grande passione per il cibo, ritratto (e bistrattato) in tutti i modi nei suoi scatti alquanto singolari.
Spicca, fra le altre, la sua serie “Food of the rainbow“, dove hamburger, spaghetti ed altri (poveri) cibi vengono colorati coi colori dell’arcobaleno.
Da citare anche “Deep Fried Gadgets“, in cui  Ipad ed altri oggetti tecnologici vengono fritti a significare un parallelismo fra i cibi da fast-food ed il consumo sempre più massiccio e frenetico dei gadget tecnologici.
E’ comunque l’ultima sua serie “No Seconds” ad aver stimolato maggiormente la mia Henry Hargreaves - Deep Fried Gadgetscuriosità.
Cosa mangerà un serial killer poco prima di morire? E in che modo ciò che chiederà come suo ultimo pasto dice qualcosa di lui e della sua psicologia? E soprattutto esprime il suo eventuale pentimento o meno per i crimini che ha effettuato?
Questo si è chiesto Henry Hargreaves quando ha deciso di riprodurre l’ultimo “desiderio culinario” di Henry Hargreavesalcuni dei più spietati assassini della storia americana.
C’è chi si è fatto portare dei piatti ricchi (soprattutto di fritti), chi “semplicemente” mezzo chilo di gelato alla menta, chi solo un’oliva, chi ha rifiutato di scegliere e ha ricevuto un pasto standard…
Poche delle tantissime foto di cibo che, via social network, invadono le nostre giornate ci fanno realmente riflettere. Certo non si può dire lo stesso di queste…

Link utili / Useful links:
Henry Hargreaves – Website
Henry Hargreaves – Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.