Sardegna contemporanea – Pittura – Paolo Laconi

Paolo Laconi

Paolo Laconi

La mia pittura, per molti singolare, è il risultato di una lunga ricerca nel trovare un’impostazione formale e cromatica, con l’idea di rappresentare a modo mio una Sardegna diversa dal solito stereotipo. Un po più moderna.
Solitamente le mie opere sono realizzate su tele o pannelli preparando la base con un fondo materico composto da stucco e colla. E dipinti con l’acrilico.
Le tematiche sono varie, spesso rappresentazioni che richiamano le nostre tradizioni ma non solo.
Quello che sento nel momento dell’esecuzione è una sensazione di rapimento… come catturato dalla scena che a sua volta mi coinvolge.
Un tuffo in un mondo che ho sempre desiderato… dove tutto è calmo, aperto ai contatti umani sereni e sorridenti… dove il male non esiste.
Questo è quello che voglio rappresentare e trasmettere, un mondo migliore… un mondo colori.

Paolo Laconi

NOTE BIOGRAFICHE:
Paolo Laconi nasce a Cagliari l’8 febbraio 1956. Autodidatta, per dieci anni acquarellista, realizza splendidi paesaggi della sua città e della sua isola. Contrasti di luci e ombre tipiche della serena luminosità del nostro clima, abbelliscono collezioni private in Italia e all’estero. Ma è la ricerca di un sentimento più profondo, di un’emozione più intima, che negli anni ‘94 e ‘95 spinge l’artista a una vera e propria sperimentazione di nuovi cromatismi e nuovi stili, dando carattere e identità artistica alle sue opere. Autentiche scene di vita dal cromatismo vivace e insieme denso di mistero. Un surrealismo etnico tutto sardo quello di Paolo Laconi che ci mostra quanto l’artista sia legato alla sua terra. Sfondi comuni già vissuti, emozioni già sentite nei personaggi raffigurati. Atti di vita quotidiana, di tradizione e lavoro, visi scavati dalla fatica, smussata però dall’aspetto tipico dei “Mamuthones” apparentemente caricaturale, ornato da figure immaginarie impregnate di profondi contenuti simbolici. L’impostazione cromatica evidenzia la sua eccellente capacità tecnica ed espressiva, ma anche di proporre rappresentazioni delle sue fantasie a tutto tondo.
Alessandro Caboni

LINK UTILI:
Website | Facebook fan page

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: