News dal Blog

Calendario Mostre [361] – 02/10/2020

Out-of-blog Barbara Picci

Cosa troverete: Cioni Carpi e Gianni Melotti @ Fondazione Ragghianti, Lucca; Michele Parisi @ Paolo Maria Deanesi Gallery, Trento; Rebecca Louise Law @ Oratorio di San Tiburzio, Parma; Dafne y Selene @ PAN – Palazzo delle Arti, Napoli; Piero Gilardi @ Ex Caserma Musso, Saluzzo; Saype @ Sedi varie, Torino; Crisa @ Galleria Portanova12, Bologna; Stephen Lichty @ VEDA, Firenze; Giorgio Bartocci @ Aria Art Gallery, Firenze; John R. Pepper @ Museo Pinacoteca di Todi, Todi; Enzo Tempesta @ Artoteca Alliance, Bari; Sergio Fermariello @ Made in Cloister, Napoli; Fabien Marques @ SMDOT/contemporary art, Udine; Andrea Abati @ Palazzo comunale, Pistoia; Mario Ferrante @ Galleria d’Arte Edarcom Europa, Roma; Giorgio Laveri @ Galleria Bonioni Arte, Reggio Emilia; Mario Salvo @ Area Contesa Arte, Roma; Roberto Fontana @ Studio Kéramos Arte e Restauro, Palermo; Raffaele Iacaruso @ Palazzo Natta, Novara; Antonello Silverini @ Castello Normanno Svevo, Morano Calabro; Corrado Veneziano @ Spazio Veneziano, Roma; Roberto Maglio @ Spazio Arte 53, Melegnano; Gabriele Perissinotto @ Studio Legale J-LEX, Lido di Jesolo; “FUTURO. Arte e società dagli anni Sessanta a domani” @ Gallerie d’Italia, Vicenza; “Storie di luoghi dimenticati” @ Palazzo Pigorini, Parma


Gabriele Perissinotto. La legge della luce
Dove: Studio Legale J-LEX, Lido di Jesolo
Quando: 2 ottobre 2020 – 28 febbraio 2021
Il lavoro di Gabriele Perissinotto raccolto in questi spazi è un viaggio alla ricerca della legge che regola l’esistenza delle cose, la legge della luce, che decide cosa può essere e cosa non può esistere, cosa c’è da vedere e ciò che non dev’essere visto…
Continua a leggere


FUTURO. Arte e società dagli anni Sessanta a domani
Dove: Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, Vicenza
Quando: 2 ottobre 2020 – 7 febbraio 2021
La prima mostra temporanea delle Gallerie d’Italia di Vicenza dopo il lockdown è FUTURO | Arte e società dagli anni Sessanta a domani, ideata e curata da Luca Beatrice e Walter Guadagnini con il patrocinio del comune di Vicenza.
La visione del futuro, probabilmente, coincide con l’arte contemporanea come la intendiamo noi oggi. Strettamente legata, da una parte, all’idea di progresso, tecnologia, innovazione; dall’altra al desiderio e alla necessità del cambiamento: migliorare la società e se stessi convinti che ciò che sarà domani potrebbe essere migliore di oggi.
Ogni tempo ha la sua idea di futuro e quello che viviamo oggi si mostra molto più incerto di quello che si manifestò 60 anni fa. Gli anni ’60, infatti, segnano il decennio del boom economico, della crescita demografica, dell’ottimismo e del consumismo che nell’arte si traduce nell’era pop e nell’esplosione dei fenomeni giovanili. Per un’interessante e imprevedibile coincidenza, ci siamo trovati a vivere nel cambio di un secolo e di un millennio. Abbiamo atteso il primo giorno del 2000 con grandi aspettative e qualche paura…
Continua a leggere


Saype. Beyond Walls. Oltre i muri
Dove: Sedi varie, Torino
Quando: 1 ottobre 2020 – 17 gennaio 2021
Città di Torino con questo progetto, conferma il proprio impegno sui temi della sostenibilità e della condivisione, consolidandosi come metropoli internazionale dalla spiccata vocazione culturale. Un messaggio di solidarietà e di fratellanza per un’opera dipinta sull’erba, che connette idealmente la città di Torino al resto del mondo. Dopo essersi fatta portavoce dei messaggi di rinascita e solidarietà con la campagna #TheNewHumanity, ora Lavazza ha deciso di supportare Saype, artista con cui condivide visione e valori che faranno da filo conduttore per il Calendario Lavazza 2021. In parallelo, i Musei Reali si fanno sostenitori del progetto grazie alla volontà di connettere il patrimonio delle arti classiche alle espressioni artistiche contemporanee, contribuendo a realizzare uno dei più importanti interventi artistici su scala globale degli ultimi anni. Nella cornice del Parco archeologico della Porta Palatina di Torino, uno dei luoghi storici della città, Beyond Walls diventa un ulteriore tassello della “più grande catena umana della storia”, coprendo cinque continenti per un totale di oltre venti città diverse. Settima tappa di un progetto globale inaugurato a Parigi nel 2019 e che ha già toccato luoghi come la Tour Eiffel di Parigi, il muro di Berlino e il memoriale di Ouagadougou in Burkina Faso…
Continua a leggere


L’avventura dell’arte nuova | anni 60-80
Cioni Carpi | Gianni Melotti

Dove: Fondazione Ragghianti, Lucca
Quando: 3 ottobre 2020 – 3 gennaio 2021
La FONDAZIONE RAGGHIANTI di LUCCA presenta dal 3 ottobre 2020 al 6 gennaio 2021 due mostre contemporanee che intendono indagare il periodo di grande fermento nell’arte italiana degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta del Novecento, riscoprendo le figure di Cioni Carpi e Gianni Melotti, artisti poliedrici molto attivi rispettivamente a Milano e a Firenze.
La prima mostra, a cura di ANGELA MADESANI, è dedicata alle sperimentazioni di CIONI CARPI, nome d’arte di Eugenio Carpi de’ Resmini (Milano, 1923-2011), personaggio complesso e ricco di sfaccettature. Figlio di Aldo Carpi, pittore e storico direttore dell’Accademia di Brera, fratello di Fiorenzo, noto musicista, e di Pinin, scrittore e illustratore per l’infanzia.
Dal 1959 al 1980 Carpi realizza numerosi film d’artista, attualmente ospitati da importanti archivi, fra i quali quello del MoMA di New York. Lavora anche molto per il teatro: sua è la prima scenografia costituita da un filmato per L’istruttoria di Peter Weiss al Piccolo di Milano nel 1966.
[…]
La seconda mostra, a cura di PAOLO EMILIO ANTOGNOLI, presenta i risultati di una ricerca storica e archivistica, ancora inedita, riguardante l’opera di GIANNI MELOTTI (Firenze, 1953) nel suo primo decennio di attività, dal 1974 al 1984, sia nel suo sviluppo storico-artistico, sia nei rapporti che egli ebbe con alcuni artisti legati da amicizia e collaborazione, quali Lanfranco Baldi, Luciano Bartolini, Giuseppe Chiari, Mario Mariotti e altri artisti come Bill Viola legati alla sua esperienza in art/tapes/22, studio dedito alla produzione di videotapes per artisti di cui Melotti nel 1974 diviene il fotografo. Una consistente collezione di queste fotografie è oggi conservata all’ASAC della Biennale di Venezia…
Continua a leggere


Sergio Fermariello. (H)ear
Dove: Made in Cloister, Napoli
Quando: 2 ottobre 2020 – 31 dicembre 2020
Il linguaggio arcaico e inconfondibile dell’artista si confronta con il tema dell’ascolto – individuale e collettivo – all’interno del Chiostro cinquecentesco di Santa Caterina a Formiello.
A dominare la mostra, al di sotto della lanterna borbonica, una moltitudine di orecchie ci trasporta in un campo di grano (ear infatti in inglese significa orecchio ma anche spiga).
Un campo di grano come quelli di Arles tanto cari a van Gogh che, a distanza di più di un secolo, diventano nuova ispirazione per Sergio Fermariello…
Continua a leggere


Rebecca Louise Law. Florilegium
Dove: Oratorio di San Tiburzio, Parma
Quando: 2 ottobre 2020 – 19 dicembre 2020
Ha finalmente aperto i battenti nell’Oratorio di San Tiburzio a Parma – parte del complesso San Tiburzio che include anche l’Antica Farmacia San Filippo Neri – la prima personale italiana di Rebecca Louise Law: un Florilegium di nome e di fatto, capace di inondare con la sua colorata e profonda brezza d’estate la città di Parma.
Curata da OTTN Projects e inserita nel programma di Parma Capitale italiana della Cultura 2020, Florilegium è l’evento di punta di Pharmacopea – progetto di riscoperta dell’identità chimico-farmaceutica della Piccola Parigi, promosso dal Gruppo Chiesi e Davines. L’installazione è letteralmente una cascata naturale in costante e organico mutamento, composta dalla coabitazione di 200mila fiori, dall’Achillea millefolium al Tortum, che potrà essere contemplata sino al 20 luglio e poi, da settembre fino al 19 dicembre 2020, secondo orari che verranno comunicati nei prossimi mesi.
Gratuita, adatta ai bambini e ideata appositamente per lo spazio di Via Borgo Palmia 6/A, grazie al sostegno di Gruppo Chiesi, Davines e Cosmoproject e alla collaborazione di Ad Personam, Florilegium è il cuore di un’esposizione su più fronti firmata dall’artista britannica, che prosegue anche in questa occasione la propria ricerca sull’evoluzione e sul deperimento dell’opera, spesso concepita come architettura floreale larger-than-life e scultura site-specific…
Continua a leggere


John R. Pepper. Inhabited Deserts
Dove: Museo Pinacoteca di Todi, Todi
Quando: 2 ottobre 2020 – 28 novembre 2020
Lo splendido scenario del centro storico di Todi ospiterà, dal 3 ottobre prossimo, la mostra fotografica di John R. Pepper dal titolo “Inhabited Deserts”, realizzata dal Comune di Todi con il fondamentale contributo della Fondazione Cultura e Arte, emanazione della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale presieduta dal Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele, ed in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia. La mostra è curata da Gianluca Marziani, co-curatore Kirill Petrin.
In 53 immagini analogiche della sua Leica M6, senza artifici, nel bianco e nero dei grandi reporter, John R. Pepper, fotografo e artista a tutto tondo, ci narra il suo viaggio durato tre anni tra i più remoti deserti del Globo. “I deserti hanno sempre affascinato i fotografi” – dice John R. Pepper – “La ragione che spesso li porta lì è catturare la bellezza del paesaggio. Una bella sfida, ma non era quello che cercavo: io volevo andare oltre. La mia idea, il mio intento, è stato usare il deserto come il pittore sfrutta la verginità di una tela bianca. Ho cercato di scoprire quali immagini si offrivano al mio sguardo – a volte erano visioni figurative, altre volte astratte e la simbiosi tra il paesaggio che avevo davanti e le immagini sepolte dentro di me. Alla fine di questa ricerca subliminale, la mia fotografia, la mia “tela”, si fa espressione del mio essere profondo, delle mie percezioni di artista”…
Continua a leggere


Michele Parisi. Al sole misuro i passi
Dove: Paolo Maria Deanesi Gallery, Trento
Quando: 2 ottobre 2020 – 28 novembre 2020
Venerdì 2 ottobre la Paolo Maria Deanesi Gallery festeggia la ripresa delle attività espositive presentando Al sole misuro i passi, terza mostra personale dell’artista Michele Parisi, visitabile presso la sede della Galleria, in via Vicolo dell’Adige 17-19, dal 2 ottobre al 28 novembre 2020.
La mostra Al sole misuro i passi espone la recente produzione artistica di Michele Parisi, accostando opere tra loro eterogenee per soggetti, generi e cromie. Dal tema del nudo a quello del paesaggio, alla rappresentazione di interni. Ciascuna opera appare come un racconto, un capitolo in sé conchiuso in grado però di tessere nello spazio espositivo una trama di relazioni e rimandi. Si tratta di una narrazione in cui i vari elementi si completano gli uni con gli altri, in un denso dispiegarsi di riferimenti alla letteratura, alla poesia e alla storia dell’arte.
Le opere di Michele Parisi sono infatti intrise di suggestioni artistiche e letterarie, sono vere e proprie stratificazioni di significati e di tecniche. L’autore si muove al limite tra la tecnica fotografica e quella pittorica, strutturando un processo complesso in grado di unire realtà e ricordo, visioni minimali e monumentali, presenza e atemporalità.
Ogni lavoro invita lo spettatore ad accostarvisi lentamente, a prendersi il tempo per entrare dentro al quadro, a lasciarsi trattenere dalla pittura. Solo attraverso una lenta osservazione, dall’uniformità tonale inizieranno ad emergere dettagli sempre più evidenti: i dorsi dei libri di una libreria, la finestra in fondo alla sala di un museo, le fronte degli alberi che costeggiano un vialetto…
Continua a leggere


Giorgio Bartocci. Everybody is you
Dove: Aria Art Gallery, Firenze
Quando: 2 ottobre 2020 – 28 novembre 2020
Aria Art Gallery è lieta di presentare “Everybody is you”, la mostra personale di Giorgio Bartocci a cura di Antonio Budetta e Giulia Falcone, che inaugurerà a Firenze in Borgo SS Apostoli 40/r il 2 e 3 Ottobre 2020.
“Everybody is you” è un progetto site specific di Giorgio Bartocci, creato appositamente per la sede Fiorentina di Aria Art Gallery. Le opere inedite esposte raccolgono tre visioni della sua ricerca artistica, realizzate tramite i più recenti sviluppi tecnici e stilistici.
Sin dallo splendido giardino, la mostra accoglie lo spettatore in una dimensione in cui l’uomo, la natura e l’architettura sono concepiti come parte di un unico tessuto connettivo. L’esposizione si tramuta così in una rete comunicativa dove sono annullate le apparenti differenze tra l’individuale e l’universale…
Continua a leggere


PERIFERIE DELL’ANIMA- una Mostra personale di Crisa (Federico Carta)
Dove: Galleria Portanova12, Bologna
Quando: 2 ottobre 2020 – 22 novembre 2020
Le periferie dell’anima sono atmosfere interiori, paesaggi emozionali che si rivelano sottovoce. Come nelle superfici stratificate di vecchi muri sbiaditi emergono frammenti di una visione.
Le memorie, i desideri e l’immaginazione si confondono.
Federico Carta utilizza una tecnica istintiva, trasformando vecchie mattonelle ceramiche recuperate in composizioni dove la profondità dell’inconscio prende forma lasciando affiorare tracce, segni e parole che corrispondono al suo sguardo sul mondo.
L’artista è abituato a confrontarsi con grandi dimensioni murali e site-specific ambientali, ma con queste opere, nonostante il piccolo formato, l’immediatezza gestuale restituisce ambienti visivi che hanno l’intensità dello spazio infinito.
Le tele invece mostrano un approccio più meditato verso la pittura, quasi in assenza di colore appaiono come visioni in controluce. Più in là delle linee essenziali che si intrecciano con la natura in primissimo piano, nel sottofondo pulsa un altro universo di macchie, segni e raschi…
Continua a leggere


Andrea Abati. I Luoghi del Mutamento. Ex Ospedale del Ceppo di Pistoia
Dove: Palazzo comunale, Pistoia
Quando: 3 ottobre 2020 – 8 novembre 2020
Da sabato 3 ottobre, e fino a domenica 8 novembre, nelle Sale Affrescate del Palazzo comunale, in piazza del Duomo, sarà presente la mostra Andrea Abati | I luoghi del mutamento. Ex Ospedale del Ceppo di Pistoia a cura di Alba Braza. L’inaugurazione è in programma per venerdì 2 ottobre, alle 18, mentre la pubblicazione che accompagna l’esposizione sarà presentata venerdì 23 ottobre, alle 17 al Museo dello Spedale del Ceppo in piazza Giovanni XXIII.
La mostra, realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e della Società della Salute Pistoiese, con la collaborazione del Comune di Pistoia, grazie alla disponibilità dell’Azienda Usl Toscana Centro, è costituita da 28 immagini a colori di diverso formato scattate da Andrea Abati in occasione delle demolizioni di parti del vecchio Ospedale del Ceppo di Pistoia, ed è accompagnata da una ricca e documentata pubblicazione, edita da Gli Ori…
Continua a leggere


Fabien Marques. Le distinzioni
Dove: SMDOT/contemporary art, Udine
Quando: 2 ottobre 2020 – 7 novembre 2020
“Le distinzioni” è il titolo della prima personale italiana dell’artista francese Fabien Marques, quarto appuntamento programmato nel 2020, da SMDOT/contemporary art, nuovo spazio espositivo pensato e gestito da Stefano Monti, ospitato da KOBO SHOP di Steve Nardini. Elogio delle distinzioni L’idea, il progetto, di questo scritto è nato dall’incontro con l’artista francese Fabien Marques. Guardando i suoi lavori, seguendo la sua ricerca, il suo metodo rigoroso e scientifico. La ricerca è la sua opera principale, una meta opera, un’opera soggetto, che diventa molteplice attraverso i singoli lavori che sono spesso realizzati utilizzando il medium fotografico, forse perché più adatto al lavoro di documentazione ed analisi, ma senza tralasciare altri media, il collage, la scultura, la scrittura, l’installazione, come in occasione della sua prima personale italiana intitolata “Le distinzioni”. La sua è una rappresentazione esteticamente attraente di un’assenza. La capacità di porre l’attenzione su cose, dettagli, apparentemente non interessanti, banali al primo sguardo, trova una rappresentazione estetica del dettaglio che spinge chi guarda alla ricerca, alla ricerca dell’assenza, all’intensità dell’immagine e del pensiero critico. L’opera diventa segnaletica, costringe a fermarsi, a pensare, a capire, ad indagare, ad approfondire, a distinguere, a riconoscere le caratteristiche peculiari delle cose che si hanno di fronte. Il particolare diventa peculiare, la differenza diventa distinzione, il singolare diventa plurale…
Continua a leggere


Stephen Lichty
Dove: VEDA, Firenze
Quando: 2 ottobre 2020 – 7 novembre 2020
VEDA ha il piacere di presentare la personale di Stephen Lichty, visibile dal 2 ottobre al 7 novembre, 2020. Consistente in un’unica scultura, la mostra è occupata da una figura umana in scala 1: 1 in noce canaletto, scolpita dall’artista, appoggiata a un palo di acciaio inossidabile.
La scultura segue la squisita tradizione dell’arte sacra e ritrae le dinamiche complesse che intercorrono tra
l’esperienza interiore e la struttura. Lichty descrive la realizzazione di questa scultura, per la quale ha usato
se stesso come riferimento, come un rito di passaggio. L’opera si intitola Leaning Figure (figura appoggiata)…
Continua a leggere


Storie di luoghi dimenticati
Dove: Palazzo Pigorini, Parma
Quando: 2 ottobre 2020 – 2 novembre 2020
L’Associazione Culturale Parmafotografica è lieta di presentare,
con il Patrocinio di Regione Emilia Romagna-Assemblea Legislativa, Comune di Parma, Università degli Studi di Parma – Dusic, e Diocesi di Parma, Anteprima Festina Tarde – “Storie di luoghi dimenticati”, esposizione di fotografie del genere Urbex, come anteprima alla rassegna Festina Tarde – affrettati lentamente, un progetto ufficiale del ciclo di eventi promossi per Parma2020+21 Capitale Italiana della Cultura
Anteprima Festina Tarde aprirà a Palazzo Pigorini Venerdì 2 Ottobre alle ore 10,00.
La mostra è curata dai tre fotografi Manuela Arcari, Antonio Piazza, Alessandro Pioli, soci di Parmafotografica e membri attivi del Comitato Organizzativo del progetto.
Oltre cento scatti esposti nelle suggestive sale di questo storico palazzo, realizzati da valenti autori italiani e internazionali, specializzati in fotografa UrbEx;
uno specchio di grande suggestione su luoghi abbandonati, per portare alla luce tesori nascosti ai più, e come gesto simbolico di denuncia di quanto valore artistico non dovrebbe essere lasciato a sé stesso e allo scorrere inesorabile del tempo…
Continua a leggere


Piero Gilardi. Teoria azione, ricerca
Dove: Ex Caserma Musso, Saluzzo
Quando: 2 ottobre 2020 – 1 novembre 2020
Quaranta opere costituiscono il corpo di una mostra antologica dedicata a Piero Gilardi (Torino 1942).
Oltre quarant’anni di storia che hanno segnato la società a livello nazionale e mondiale. L’arte contemporanea ha visto la nascita di importanti movimenti: dall’Arte Povera alla Transavanguardia, dal Nouveau Réalisme alla Pop Art.
Nell’ambito di questo respiro internazionale Piero Gilardi è stato l’emblema di cosa possa significare l’intervento artistico in ambito sociale, civile e politico. Il pensiero di intellettuali come Herbert Marcuse, Michel Faucault e Gilles Deleuze, per citarne alcuni, ha influenzato l’artista piemontese che ha generato un percorso, visibile nella mostra, una contaminazione tra arte e vita a favore della collettività. Nel 1966 espone per la prima volta un Tappeto-Natura, ricreando angoli di natura artificiale, la cui anima è rigorosamente legata ai canoni del realismo, consacrandolo, così, a livello internazionale.
L’oggetto artistico diventa importante per la sua funzione sociale, deve essere goduto. Il Vestito Natura-Sassi del 1967 è il chiaro esempio di come una sua opera possa essere indossabile…
Continua a leggere


Enzo Tempesta. Pièces
Dove: Artoteca Alliance, Bari
Quando: 2 ottobre 2020 – 27 ottobre 2020
La nuova stagione culturale 2020/2021 dell’Alliance Française di Bari si apre con l’inaugurazione della mostra “PIÈCES”, a cura di Antonella Marino. 10 opere dell’artista Enzo Tempesta ispirate a “La Vita istruzioni per l’uso” di Georges Perec.
Inaugurazione venerdì 02 ottobre alle ore 18 presso la nuova sede dell’Artoteca Alliance con la curatrice Antonella Marino, l’artista Enzo Tempesta e Raffaele Aragona, Segretario e membro fondatore dell’Opificio di Letteratura Potenziale.
In questa mostra intensa Enzo Tempesta s’ispira al monumentale iper-romanzo di Georges Perec La Vita istruzioni per l’uso (Hachette, 1978), con una sequenza di dieci lavori che ruotano intorno ad un ipotetico palazzo.
Citazioni e spunti autobiografici s’intrecciano lungo il percorso in una serie di rimandi, sovrapposizioni visive, giochi di parole, disseminati ad arte. L’omaggio allo scrittore francese non è qui una semplice fascinazione letteraria, ma un processo di personale appropriazione che nasce da sedimentate affinità. Tra gli aspetti che accomunano la poetica dell’artista al libro c’è soprattutto l’esigenza di raccontare la storia delle persone attraverso gli oggetti…
Continua a leggere


Antonello Silverini. Rodariana. La Fantasia non è un Lupo Cattivo
Dove: Castello Normanno Svevo, Morano Calabro
Quando: 2 ottobre 2020 – 22 ottobre 2020
L’associazione Aprustum celebra l’anniversario dei 100 anni di Gianni Rodari con la mostra di illustrazioni di Antonello Silverini dal titolo “RODARIANA – La fantasia non è un lupo cattivo” che aprirà le sue porte al pubblico il giorno 2 Ottobre presso la Sala Mostre del Castello Normanno Svevo di Morano per poi proseguire, a partire dal 23 Ottobre al Castello Aragonese di Castrovillari. Il 23 Ottobre 2020 il Maestro Gianni Rodari avrebbe compiuto 100 anni. Così, per rendere omaggio al maestro e modello insuperato della letteratura per ragazzi nonché preziosa ispirazione per chiunque frequenti la letteratura con a cuore l’educazione alla convivenza civile dell’intera comunità umana, l’associazione Aprustum ha fortemente voluto che, all’interno del programma RADURE del PREMIO RONZINANTE e di PRIMAVERA DEI TEATRI, l’immaginario di Gianni Rodari trovasse espressione e celebrazione nelle opere di uno dei più importanti illustratori italiani contemporanei: Antonello Silverini. L’associazione Aprustum dedica quindi una Radura allo scrittore del lago di Omegna che da cento anni ha parlato e parla ai bambini e ai ragazzi di ogni sesso ed età, ha dialogato con le loro maestre e i loro professori, ha accompagnato i bambini stessi a diventare Maestri…
Continua a leggere


Dafne y Selene. Volevo dirti che
Dove: PAN – Palazzo delle Arti, Napoli
Quando: 2 ottobre 2020 – 19 ottobre 2020
“Volevo dirti che”, è la mostra curata da Maria Savarese che si inaugura il 2 ottobre alle ore 17, presso il Palazzo delle Arti Napoli, promossa in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli ed aperta al pubblico fino al 19 ottobre 2020.
Dafne y Selene (Roberta e Alessandra Ruggiero) sono due sorelle gemelle nate a Napoli nel 1993, dove vivono e lavorano. “Volevo dirti che”, prima personale delle artiste al Palazzo delle arti di Napoli, nasce da un’intima necessità legata all’essere in quanto tale, come espressione di un’esistenza che in ogni caso, irrimediabilmente, smetterà di essere.
Ecco quindi che presenza ed assenza perdono quella separazione netta, ogni cosa sembra essere al tempo stesso dolcemente fragile e nostalgicamente triste.
Le fotografie in mostra raccontano piccole storie che, se da una parte descrivono l’esistenza, dall’altra la guardano da lontano con delicatezza ed al tempo stesso con orrore, tutto e niente, vita e morte, nostalgia e consistenza; contraddizioni lucide si alternano nei lavori per creare uno stato di sospensione in cui non si è da nessuna parte, eppure si è…
Continua a leggere


Mario Ferrante. Dies irae
Dove: Galleria d’Arte Edarcom Europa, Roma
Quando: 2 ottobre 2020 – 17 ottobre 2020
La galleria d’arte Edarcom Europa torna a proporre una mostra all’affezionato pubblico che da oltre 45 anni ne accompagna l’attività e lo fa in grande stile, con una personale dedicata ad uno degli artisti più rappresentativi del proprio catalogo. Dopo la lunga pausa post lockdown, venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 ottobre, presso la galleria Edarcom Europa, in via Macedonia 12 a Roma, verrà inaugurata la mostra Dies irae, personale dell’artista Mario Ferrante. Ovviamente sarà un’inaugurazione differente dal solito. Più correttamente è stata chiamata “apertura”: tre giorni in cui, nel normale orario della galleria e nel rispetto delle regole di igiene e di distanziamento, sarà possibile visitare la mostra con il valore aggiunto della presenza del Maestro Mario Ferrante. Questa mostra è per Mario Ferrante un ritorno alle origini della sua carriera. Prima tra tutte le gallerie che ne hanno successivamente seguito il lavoro in Italia e all’estero, la galleria Edarcom Europa ne comincia a trattare le opere a metà degli anni ‘90 del secolo scorso, curandone successivamente alcune tra le mostre più significative. Nel titolo Dies irae, carico di una forte valenza drammatica, c’è tutto il mondo pittorico di un artista italiano che affonda le sue radici in un’infanzia vissuta tra le contraddizioni e i ritmi del lontano Brasile…
Continua a leggere


Roberto Fontana. Land(e)scape
Dove: Studio Kéramos Arte e Restauro, Palermo
Quando: 2 ottobre 2020 – 16 ottobre 2020
Roberto Fontana ha scelto lo Studio Keramos Arte e Restauro per presentare la sua personale “Land(e)scape”, a cura di Francesco Piazza, che si inaugurerà il 2 ottobre alle ore 18.30 e nella quale riunisce una vasta produzione di dipinti inediti dedicati al paesaggio e realizzati dal 2017 ad oggi. “In Land(e)scape”, scrive il curatore, “l’artista cambia direzione rispetto ai precedenti lavori in cui usava l’autoritratto come escamotage per arricchire quella esplorazione sulla psiche umana che ha caratterizzato la sua produzione artistica, intimamente legata all’esperienza espressionista e arricchita da una tavolozza cromatica intensa e riconoscibilissima. Con Land(e)scape egli ri-costruisce se stesso con la medesima tensione introspettiva ma, questa volta, in forma di paesaggio. Un affondo nelle viscere dell’esistenza; una sorta di autoritratto “en plein air” dove i fiumi, gli alberi, le montagne, i riflessi di luce sono metaforicamente membra, cervello, occhi di un complesso organismo fisico e psicologico che prende corpo e vita sulla tela attraverso la accentuata matericità e la fluidità acquosa dei colori che Fontana governa e padroneggia in un insieme di sapienza e apparente casualità, liberi di scorrere come fossero promanazioni del proprio stato d’animo…
Continua a leggere


Mario Salvo. Cromosintesi
Dove: Area Contesa Arte, Roma
Quando: 2 ottobre 2020 – 14 ottobre 2020
Approda a Roma nella Galleria Area Contesa Arte la mostra personale “Cromosintesi” del Maestro Internazionale di spatola stratigrafica Mario Salvo. L’esposizione è animata dall’accurata indagine sul colore e sulla materia che trova il suo culmine dopo 60 anni di carriera del Maestro.Il Maestro celebra il colore mediante una sovrapposizione di velature cromatiche eterogenee dove la materia pittorica si addensa mediante l’ausilio della spatola.Mario Salvo elabora la sintesi dell’astrattismo cromatico che si condensa nella parola Cromosintesi ,dando vita ad un’esposizione in grado di avvolgere e coinvolgere il fruitore mediante la voce vibrante del colore.Un giardino di sensazioni che inebriano l’animo di chi osserva…
Continua a leggere


Roberto Maglio. La nostra bela Meregnan
Dove: Spazio Arte 53, Melegnano
Quando: 2 ottobre 2020 – 11 ottobre 2020
“Il rapporto di Roberto Maglio, in arte Roberto Mac, con la fotografia è decisamente fusionale.
Non è sempre chiaro dove finisca lui e dove inizi la fotografia, una vera forza della natura, un fotografo di consolidata esperienza, dalla cifra stilistica molto personale.
Roberto Maglio inizia la sua avventura fotografica un po’ come alcuni di noi con la mitica Kodak Instamatic, quella col cubo flash, passa poi al marchio Pentax, passando per Polaroid: una vera e propria escalation.
Costante nel tempo, affina la sua pratica attraversando diligentemente il vasto territorio dell’evoluzione tecnologica dall’analogico al digitale, con il gusto massimo per la sperimentazione di metodiche e tecnologie che padroneggia con la scioltezza di un appassionato e lo scrupolo di un autodidatta intelligente che non si arrende davanti alle complessità.”- (Estratto dall’intervista di Rita Manganello)
Continua a leggere


Raffaele Iacaruso. Identikit ‘900. Un secolo a tratto di penna
Dove: Palazzo Natta, Novara
Quando: 2 ottobre 2020 – 10 ottobre 2020
L’iniziativa ha come scopo principale quello di mostrare all’osservatore il secolo passato attraverso l’esposizione di ritratti di alcuni personaggi noti che lo hanno attraversato.
Un ultimo pensiero racchiuso negli occhi di ogni singolo ritratto…
Continua a leggere


Corrado Veneziano. Aspettando Dante 2021
Dove: Spazio Veneziano, Roma
Quando: 2 ottobre 2020 – 4 ottobre 2020
S’inaugura venerdì 2 ottobre, alle ore 17,30, l’anteprima del progetto artistico con cui Corrado Veneziano omaggia Dante nel 700° della scomparsa. Aspettando Dante 2021, a cura di Francesca Barbi Marinetti, Niccolò Lucarelli e Raffaella Salato, è l’anteprima di un più ampio progetto ispirato alla celebre Commedia. L’evento si terrà presso lo Spazio Veneziano, atelier romano dell’artista, in Via Reno 18A, fino al 4 ottobre, in orario 17,30-20,45. http://www.spazioveneziano.it/ ROMA. S’intitola Aspettando Dante 2021 l’evento artistico di Corrado Veneziano, che dopo il successo, anche internazionale, di Leonardo Atlantico (ospitato ad Amboise nel 2019, con il patrocinio e il sostegno del Museo del Louvre e della Presidenza della Repubblica Francese), concentra la sua attenzione pittorica su Dante Alighieri con un’anteprima di un più ampio progetto strutturato su 33 dipinti di medio e grande, che nel corso del prossimo anno sarà esposto presso altre importanti istituzioni culturali italiane e straniere, all’interno di un fittissimo calendario di manifestazioni per celebrare la figura del grande poeta…
Continua a leggere


Giorgio Laveri. #Hashtag #Cinque
Dove: Galleria Bonioni Arte, Reggio Emilia
Quando: 2 ottobre 2020 – 4 ottobre 2020
La nuova stagione espositiva della Galleria Bonioni Arte di Reggio Emilia si apre venerdì 2 ottobre, alle ore 17.00, con #HASHTAG, progetto itinerante dell’artista Giorgio Laveri, curato da David Melis.
Dopo la presentazione in anteprima mondiale nello spazio museale Usina del Arte di Buenos Aires, la tappa francese a Vence e gli eventi organizzati a Borgio Verezzi ed Albissola Marina, gli apparecchi fotografici giganti di Giorgio Laveri, interamente realizzati in ceramica, approdano a Reggio Emilia per #HASHTAG #CINQUE.
Per l’occasione, la Galleria Bonioni Arte si trasforma in un set fotografico, all’interno del quale i visitatori sono ritratti dall’artista con l’uso di una polaroid d’epoca. Tutti gli scatti saranno successivamente inseriti all’interno di un catalogo che racchiuderà i diversi momenti espositivi.
Un’occasione per incontrare l’artista, approfondire la sua ricerca e prendere attivamente parte ad un progetto inedito, in totale sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti…
Continua a leggere


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.