Arte e curiosità – Gli autoritratti ricamati di Juana Gómez

Juana Gómez
Juana Gómez

C’è una legge fondamentale che può essere vista nelle vene di una foglia, nel corso dei fiumi e dei loro affluenti, nei circuiti del sistema nervoso centrale, nelle correnti del mare e nelle rotte del traffico su Internet. Decifrare questo linguaggio comune, che connette il micro cosmo con il macro cosmo, il mondo esterno e quello interno, ci permette di distinguere un modello che influenza sistemi inerti, biologici, sociali e culturali“.

Con queste parole l’artista Juana Gómez parla del suo singolare lavoro di installazione di ricami su fotografie. Ella parte da autoritratti fotografici e vi innesta ossa, muscoli, vene e sinapsi che si trovano sotto la pelle. Le fotografie iniziali vengono stampate su lino o tessuti similari, per essere poi ricamate con fili colorati risultando come dei corpi tatuati veri e propri.
L’intento è quello di tracciare le proprie strutture biologiche nascoste con l’intento di ricalcare modelli simili presenti nella Natura e nella società moderna.
Ecco le immagini, buona visione!

Link utili / Useful links:
Website | Instagram | Facebook fan page

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.