Arte Sella, la montagna (d’arte) contemporanea

Arte SellaSpesso abbiamo le cose belle a portata di mano e non ce ne accorgiamo o non lo sappiamo. Visto che il blog mi dà la possibilità, pur nel mio piccolo, di diffondere notizie e curiosità, stavolta voglio usarlo per parlarvi di una realtà ormai decennale di cui ignoravo l’esistenza. Si tratta di “Arte Sella, The Contemporary mountain, una montagna (d’arte) contemporanea che è diventata una delle mete possibili e (assai) agognate di un mio possibile futuro viaggio.
Questo superbo pezzo di Natura si trova in Val di Sella, nel Borgo Valsugana, in Trentino. ArtesellaIn pratica una ventina d’anni fa tre amici di Borgo Valsugana decisero di unire il loro amore per l’arte e la Natura creando un’associazione che si proponesse di accogliere “il rinnovamento culturale e morale di parte della società artistica contemporanea“. Ciò che ha determinato la loro fortuna è l’essersi tenuti lontani dai canoni artistici collettivi e l’aver così recepito le novità del periodo senza condizionamenti.
Da allora sono stati ospiti di Arte Sella più di 300 artisti da tutto il mondo. Essi hanno creato opere che sono disseminate per la montagna e risultano completamente integrate con la Natura, anzi ne sono composte visto l’utilizzo di materiali derivanti da essa. Arte SellaArtisti con storie e sensibilità diverse si incontrano e vivono esperienze collettive per conoscersi, elaborare e creare delle opere e installazioni che fondono arte contemporanea e Natura“. Insomma, un luogo straordinario in cui collegarsi con l’anima del mondo nella sua intima fusione fra natura e creatività. Una Land Art che si propone un discostamento dall’artista stesso e dalla sua individualità per innalzarsi alla grandezza dell’esperienza artistica collettiva. Non è l’artista al centro ma la montagna con il suo patrimonio da conservare e innalzare. Arte Sella é una grande opera d’arte composta dal contributo di tante sensibilità che l’hanno scoperta, percepita e interpretata nell’ottica di un grande disegno globale.

Fra le altre opere, quella che mi ha colpito particolarmente e che, in verità, mi ha portato fino alla Montagna, è stata la “Cattedrale Vegetale” dell’artista lombardo Giuliano Mauri (2001 per Arte Sella - Cattedrale VegetaleIncontri Internazionali Arte Natura“). Si tratta di un’installazione che riproduce, a grandezza reale, una cattedrale gotica composta da tre navate formate da ottanta colonne di rami intrecciati alte 12 metri e di 1 metro di diametro. La struttura ha un rettangolo di base di 82 metri per 15 e copre un’area di 1.230 metri quadrati. All’interno delle colonne è stato inserito un giovane carpino. Le piante cresceranno di circa 50 cm all’anno e, una volta che gli artifici usati per indurre la crescita delle piante marciranno, i carpini avranno la meglio e la Natura prenderà il sopravvento distruggendo l’opera originale ma conservando sempre la traccia del dialogo dell’uomo (e dell’arte) con la Natura.

LINK UTILI:
Arte Sella – Website
Arte Sella – Wikipedia
Arte Sella – Facebook fan page


Via .artesella.it

11 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.