Sardegna contemporanea – Ceramica – Jubanna

Jubanna - Flower bomb

Jubanna – Flower bomb

È una storia sghemba, quella di Jubanna. Avrebbe voluto fare il fabbro, incantata sin da bambina dal ferro rovente che vedeva in una fucina del quartiere Santu Predu, dove era nata, nella Nuoro più autentica. Era anche quell’odore, ad attrarla, odore acre, primordiale.
E la forza magica di una materia che si doma solo col fuoco. E con la capacità manuale.
Il senso del fare, per Jubanna, ha trovato presto un’altra declinazione, dall’attrazione per il ferro si è spostato nella più malleabile argilla e nell’alchimia che informa anche questo elemento atavico, anch’esso condizionabile solo col calore del forno, che, nell’immaginario poetico di questa creativa, è ventre, demiurgo finale di oggetti i più vari. Non le interessa che i suoi manufatti abbiano una reale funzionalità; le interessa piuttosto la funzione estetica, contemplativa e ambientale. Le interessa realizzare oggetti in ceramica di cui non c’è bisogno. Si prende questo privilegio, la barbaricina e “barbarica” Jubanna: di declinare passioni e idee con i più diversi materiali, non solo con la ceramica. C’è la stoffa, il metallo, il legno, la carta. Ci sono le installazioni, come la più recente, “Esagramma n. 52”, di rami e griglie di ferro che proiettano ombre di città finalmente sopraffatte dalla natura. Sempre c’è l’assemblaggio. Gli ultimi monili realizzati, chiamati “Furin”, sono due cupolette ceramiche irregolari, un campanellino e un laccio. E al collo ti metti un potente amuleto, che mischia Sardegna e Giappone, e quella storia te la racconta lei, nel semibuio del Trigu, spazio condiviso con altri artisti, aperto nel 2013 nel cuore di Castello, a Cagliari.
Trasmette passione, Jubanna, mentre mostra i suoi oggetti, che sono tanti, dai fiori in raku ai bracciali di broccato. Perché di continuo sedimenta, inventa e sperimenta, mentre il bagliore del ferro rovente continua a illuminare la sua creatività.

Raffaella Venturi

NOTE BIOGRAFICHE:
Jubannaè nata a Nuoro, ha iniziato il suo percorso artistico giovanissima. Dopo la maturità magistrale consegue il diploma di Maestro Ceramista e il diploma di Decoratore Ceramico.
A Urbino si specializza in ceramica Raku sperimentando superfici ruvide su impasti refrattari. Ha lavorato a Nuoro per diversi anni, sempre in spazi condivisi con altri artisti Nuoresi.
Dopo una formazione in Archeologia Sperimentale ha realizzato corsi legati alla tradizione Ceramico Nuragica in diverse scuole e comuni della Barbagia e del Campidano.
Ha esposto le sue installazioni in diverse mostre, collettive e personali, in Sardegna, Italia e all’estero, ha partecipato a diversi concorsi d’arte ottenendo premi e menzioni di Giuria e pubblico.

LINK UTILI:
Instagram | Facebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: