Erotismo in gocce – Fotografia – Le prospettive di nudo di Waclaw Wantuch

Waclaw WantuchChe il corpo femminile sia fonte di ispirazione per la sua armonia è un dato di fatto. Esso è cantato dai poeti, immortalato dai pittori e osannato da artisti di ogni genere. La fotografia ha un posto in prima fila in questo senso avendo la possibilità di riportarne fedelmente la perfezione.
C’è però chi non si limita a una riproduzione fedele e statica e, studiandone la complessità potenziale, si cimenta nell’osservazione e rappresentazione da diverse angolazioni rispetto a quelle generiche. È il caso del fotografo polacco Waclaw Wantuch che, servendosi del bianco e nero e di un sapiente gioco di luci e ombre, propone una prospettiva diversa del nudo femminile che sfiora il lirismo poetico, oltre che l’intrigo sensuale. Non ci credete? Guardate la gallery!

Link utili / Useful links:
Waclaw Wantuch – Website
Waclaw Wantuch – Youtube
Waclaw Wantuch – Vimeo


Via juxtapoz.com

19 commenti

  1. Foto bellissime, addirittura il corpo che diventa davvero un “oggetto” è come avere ritratto un bel mobile, o un oggetto d’arte, con in più che è vivo.

  2. Le immagini sono molto suggestive… Direi che la trasformazione del corpo in oggetto sia perfettamente riuscita e il risultato lo trovo a tratti inquietante.. Di grande impatto!

  3. Aldilà delle trovate geometriche originali ed illuminazione “perfetta” le trovo estremamente fredde e assai lontane dalla carica erotica di un corpo femminile!!

  4. Rendere oggetto una donna non è innovativo e poi se nuda meno che mai. Che dire, preferisco Morell che usa veri oggetti e li rende magici. Ebbene si, credo profondamente che nell’Arte ci debba essere la forza di porre domande e non di presumere risposte. La padronanza della tecnica è un prerequisito per un fotografo, ma non lo scopo. Vabbè– oggi sono incazzato 😉

    • La tua opinione mi interessa ed è condivisibile, anche se il risultato dell’oggettivazione di questo particolare autore per me è fonte d’emozione. Ciò non presuppone che il corpo sia necessariamente femminile, potrebbe essere maschile, potrebbe essere anche un oggetto. E’ il suo sguardo che sta nelle mie corde, la sua prospettiva e le sue luci… Detto questo, ti ringrazio per il tuo commento, seguo il tuo blog con interesse e son convinta che tu abbia molta più competenza rispetto a me in fatto di fotografia: io mi baso sulla pancia, non ho grandi conoscenze tecniche e questo si evince facilmente.
      Detto questo, mi dispiace per il tuo stato d’animo ma non sei solo, io sono incazzata da circa tre giorni ma preferisco non pensarci ed essere ottimista. Sai come si dice “farsi scivolare le cose di dosso”, non sempre è facile ma lavorare e produrre contenuti per il blog aiuta a non pensare 😉

      • Effettivamente sono stato un pò talebano. Un tantino troppo, lo ammetto 😦
        Mi manca l’ironia nel leggere questo genere di fotografia [forse il problema sta proprio nel fraintendimento di genere: non trovo ci sia nulla che richiama l’erotismo]; vado più per la poesia che che per la prosa.
        Ciao e continua a proporre.. che è bello conoscere.. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.