Il fotografo della settimana – Martine Franck: Magnum Photos e Henri Cartier-Bresson

Martine FranckLa fotografa belga Martine Franck (1938-2012) ha avuto un marito scomodo: il celebre Henri Cartier-Bresson. Perché scomodo? Beh, perché il suo nome è inevitabilmente legato a lui tanto che alcuni suoi scatti vengono erroneamente attribuiti al marito. Ciò, tuttavia, è indicativo del livello indiscutibilmente alto del suo lavoro, anche se non è di certo assimilabile a quello di Cartier-Bresson.
Classe 1938, la fotografa passa l’infanzia fra gli Stati Uniti e l’inghilterra. Poi si sposta definitivamente in Europa studiando storia dell’arte all’Università di Madrid e all’Ecole du Louvre e cominciando la carriera di fotografa come assistente di Eliot Elisofon e di Gjon Mili, presso la rivista LIFE. Inoltre collabora come freelance per il New York Times e Vogue.
Nel 1970 si sposa con Cartier-Bresson e nel 1980 è tra le prime donne ad entrare nell’agenzia Magnum Photos, diventandone membro effettivo dopo tre anni.
Martine FranckInsomma, una carriera notevole e un talento naturale nell’immortalare il quotidiano attraverso un uso sapiente del bianco e nero che, secondo il suo punto di vista, “evita al cervello la distrazione del colore e spoglia dal superfluo“. Per Martine Franck la fotografia è un mezzo per comunicare emozioni, ciò accade sia nei ritratti di personaggi famosi del tempo come Marc Chagall e Michel Foucault, sia nella fotografia di stampo sociale che si concentra su individui al limite della società.
Ecco la gallery. Buona visione!

Link utili / Useful links:
Magnum Photos | Wikipedia

Via time.com

4 commenti

  1. Non sapevo che anche la moglie fosse una fotografa! Adoro lo scatto di quell’anziana signora che guarda l’obiettivo attraverso il “cerchio” formato da pollice e indice…

    • Grazie Barbara, sono d’accordo. Pensa che io l’ho scoperta attraverso un errore. Avevo attribuito una delle sue più famose foto, quella dei bambini sulla scala, a Cartier-Bresson. Dopo aver scoperto l’errore, per farmi perdonare, ho deciso di parlare del suo lavoro 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.