Calendario Mostre [282] – 20/05/2020

Out-of-blog Barbara Picci

Cosa troverete: Mario Schifano @ Galleria Giò Marconi, Milano; Henry Matisse @ Elena Salamon Arte Moderna, Torino; Gianni Berengo Gardin @ Forma Meravigli, Milano; Olaf Breuning @ Galleria Poggiali, Milano; Vettor Pisani @ Galleria Umberto Di Marino, Napoli; Roberto Alfano e Oliviero Fiorenzi @The Address, Brescia; Yael Bartana @ Galleria Raffaella Cortese, Milano; “In the Matter of Color” @ Dep Art, Milano; Francesco Correggia @ Galleria Antonio Battaglia, Milano; “Il mondo non si è fermato mai un momento” @ Other Size Gallery, Milano; Claudio D’Angelo @ 10 A.M. ART Gallery, Milano; Santiago Reyes Villaveces @ Ncontemporary, Milano; Saddie Choua @ Laveronica arte contemporanea, Modica; Officine Minganti @ Museo del Patrimonio Industriale, Bologna; Roberta Filippelli @ Blublauerspazioarte, Alghero; Mario Giacomelli @ Palazzo del Duca, Senigallia & more…

Noi siamo la Minganti. Bologna e il lavoro industriale tra fotografia e memoria (1919-2019)
La mostra, realizzata in occasione del centenario delle Officine Minganti, racconta la storia della fabbrica bolognese come luogo del lavoro e della produzione accostando un’ampia sele- zione di fotografie d’epoca e una raccolta di materiali documentali. Il percorso espositivo è caratterizzato da una selezione di fotografie provenienti sia dagli archi- vi della Camera del Lavoro di Bologna, della Fiom-Cgil Bologna e del Museo del Patrimonio In- dustriale che da donazioni di ex dipendenti. La scelta delle immagini si dipana intrecciando volutamente la memoria visiva strettamente le- gata alla realtà produttiva e lavorativa quotidiana, nella sua materialità e varietà all’interno dello spazio industriale, ma anche il suo svilupparsi all’esterno delle officine, nelle forme di espressione legate alle manifestazioni sindacali. Le immagini documentano, in un arco temporale che va dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta del Novecento, gli ambienti interni ed esterni della fabbrica, il lavoro nell’officina e negli uffi- ci tecnico-amministrativi e la lunga lotta contro la chiusura (il declino inizia dagli anni Settan- ta, prosegue con l’amministrazione controllata degli anni Ottanta e arriverà alla fine con una lunga e complessa procedura fallimentare conclusasi solo nel 1997).
Dove: Bologna, Museo del Patrimonio Industriale
Quando: 20 maggio 2020 – 15 novembre 2020

Sguardi di Novecento. Giacomelli e il suo tempo
La mostra Sguardi di Novecento. Giacomelli e il suo tempo, inaugurata lo scorso febbraio e subito chiusa a causa dell’emergenza Covid-19, riapre i battenti mercoledì 20 maggio 2020 e proroga la data di chiusura fino a domenica 27 settembre 2020. Senigallia Città della Fotografia, in occasione dei venti anni dalla scomparsa di Mario Giacomelli, presenta la mostra Sguardi di Novecento: Giacomelli e il suo tempo. L’esposizione sarà divisa in due sezioni: una parte internazionale a cura di ONO arte contemporanea a Palazzo del Duca che ospiterà 20 fotografie di Giacomelli a confronto con circa 90 scatti di grandi fotografi della metà del Ventesimo secolo e a Palazzetto Baviera Sguardi di Novecento a Senigallia.
Dove: Senigallia, Palazzo del Duca
Quando: 20 maggio 2020 – 27 settembre 2020

Gianni Berengo Gardin. Come in uno specchio
Forma Meravigli riapre al pubblico mercoledì 20 maggio 2020 con la mostra COME IN UNO SPECCHIO. Fotografie con testi d’autore, di Gianni Berengo Gardin.
La mostra sarà visitabile dal mercoledì alla domenica, dalle 11 alle 20 fino a domenica 2 agosto 2020.
Gli spazi di Forma Meravigli sono stati predisposti in modo da consentire l’accesso dei visitatori in totale sicurezza, secondo le norme per la prevenzione e il controllo del Covid-19 nei luoghi di cultura.
È consigliato l’acquisto con prenotazione online del biglietto, che consente di scegliere la fascia oraria della visita, organizzando gli ingressi in sicurezza. La prenotazione è disponibile al link https://bit.ly/2Oz8DCw.
Dove: Milano, Forma Meravigli
Quando: 20 maggio 2020 – 2 agosto 2020

Mario Schifano – Qualcos’altro
Le forme schematiche di Schifano si andavano
sempre più precisando come campo;
le tele orlate da contorni rettangolari, ad angoli smussati,
somigliavano a uno schermo preparato a ricevere,
o ad un video appena acceso, che stia riscaldandosi;
o se si vuole all’inquadratura di un reflex fotografico,
che debba dettagliare una zona di veduta…
(M. Calvesi, cat. mostra Galleria Odyssia, Roma 1963)
La galleria Gió Marconi ha il piacere di presentare la mostra Mario Schifano. Qualcos’altro dedicata ad un nucleo di monocromi compresi tra il 1960 e il 1962, curata da Alberto Salvadori e in collaborazione con l’Archivio Mario Schifano.
Dove: Milano, Galleria Giò Marconi
Quando: 20 maggio 2020 – 24 luglio 2020

Olaf Breuning – We Are All In the Same Boat
La Galleria Poggiali presenta, nella sede di Milano, giovedì 30 gennaio 2020, dalle ore 19.00, la prima personale in Italia di Olaf Breuning (Sciaffusa, 1970) nato in Svizzera ma newyorkese d’adozione, We are All In the Same Boat. The weight of colour, a cura di Lorenzo Bruni.
Breuning si è fatto conoscere, tra le altre, attraverso le mostre personali in diverse autorevoli istituzioni come il Palais de Tokyo di Parigi, la Chisenhale Gallery di Londra, la Kunsthall di Stavanger, l’Institute of Modern Art di Brisbane e attraverso la partecipazione a biennali quali la Biennale del Whitney New York e la Biennale de l’Image en mouvement a Ginevra.
Dove: Milano, Galleria Poggiali
Quando: 20 maggio 2020 – 24 luglio 2020

Il mondo non si è fermato mai un momento
Con il titolo “Il mondo non si è fermato mai un momento”, tratto da una delle più note canzoni di Jimmy Fontana, prende il via il secondo progetto fotografico di Other Size Gallery by Workness di Milano.
Nell’impossibilità di accogliere un pubblico presso le proprie sale, a causa dell’epidemia da Covid-19, lo spazio milanese decide di raggiungerlo direttamente a casa con una collezione di otto scatti di altrettanti fotografi.
Otto immagini formato cartolina – realizzate dai fotografi Michela Battaglia, Davide Bertuccio, Roberto Boccaccino, Tomaso Clavarino, Gianpiero Fanuli, Vanessa Pallotta, Sara Palmieri e Francesca Todde – saranno infatti spedite, una a settimana dal 20 maggio all’8 luglio 2020, ai primi duecento che faranno pervenire la propria richiesta all’indirizzo othersizegallery@workness.it con indicato l’indirizzo postale al quale riceverle.
Una “mostra delivery” che viene consegnata a casa, per un’esperienza fatta di attesa, bellezza e vicinanza, pur nella distanza.
Dove: Milano, Other Size Gallery
Quando: 20 maggio 2020 – 8 luglio 2020

In the Matter of Color
Il Respiro dell’Arte, il progetto artistico promosso da Art Commission, ideato e curato da Virginia Monteverde per dare testimonianza del difficile momento che il mondo sta attraversando alle prese con il COVID 19, è entrato nella sua “fase 2”.
Il progetto, nato con intendi inclusivi e mai esclusivi, al quale hanno aderito molti artisti italiani e stranieri, in corso d‘opera si è arricchito di nuove “sezioni”, con la partecipazione del mondo della Poesia e di quello della Danza, e ha dato vita a un approfondimento dello “stato dell’Arte” in tempo di pandemia, con il contributo di importanti esponenti del mondo della Cultura.
Il Respiro dell’Arte ha realizzato infatti una serie di interviste, condotte dalla giornalista Bettina Bush, che ha raccolto testimonianze e opinioni dei protagonisti a vario titolo del progetto. Il risultato è una finestra aperta sull’Italia, l’Europa e il resto del mondo, ma che dà respiro a questi due mesi di clausura in cui l’Arte ha trovato un nuovo paradigma digitale per esprimere ed esprimersi, facendo sentire la propria voce al pubblico, fisicamente irraggiungibile ma così recuperato nel ruolo di spettatore attivo e partecipante.
Dove: Milano, Dep Art
Quando: 20 maggio 2020 – 4 luglio 2020

Henry Matisse. Joie de vivre
“Sogno un’arte equilibrata, pura, tranquilla, senza soggetto inquietante o preoccupante, che sia un lenitivo, un calmante celebrale, qualcosa di analogo a una buona poltrona che riposi dalle fatiche”, un desiderio cheHenri Matisse inseguì per tutta la vita e che si tradusse in una serie infinita di capolavori allegri, colorati e liberi da ogni schema.
Dopo la chiusura dovuta all’emergenza sanitaria la galleria torinese Elena Salamon Arte Moderna riapre con una mostra dedicata a Henry Matisse.
Fino al 27 giugno si potrà ammirare ‘Joie de vivre’, una personale dedicata al più importante esponente del gruppo dei Fauves (le belve, i selvaggi) nome a loro attribuito per le cromie ruggenti e distorte che utilizzavano in pittura.
L’epidemia di Covid-19 ha avuto un impatto significativo sul settore culturale e creativo, sugli artisti e sul loro pubblico. Molte le attività sospese o annullate, o che non si sono svolte come previsto.
Dove: Torino, Elena Salamon Arte Moderna
Quando: 19 maggio 2020 – 27 giugno 2020

Roberto Alfano / Oliviero Fiorenzi – S / S / P
La provincia è un luogo caleidoscopico, plurale, che oscilla tra tensioni di claustrofobia e di claustrofilia. Disteso lungo i confini che mescolano città e dintorni, tra foschie, fiumi, laghi e superstrade statali, l’immaginario “provinciale” vive il suo personale bovarismo, tra le fantasie del fuori e l’incubo del ripiego.
Roberto Alfano e Oliviero Fiorenzi giocano con la ricorrenza dei segni e dei segnali che si disseminano in questi territori marginali, dove il paesaggio reale e mentale ripiega su sé stesso, si stringe e si reinventa, sogna di sé come altro
Dove: Brescia, The Address
Quando: 20 maggio 2020 – 20 giugno 2020

Francesco Correggia – Try this lens
Una nuova mostra in galleria di Francesco Correggia dal titolo Try this lens in occasione della quale sarà presentata la produzione più recente dell’artista. Per rimarcare il percorso pittorico di Correggia all’interno delle problematiche relative alla pittura scrittura sono presenti in mostra alcune opere degli anni Settanta / Ottanta nell’intento di attraversare lo sviluppo della sua ricerca artistica, visiva ed estetica. Il rapporto fra testo, pittura e scrittura è sempre stato fondamentale nell’opera dell’artista come anche l’importanza del pensiero filosofico nella costruzione dell’opera pittorica.
Dove: Milano, Galleria Antonio Battaglia
Quando: 20 maggio 2020 – 20 giugno 2020

Claudio D’Angelo – Ipotesi progettuale
Dal 5 marzo al 30 aprile 2020 la galleria 10 A.M. ART presenta la prima mostra dedicata al lavoro di Claudio D’Angelo (1938-2011), in collaborazione con l’archivio dell’artista, dal titolo Ipotesi progettuale.
Si tratta di un’importante occasione di riscoperta di un artista, scomparso alcuni anni fa, la cui ricerca è difficilmente collocabile all’interno di gruppi o movimenti. Ci troviamo piuttosto di fronte a un libero battitore dell’arte, la cui lingua è il tracciato dei segni che affida alla superficie delle sue tele, dei suoi disegni, delle sue grafiche. Nonostante l’apparenza il suo non è un lavoro di Optical Art e tanto meno legato a una dimensione percettiva, nelle sue opere è piuttosto una ripetizione continua dello stesso elemento strutturale. Una ripetizione che genera la differenza, così nella filosofia di Gilles Deleuze.
La mostra milanese presenta opere realizzate dai Sessanta ai Duemila, il fulcro della stessa è, tuttavia il suo lavoro degli anni Settanta, un periodo particolarmente importante per la ricerca dell’artista, uomo di profonda sensibilità, immerso nel suo tempo di ansie e di incertezze. I lavori fanno parte delle serie: Ipotesi progettuale, Progetto di spazio, Analysis situs, Iter(azione). Ci troviamo di fronte a un artista riflessivo per il quale la dimensione del pensiero è precipua.
Dove: Milano, 10 A.M. ART Gallery
Quando: 20 maggio 2020 – 20 giugno 2020

Santiago Reyes Villaveces − Spirit Level
Spirit level is a new body of urban-responsive work by Santiago Reyes Villaveces. The exhibition takes place at Ncontemporary Gallery in Milano, and looks at the post-sculptural connections of contemporary infrastructures of fluids.
Milano’s black waters are transgressive substances that appear to speak for themselves. Their infrastructures provide the vital means for the subsistence of the city and carry the city’s own weight—literally as accumulated debris and involuntary corporeal leftovers. Black waters contain mixtures and depleted substances that have been consumed by a population’s bodies.
Dove: Milano, Ncontemporary
Quando: 20 maggio 2020 – 20 giugno 2020

Saddie Choua – The Chouas. We are the movie!
Laveronica arte contemporanea è orgogliosa di presentare The Chouas – We are the movie!, la prima mostra personale in Italia dell’artista belga marocchina Saddie Choua.
Cinque uomini costretti in un angolo di una stanza. Una foto. Trovata in un giornale. O in un album di famiglia dimenticato in soffitta. Una foto che fa nascere delle domande. Dove è stata fatta? Durante una festa? Una vacanza? Qual è la relazione fra questi uomini? E chi ha fatto la foto? Un fotografo? O una delle mogli dei cinque uomini?
“Sono la figlia dell’uomo nel mezzo, so che sono cinque fratelli.
Dove: Modica, Laveronica arte contemporanea
Quando: 20 maggio 2020 – 20 giugno 2020

Yael Bartana – Patriarchy is History
Galleria Raffaella Cortese è lieta di presentare, nell’anno del venticinquesimo anniversario della sua apertura, la terza esposizione personale dell’artista israeliana Yael Bartana.
Il titolo deriva dalla grande opera neon Patriarchy is History (2019) in mostra in via Stradella 4, una dichiarazione diretta ed eloquente che da una parte si ispira agli eventi e alle questioni più attuali, dall’altra costituisce una realtà sistemica della storia globale. L’opera è una naturale conseguenza di What if Women Ruled the World?, un progetto interdisciplinare dell’artista iniziato nel 2017 e ancora in corso.
Dove: Milano, Galleria Raffaella Cortese
Quando: 20 maggio 2020 – 13 giugno 2020

Visto da qui_Online – Vettor Pisani
La programmazione dell’intero 2019 della Galleria Umberto Di Marino è stata temporaneamente interrotta per fare spazio al progetto Visto da qui.
Visto da qui è stata una precoce occasione per riflettere sulla struttura della galleria stessa e del fare mostre, con l’obiettivo di eliminare quel surplus generato da una sempre più evidente sovrapproduzione di contenuti e riportando l’attenzione esclusivamente sulle opere.
Tre per ogni artista, la maggior parte delle quali provenienti dal deposito della galleria, sono state esposte una per stanza tenendo in considerazione la visuale prospettica dello spazio espositivo
Dove: Napoli, Galleria Umberto Di Marino
Quando: 20 maggio 2020 – 20 maggio 2020

Roberta Filippelli – My frozen store
MY FROZEN STORE
artisti: Roberta Filippelli
opening: mercoledì 20 maggio 2020 ore 10.00 – 22.00
blublauerspazioarte
via Morandi, 4 Alghero
info +39 3339843208 e-mail blublauer@gmail.com
Mercoledì 20 maggio dalle 10.00 alle 22.00 blublauerspazioarte con il format zip mostre lampo, che prevede eventi culturali che si esauriscono in un giorno, inaugura online MY FROZEN STORE personale di Roberta Filippelli nella pagina: https://www.facebook.com/blublauerspazioarte-75051207153/ e su instagram https://www.instagram.com/roberta.filippelli/
Celò celò celò. Mi manca, la formula magica dello scambio tra i bambini alle prese con le loro collezioni è diventata l’ipnotica cantilena della nostra famiglia
Dove: Alghero, Blublauerspazioarte
Quando: 20 maggio 2020 – 20 maggio 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.