Letizia Battaglia @ Palazzo Reale, Milano

Donna che fuma, Catania, 1984 © Letizia Battaglia
Donna che fuma, Catania, 1984 © Letizia Battaglia

Luogo: Palazzo Reale >> Milano
Artista: Letizia Battaglia
Titolo: Letizia Battaglia. Storie di strada
Dal 5 dicembre 2019 al 19 gennaio 2020

Comunicato stampa:
Conosciuta soprattutto per aver documentato con le sue fotografie quello che la mafia ha rappresentato per la sua città, dagli omicidi ai lutti, dagli intrighi politici alla lotta che s’identificava con le figure di Falcone e Borsellino, nel corso della sua carriera Letizia Battaglia ha raccontato anche la vita dei poveri e le rivolte delle piazze, tenendo sempre la città come spazio privilegiato per l’osservazione della realtà, oltre che del suo paesaggio urbano.

La mostra, LETIZIA BATTAGLIA . Fotografia come scelta di vita, nelle sale di Palazzo Reale dal 5 dicembre 2019 al 19 gennaio 2020, presenta 300 fotografie, molte delle quali inedite, che rivelano il contesto sociale e politico nel quale sono state scattate. La scelta delle fotografie è stata svolta in collaborazione con l’archivio di Letizia Battaglia. Il percorso espositivo, ordinato tematicamente, si focalizza su quegli argomenti che hanno costruito la cifra espressiva più caratteristica della fotografa, che l’ha portata a fare una profonda e continua critica sociale, evitando i luoghi comuni e mettendo in discussione i presupposti visivi della cultura contemporanea. I ritratti di donne, di uomini o di animali, o di bimbi, sono solo alcuni capitoli che compongono la rassegna; a questi si aggiungono quelli sulle città come Palermo, e quindi sulla politica, sulla vita, sulla morte, sull’amore e due filmati che approfondiscono la sua vicenda umana e artistica.

Quello che ne risulta è il vero ritratto di Letizia Battaglia, una intellettuale controcorrente, ma anche una fotografa poetica e politica, una donna che si è interessata di ciò che la circondava e di quello che, lontano da lei, la incuriosiva.

2 commenti

  1. Letizia Battaglia o di un “monumento storico” al ben saper trasporre aspetti della realtà contingente (senza scadere in un pseudo realismo privo di pathos) in ben costruite imago fotografiche; mi ha colpito e molto (non la conoscevo) lo scatto dedicato a P.P.Pasolini tra censura e porno, un ricordo di quando ero ragazzo e lui venne messo sotto processo nella mia città, ne prese le difese mio zio avvocato che aveva studio legale nel palazzo ove abitavamo e lì lo conobbi: mi sembra di rivedere il suo volto scavato nel volto ben carpito da L. Battaglia, grazie
    r.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.