News dal Blog

Emergenza Coronavirus – Iniziative online di musei e gallerie [45]

#iorestoacasa

Cosa troverete: il ricordo di Germano Celant per il Triennale Decameron della Triennale di Milano; Nico Vascellari per CODALUNGA YouTube; Altan, Monica Bonvicini ed Elisa per #iorestoacasa con il MAXXI; Robert Doisneau per Fondazione Pistoia Musei; “Studio Visit – 30 artisti x 30 giorni” per la Fondazione Pini di Milano; Paolo Consorti per Gagliardi e Domke di Torino; Laurina Paperina per lo Studio d’Arte Raffaelli di Trento; Ferdi Giardini per Oggetti Specifici di Torino; “Suoni di vita in città” per il MUSE di Trento; il video integrale dello spettacolo “Mattanza” per Motus di Siena; il concerto del 1 maggio in live streaming per la Torre Guinigi di Lucca; “Memoryscapes. Primo maggio a colori” per Kilowatt Bologna; Progetto Litura per l’Ex Asilo Filangieri di Napoli.

Studio Visit – 30 artisti x 30 giorni
Per 30 giorni consecutivi, un artista diverso sarà protagonista, attraverso il suo lavoro, degli spazi virtuali della Fondazione – canali social e web site. Un racconto fatto di immagini e parole per presentare la propria ricerca artistica.
In questi giorni di sospensione di mostre ed eventi d’arte, Fondazione Pini desidera creare una nuova opportunità per giovani artisti, una vetrina e un palcoscenico, per consentire loro di portare la propria riflessione al di fuori delle mura dello studio e mostrarsi al pubblico in un mosaico di tante voci. Una mostra unica resa viva della creatività e dell’immaginario dell’arte giovane.
Chi: Milano, Fondazione Pini
Quando: 1 maggio 2020 – 31 maggio 2020

Raffaelli Viewing Room – Laurina Paperina
Siamo lieti di annunciare l’apertura della nuova Raffaelli Viewing Room tutta dedicata a Laurina Paperina, che ci apre le porte del suo leggendario Zio Pork Studio, raccontandoci in un dietro le quinte l’inedita produzione di sculture che portano nello spazio i personaggi caratteristici del suo lavoro.
LAURINA PAPERINA
Notes on Sculptures è per la prima della serie di viewing room From the Studio, in cui la galleria compie un’incursione negli studi degli artisti, che ci offrono uno sguardo privilegiato sulla loro pratica, permettendoci di entrare nel loro mondo e di selezionarne le chicche.
Chi: Trento, Studio d’Arte Raffaelli
Quando: 1 maggio 2020 – 18 maggio 2020

Week 5 – Paolo Consorti
Quinto appuntamento per conoscere gli artisti e le mostre della collezione Gagliardi e Domke, attraverso testi, interviste video e immagini.
Paolo Consorti – San Benedetto del Tronto – 1964
Diplomato all’Accademia di belle arti di Macerata, esordisce nel ’91 con una mostra personale al Palazzo Ducale di Urbino. Nel 1992 il filosofo Hans-George Gadamer scrive un testo sul suo lavoro. Nel 2004 è inserito nell’Enciclopedia Zanichelli dell’Arte, e nel 2008 nella Top 100 di Flash Art Italian sulla giovane arte italiana. Nel 2011 è invitato alla 54ª La Biennale di Venezia.
Chi: Torino, Gagliardi e Domke
Quando: 1 maggio 2020 – 7 maggio 2020

#iorestoacasa con il MAXXI – Primo maggio con Altan, performance video di Monica Bonvicini, la diretta #OLTRE con Elisa
Prosegue con successo il palinsesto online #IORESTOACASA con il MAXXI: sono più di 130 i video prodotti e oltre 12 milioni le visualizzazioni totali raggiunte in questo periodo di attività.
Per festeggiare il Primo Maggio e tutti i lavoratori in programma un video dedicato al genio di Altan e all’iconico personaggio dell’operaio metalmeccanico Cipputi. Ce lo raccontano Anne Palopoli e Luca Raffaelli, curatori della mostra ALTAN. Pimpa, Cipputi e altri pensatori.
“What happens when you stay at home for too long…” inizia così il video inedito di Monica Bonvicini, prodotto per il ciclo Azioni d’artista, ovvero le brevi performance video realizzate in esclusiva per i canali social e il palinsesto online del museo, a cura di Bartolomeo Pietromarchi, Direttore MAXXI Arte.
Sabato 2 maggio alle 18.00 secondo appuntamento con la diretta #OLTRE, l’approfondimento che unisce arte, scienza e spiritualità realizzato in collaborazione con My Life Design Academy, per riflettere sul difficile momento attuale, ma anche sui suoi potenziali insegnamenti e sulle grandi trasformazioni che seguiranno. Protagonisti di questa puntata saranno: la cantante Elisa, la conduttrice e giornalista Paola Maugeri, Franco Berrino, medico ed epidemiologo, insieme a Daniel Lumera, scrittore, docente ed esperto nelle scienze del benessere e della qualità della vita e Giovanna Melandri, Presidente della Fondazione MAXXI.
Chi: Roma, MAXXI
Quando: 1 maggio 2020 – 4 maggio 2020

Nico Vascellari. DOOU
Con oltre 3mila iscritti, grazie al tam-tam dei social network, è ufficialmente nata la piattaforma CODALUNGA YouTube. E così Nico Vascellari colpisce ancora, ma vedremo più precisamente dove colpirà a partire da sabato sera, alle ore 20 del 2 maggio, fino alla stessa ora della domenica, in una performance intitolata DOOU – ovviamente visibile solo online – lunga 24 ore.
Chi: CODALUNGA YouTube
Quando: 2 maggio 2020 – 3 maggio 2020

DomenicaDOC #01 – ROBERT DOISNEAU. La lente delle meraviglie
In attesa di riaprire presto la mostra SEBASTIÃO SALGADO | EXODUS. In cammino sulle strade delle migrazioni, Fondazione Pistoia Musei è lieta di invitarvi domenica 3 maggio 2020 alla proiezione del film documentario ROBERT DOISNEAU. La lente delle meraviglie di Clementine Deroudille.
Straordinario ritratto di uno dei più grandi fotografi del XX secolo, il film racconta la vita di Robert Doisneau, da giovane ragazzo di periferia a superstar della fotografia. Noto per capolavori come Il bacio e per un approccio profondamente umanista, Doisneau è stato definito il più grande ritrattista della felicità umana. Guarda il trailer
Per vedere gratuitamente il film CLICCA QUI e inserisci il codice Wanted2109
Sarà possibile collegarsi dalle ore 24.00 di sabato 2 maggio alle ore 24.00 di domenica 3 maggio 2020
Chi: Pistoia, Fondazione Pistoia Musei
Quando: 3 maggio 2020 – 3 maggio 2020

Motus mette in scena uno spettacolo online
In questo difficile periodo di emergenza siamo costretti a rinunciare a molto, per il bene di tutti. Tra le cose a cui siamo costretti a rinunciare ci sono anche gli eventi culturali dal vivo, dei quali possiamo fruire solo online. Gli spettacoli online non possono sostituire lo spettacolo dal vivo, così come la riproduzione di un’opera d’arte non può sostituire la visita di un museo. Ma possono comunque aiutarci a sentirci meno soli e comunicare messaggi importanti, stimolando la riflessione del pubblico su temi che riguardano il nostro vivere nella società.
Per questo motivo, per celebrare la Festa Internazionale dei Lavoratori, l’Associazione MOTUS ha deciso di rendere disponibile online il video integrale dello spettacolo “Mattanza”, prodotto dalla Compagnia nel 2010 in collaborazione con Rassegna Sindacale, 2087 e Articolo 21, con il contributo di Regione Toscana e Comune di Siena. Lo spettacolo affronta il tema delle morti “bianche”, un tragico fenomeno che non accenna a diminuire: sono stati oltre 1.400 i morti sul lavoro in Italia nel 2019, in aumento rispetto ai dati degli anni precedenti (1.133 nel 2018 e 1.029 nel 2017).
Il link al video integrale sarà disponibile sulla pagina Facebook della Compagnia (www.facebook.com/MotusCompagnia) a partire dalle ore 15:00 del 1 Maggio e resterà online fino al 2 Maggio compreso.
Chi: Siena, Motus
Quando: 1 maggio 2020 – 2 maggio 2020

Triennale Decameron – Un ricordo di Germano Celant.
Hans Ulrich Obrist in dialogo con Stefano Boeri

Triennale Decameron: storie in streaming nell’era della nuova peste nera.
Proseguono gli appuntamenti di Triennale Decameron con un ricordo di Germano Celant, venerdì 1 maggio alle ore 16.00.
Nell’ambito di Triennale Decameron, il direttore artistico delle Serpentine Galleries Hans Ulrich Obrist e Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano, ricorderanno Germano Celant (1940-2020), figura fondamentale dell’arte e della cultura in Italia e in tutto il mondo.
Chi: Milano, Triennale
Quando: 1 maggio 2020 – 1 maggio 2020

Suoni di vita in città
Il MUSE – Museo delle Scienze lancia una nuova e originale proposta online, “Suoni di vita in città”, dedicata alla biodiversità urbana: una mappa interattiva per scoprire gli uccelli più comuni e altri piccoli animali che popolano gli spazi verdi delle nostre città. Una mappa che aiuta ad identificare le specie più presenti negli agglomerati cittadini di fondovalle e nei sobborghi alpini dell’Italia Settentrionale.
Nella nuova situazione della città, grazie al minor traffico e rumore di fondo, abbiamo riscoperto il canto degli uccelli fuori dalle nostre finestre e interi “ecosistemi” ai quali non avevamo prestato attenzione. Questa originale produzione, a portata di link, ci aiuta a riconoscere le specie più caratteristiche tra quelle che frequentano i nostri ambienti urbani e sub urbani.
«Si tratta di specie – spiega Osvaldo Negra, biologo della Sezione Zoologia dei Vertebrati del MUSE, che ha curato la produzione di questo multimediale, realizzato assieme a Giga Design Studio – a “dimensione d’uomo”, che sono riuscite, a volte in tempi molto lontani, a volte negli ultimi decenni, a trovare una nicchia ecologica in contesto urbano. Alcune di esse ci vivono accanto, animando gli spazi in cui trascorriamo la nostra quotidianità. Conoscerle “per nome e per canto” è un modo per dare valore alla biodiversità urbana e metterci nella posizione di difenderla come valore per la qualità e la vivibilità stessa delle nostre città. Proprio a questa nuova consapevolezza di un’antica vicinanza è dedicata questa guida interattiva».
Sulla home del progetto, infine, è possibile scaricare la Guida alla biodiversità urbana in Trentino Alto-Adige, curata da MUSE, WWF e Società di scienze naturali del Trentino.
Chi: Trento, MUSE
Quando: 1 maggio 2020 – 1 maggio 2020

Torre al cielo
Arte, musica e concerto dell’1 maggio al tempo del lockdown. Cresce l’attesa per Dalla Torre al cielo, il concerto del 1 maggio in live streaming su Twitch organizzato sulla Torre Guinigi di Lucca da Start – Open your eyes, Comune di Lucca e Fondazione Banca del Monte di Lucca, e si aggiunge la partnership di Controradio Fm 98,9, che trasmetterà la diretta sulla pagina Facebook.
In tempi di emergenza c’è bisogno più che mai di arte e bellezza. “Da qui la scelta di un luogo unico al mondo, la Torre Guinigi con i suoi lecci e l’incredibile vista, commovente soprattutto sul far del giorno. Da qui la proposta di una selezione musicale ‘universale’, oltre il tempo e lo spazio, che Federico De Robertis manderà nell’aria a partire da quel giardino sospeso. Da qui la scelta dell’accostamento di messaggio artistico temporaneo ed estemporaneo, il solido sospeso di Moneyless, a un monumento centenario. Il tutto per segnare un momento della storia del mondo che speriamo irripetibile: quello che stiamo vivendo”.
Chi: Lucca, Torre Guinigi
Quando: 1 maggio 2020 – 1 maggio 2020

Memoryscapes. Primo maggio a colori
Primo maggio a colori, pellicola girata nel 1951 a Bologna dal cineamatore Angelo Marzadori: un inedito proveniente dagli archivi di Home Movies – Archivio nazionale del film di famiglia di Bologna, la prima pellicola a colori sulla Festa dei lavoratori.
Il filmato, che sarà visibile sulle pagine Facebook degli organizzatori (Home Movies, Le Serre dei Giardini Margherita, Kilowatt, Ferrara Sotto le Stelle Festival), è sonorizzato con un brano originale di IOSONOUNCANE.
Una produzione tutta bolognese: Home Movies – Archivio Nazionale del film di famiglia, Kilowatt, Le Serre dei Giardini Margherita, in collaborazione con Istituto Storico Parri, Ferrara Sotto le Stelle e Trovarobato.
Il filmato sarà diffuso in anteprima venerdì 1 maggio alle ore 11 sulle pagine facebook di Home Movies e nell’ambito della campagna #laculturanonsiferma.
La produzione del video rientra nelle attività del Progetto Memoryscapes, la prima piattaforma del cinema privato in Italia (homemovies.it) e di Memoria Viva, progetto di archivio aperto dedicato alla condivisione dei ricordi sui Giardini Margherita realizzato da Kilowatt (leserre.kilowatt.bo.it/).
Chi: Bologna, Kilowatt
Quando: 1 maggio 2020 – 1 maggio 2020

In Opera – Ferdi Giardini
Secondo appuntamento di IN°OPERA venerdì 1° maggio ha come protagonista con Ferdi Giardini (1959), artista che definisce se stesso “creatore di forme”.
La fonte delle sue creazioni è basata sulla ricerca dei materiali e delle tecnologie di lavorazione, la sua ricerca improntata alla ricerca di un’armonia innovativa che può prendere tanto la strada di produzione indistriale quanto quella puramente artistica. Ferdi Giardini, nasce a Torino dove vive e lavora, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Torino nel corso di Scenografia, inizia ad esporre nel 1986 con una personale presso la galleria: Franz Paludetto di Torino. Continua la sua attività artistica, con mostre personali e collettive, in spazi pubblici e privati sia in Italia che all’estero. Nel 1996 partecipa alla quadriennale di Roma e nello stesso anno la Fondazione De Fornari, Torino, acquista la scultura “Scendeva da lei fiotti di miele dorato”. Nel 1998 partecipa alla 1a Biennale Parchi e Natura di Roma. Nel 2006 partecipa alla Biennale dei Tori e dei Leoni, Lione -Torino, e la Gam di Torino, acquistata l’installazione “Esca per draghi”. Nel 2011 partecipa alla 54° Biennale di Venezia. Dal 2005 ha la cattedra presso il Politecnico la Facoltà di Architettura del corso di Laurea in Disegno Industriale – Progetto Grafico Virtuale. Laboratorio Materiali e Modelli II. Dal 1996 si occupa di design, e collabora con le aziende di illuminazione: Luce Plan, Oluce, Ilti Luce, Antonangeli, Slide, le sue invenzioni per queste aziende, sono prodotte e vendute in tutto il mondo.
Chi: Torino, Oggetti Specifici
Quando: 1 maggio 2020 – 1 maggio 2020

Progetto Litura
Litura è un progetto collettivo nato dal basso con l’obiettivo di fornire una testimonianza documentaria che sia in grado di farsi simbolo delle condizioni materiali e produttive in cui ad oggi versa il teatro insieme con la comunità di lavoratori e spettatori.
PRIMO STUDIO SULLA CANCELLAZIONE
progetto e regia
Alessandro Paschitto
organizzazione Chiara Cucca
con la collaborazione de l’Asilo – Ex Asilo Filangieri
si ringraziano Osservatorio permanente sui beni comuni della città di Napoli
Sabrina Sabatino e Gian Marco Ferone
NOTE DI REGIA
LITURA s. f. [dal lat. l itura , der. di l inĕre «ungere, spalmare», part. pass. l itus ]. – Termine con
cui i Romani indicavano la cancellazione dello scritto (su tavolette di cera rispalmando, su
iscrizioni tombali con scalpello etc). Nel linguaggio dei filologi: cancellatura su codici.
Primo movimento, preludio a un progetto omonimo e più ampio
Chi: Napoli, Ex Asilo Filangieri
Quando: 1 maggio 2020 – 1 maggio 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.