Arte & curiosità dal mondo

Curiosity killed the blogger – Il cimitero delle conchiglie di Joal-Fadiouth

Joal-FadiouthSe vi capita di passare per il Senegal dovete assolutamente visitare l’isola di Fadiouth che si trova di fronte alla cittadina di Joal, un porticciolo scoperto dai portoghesi nel XV secolo che si è conservato immutato nel tempo.
Joal è famoso per le sue case a due piani, le palme da datteri e da cocco e soprattutto per essere il villaggio natale del politico e poeta Leopold Sedar Senghor. Un lungo ponte in legno unisce Joal alla graziosa isoletta che si estende per 500 m.
E fin qui niente di strano mi direte.
IJoal-Fadiouthnvece quest’isola ha una particolarità che la rende unica: essa è costituita da un accumulo di conchiglie che si sono depositate in secoli e secoli.
I visitatori parlano di una strana sensazione dovuta allo scricchiolio delle conchiglie quando si cammina sulla sua superficie.
E cosa succede quando le conchiglie muoiono? Beh si portano in cimitero, che a Fadiouth non manca: il cimitero delle conchiglie. Non è meraviglioso?
A voi la gallery!

LINK UTILI:
Joal-Fadiouth – Wikipedia

Via wikipedia.org

16 risposte »

  1. A dir poco spettacolare.
    Una volta sono stato nel deserto libico circa a sud di Bengasi. Lì non è proprio come nelle tue foto, ma il fatto di essere così lontani dalla costa, eppure di camminare su un’alternanza di sabbia e conchiglie l’ho trovato molto particolare.
    Ciao e grazie per le tue foto sempre speciali.
    FaR

    "Mi piace"

  2. Allora, prima ti lascio i miei link
    http://francovisintainer.wordpress.com/2014/11/15/baobab/
    http://francovisintainer.wordpress.com/2013/01/31/cristiani-mussulmani-e-animisti-sotto-la-stessa-terra/
    http://francovisintainer.wordpress.com/2014/10/28/location/
    Quello che ho visto e che mi è molto piaciuto è il cimitero dove riposano assieme cristiani, mussulmani e animisti.
    Sono vicini da morti e quindi lo erano anche da vivi.

    "Mi piace"

    • Posto che ti faccio i complimenti per le foto che mi hanno fatto vedere qualcosa di più (sentito) di quel luogo, mi chiedo allora: ma questo fantomatico cimitero delle conchiglie di cui tutti parlano? Oppure l’isola viene usata come cimitero della popolazione (cristiana, musulmana e animista) e il concetto è che le persone sono sepolte fra le conchiglie?

      "Mi piace"

  3. Domani mattina quando lo trovo a bere il caffè (Lavazza) te lo saluto e gli dico anche che poteva risparmiarselo (il calendario) che gli è venuto una ciofeca.
    Il cimitero è sulla terra ferma, mentre l’isola è collegata con un ponte.
    Con anni e anni di pesca di molluschi i “gusci” sono talmente tanti da avere formato un isola sulla quale anche alcune case sono fabbricate con le conchiglie.
    Non solo le conchiglie ammucchiate formano l’isola ma anche una collina sulla terra ferma utilizzata come cimitero.

    "Mi piace"

    • Capisco… Insomma dovrò andarci personalmente per vedere coi miei occhi. Si respira davvero la quiete che si percepisce dalle immagini? Sembra un posto davvero magico…
      ps Dì anche a Steve da parte mia che può anche buttarla la macchina fotografica che è troppo sega….

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.