Pittura – I ritratti anonimi di Gideon Rubin

Gideon Rubin
Gideon Rubin

Intimità e anonimato sono i due ingredienti principali infarciti dall’artista israeliano Gideon Rubin per la creazione delle sue opere pittoriche. I suoi soggetti, prelevati da vecchie foto vintage piuttosto che dalla contemporaneità, appaiono infatti senza volto e in situazioni quotidiane in alcuni casi strettamente legate alla propria interiorità, come nel caso della donna sdraiata sul suo letto senza veli, o della bambina che si bagna nel fiume.
Pur essendo sprovvisti del viso, e forse anche per questo, essi sembrano avere comunque espressioni di riflessione e chiusura in se stessi.
Questa sensazione genera curiosità nello spettatore, che è portato a chiedersi chi siano quei soggetti, dove siano e soprattutto perché siano lì e cosa stiano pensando.
E’ successo anche a voi? Ecco le immagini, buona visione!

LINK UTILI:
Gideon Rubin in questo blog | Website | Instagram | Facebook fan page

Via ignant.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.