I 5 sensi dell’arte – Tra musica colta e musica popolare [Puntata 1]

Di arte in arte - Musica [Puntata 1]

Eccoci dunque al giorno fatidico. Stasera alle ore 21 su Videolina partirà “I 5 sensi dell’arte“, la trasmissione che ospita la mia rubrica “Di arte in arte” di cui vi ho parlato qualche giorno fa. Questa prima puntata, dal titolo “Tra musica colta e musica popolare“, sarà dedicata alla musica e avrà come ospiti Myriam Quaquero, docente di Storia ed estetica musicale del Conservatorio di Cagliari e Marco Lutzu, etnomusicologo.
In particolare il tema verterà su una riflessione e provocazione:

La musica è arte? E ha ancora senso considerarla un’arte minore per il solo fatto che il suo prodotto artistico sia effimero e contemplabile nell’esclusivo momento della sua esecuzione?

I 5 sensi dell'arte - Musica [Puntata 1]Per ovvie ragioni non posso svelarvi gli ospiti della mia rubrica per cui ho deciso di proporvi settimanalmente il comunicato stampa della puntata specifica e di aggiornare gli articoli il giorno seguente inserendo il link diretto alla trasmissione. Dopo la messa in onda, infatti, essa sarà pubblicata sul sito di Videolina e chi non avrà modo di vederla in tv se la potrà godere i giorni seguenti direttamente dal web. Per chi non potesse seguirla attraverso il mezzo televisivo, è disponibile anche in diretta streaming.
Stay Tuned!

LINK PER RIVEDERE LA 1° PUNTATA:
Tra musica colta e musica popolare

LINK PER RIVEDERE TUTTE LE PUNTATE:
Videolina – I 5 sensi dell’arte – Tutte le puntate

LINK UTILI:
I 5 sensi dell’arte su questo blog
Videolina – I 5 sensi dell’arte
Videolina – Diretta streaming

Ecco il comunicato stampa:

I 5 sensi dell'arte - Marco LutzuInizia questa sera alle 21 la prima puntata de I 5 Sensi dell’Arte il programma di Ambra Pintore e Angelo Palla dedicato all’arte in Sardegna. 16 puntate pensate per raccontare le arti: musica, pittura, scultura, street art, video arte, teatro, danza, architettura. Un viaggio per esplorare il mondo degli artisti, le loro storie, la creazione di un’opera.
La prima puntata, in onda questa sera alle 21 e domani in replica alle 22.30, esplorerà il rapporto e la convivenza di musica colta e popolare in Sardegna dal ‘500 al ‘900. Saranno le opere d’arte il filo conduttore del tema a partire dalle pale d’altare cinquecentesche del Maestro di Castelsardo, custodite nella Pinacoteca di Cagliari. Luoghi e immagini suggestive, girate da Alberto Chicca, ci riserveranno la visita alla chiesa di Santa Maria Del Monte e alla cattedrale di Cagliari, sede per tre secoli della cappella civica, un’importante istituzione musicale. Di grande impatto scenico, ma anche di indiscutibile valore storico e culturale, la messa in scena del Teatro Lirico di Cagliari de la “Jura”: prima opera lirica, scritta da Gavino Gabriel, che vede protagonisti i cantori tradizionali di Aggius. Un esempio significativo di incontro tra colto e popolare. La trasmissione inizia con una riflessione e provocazione: La musica è arte? Ed ha ancora senso considerarla un’arte minore per il solo fatto che il suo prodotto artistico sia effimero e contemplabile nell’esclusivo momento della sua esecuzione? In questo giudizio e pregiudizio sulla gerarchia delle arti rientra anche la valutazione ed etichetta data ai “generi musicali”. Etichette legate non alla qualità musicale ma al gruppo sociale dominante che le ha generate.
Ospiti di questa prima trasmissione Myriam Quaquero, docente di Storia ed estetica musicale del Conservatorio di Cagliari e Marco Lutzu, etnomusicologo.

Annunci

17 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.