Arte & curiosità dal mondo

Venezia – Le sculture dialettiche di Carol Bove @ Biennale Arte 2019

Carol Bove @ Biennale Arte 2019

Carol Bove @ Biennale Arte 2019

Luogo: Venezia >> Arsenale / Giardini della Biennale
Curatore: Ralph Rugoff
Artista: Carol Bove (Svizzera)
Dal 9 Maggio al 24 Novembre 2019

In questo momento storico il pensiero esecutivo, l’estroversione e i gesti intenzionali occupano posizioni tiranniche di dominio. Dobbiamo opporci riservando spazio alle immagini poetiche, al pensiero associativo e agli atti privi di uno scopo. E’ per questo motivo che mi piace l’acciaio: ha la potenzialità di rivelarsi molto testardo“.

Con queste parole l’artista svizzera, naturalizzata statunitense, Carol Bove commenta il suo lavoro scultoreo esposto alla 58ima Biennale Arte di Venezia. L’acciaio di cui parla è, infatti, il materiale utilizzato per la creazione di quelle che lei stessa chiama “sculture-collage“. Il perché di questo nome è facilmente spiegabile dalla presenza di due fondamentali elementi contrastanti: da una parte la lacca colorata con cui le ricopre, che richiama l’elemento industriale, dall’altra la presenza di elementi arrugginiti, o di acciaio grezzo non trattato, o comunque obsoleti, tipici degli objets trouvés. Questi elementi sono messi insieme intenzionalmente a creare una tensione produttiva immediatamente percepibile.
Questo contrasto dinamico è arricchito dalla forma delle sue opere che risultano flesse, piegate, attorcigliate, è come se il materiale duro di cui sono composte si ammorbidisse e cambiasse natura, creando un ammalio per lo spettatore. Quest’ultimo è infatti portato a muoversi intorno all’opera, per comprenderla e spiegarne il contrasto fra la durezza del materiale e la flessuosità della forma.
Dal punto di vista concettuale, le opere di Carol Bove esaltano questa dialettica fra forza e fragilità per toccare opposti che hanno a che fare con la nostra sfera sociale, come la resilienza e l’inganno. Inoltre, come lei stessa afferma, le sue opere hanno lo scopo di far affiorare l’immaginazione, la poesia e il fare privo di uno scopo, opposto alla tirannide del gesto intenzionale che governa l’immaginario collettivo attuale.
Ecco le immagini, buona visione!

SPECIALE VENEZIA – TUTTI GLI ARTICOLI SULLA BIENNALE

LINK UTILI:
Carol Bove in questo blog | Wikipedia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.