Stories from History – “Me ne muoio!” di Basilio Puoti

Basilio PuotiFrugando qui e là mi imbatto in un sito di aneddoti storici e mi saltano agli occhi la vita e le vicissitudini del letterato napoletano Basilio Puoti.
Come evidenziato da wikipedia, egli fu grammatico, lessicografo e critico letterario vissuto fra la fine del XVIII e la prima metà del XIX secolo. Fra le altre cose fu anche traduttore dal greco e latino e fece parte della rinomata Accademia della Crusca.
Fin qui niente di strano, se non fosse che questa sua tendenza al purismo linguistico era piuttosto consolidata, tanto da diventare quasi una fissazione.
Non ci credete?

Ebbene ciò che si racconta sul suo conto sembrerebbe confermarlo. Ovviamente questi aneddoti non sono assolutamente attendibili, nel senso che si tratta di chiacchiere da corridoio (storico) o pettegolezzi  e dicerie, ma, avendone trovato traccia in più luoghi googlando per la Rete e trovandoli particolarmente divertenti, ho deciso di portarli alla vostra conoscenza. D’altronde l’ossessione alla precisione, sfociante talvolta nella più terrificante pedanteria, è spesso oggetto di spassose dissertazioni sulla psicologia umana e serve anche a sdrammatizzare gli angosciosi effetti di questa turpe attitudine.

Accademia della CruscaL’intransigente purista napoletano, che fu tra l’altro anche maestro di Francesco De Sanctis e di Luigi Settembrini, non doveva essere un insegnante “facile”. Aveva infatti attaccato, nella stanza in cui faceva lezione, diversi cartelli fra i quali, ad esempio: «Chi usa onde in iscambio di affinché o di per è un solenne ciuco».
Agli amici che si lamentavano per le inaccettabili condizioni di vita sotto i Borboni, rispondeva:
«Credete a me, le cose vanno male a Napoli perché da noi non si conosce bene l’uso dei participi!».
Chissà cosa direbbe sulla crisi economica e politica attuale. Forse l’assocerebbe all’inesistente uso del congiuntivo…

Un giorno fu svegliato da un amico nel cuore della notte. Tutto nasceva da una burla che lo stesso simpaticissimo amico desiderava fargli. Non si capisce quali canoni di divertimento questo avesse, tant’è che gli si presentò urlando:
«Vorrei che tu ti alzi!».
Basilio andò su tutte le furie, ma non per essere stato svegliato all’improvviso, bensì per l’espressione dell’amico. Infatti, totalmente stizzito, rispose:
«Sciagurato, che tu ti alzassi, si deve dire, che tu ti alzassi!».

Ma il clou di questa sua curiosa tendenza alla perfezione linguistica lo raggiunse di certo sul letto di morte.
Basilio PuotiCircondato da amici, con le sue ultime forze, disse:
«Amici, muoio…», e chiuse gli occhi.
La Morte, quella simpatica Signora incappucciata con la falce, in quel momento lo prese per mano per condurlo nel Regno dei morti, quando lui si riebbe e la pregò in sanscrito di farlo tornare solo un attimo fra i vivi, perché aveva dimenticato una cosa.
«Solo una cosa, ti prego mia signora!», le disse…
La morte, per evitare che Basilio la tediasse con le sue insopportabili pignolerie di cui le era arrivata voce, gli concesse di tornare, ma solo un attimo. Il tempo necessario per riaprire gli occhi e dire ai suoi amici esterrefatti:
«Però si può anche dire: Me ne muoio!».
E stavolta spirò davvero.

LINK UTILI:

6 commenti

  1. Dinastia Allegro(Gaius rango bizantino dei Potior Flavius Gaius) de Hochstaden Alegre de Hostade (Flavius Gaius(ou Alegre) Potior dinastia Poto o Puoti )
    Princess Filli Allegro de Hochstaden de Hostade
    Princess Filly Allegro de Hochstaden
    Alegre de Hostade de Bourbon Tourzel (mother of Yasmin)
    Dinasty Puoti Allegro
    La dinastia Allegro e’ la medesima dinastia Poto . Il termine Allegro deriva dal rango interscambiabile Gaius Jovius .Puoti o Potior d’Alegre de Hochstaden de Hostade e’ rango dei Sovrani dell’Ordine dell’Orso, dello Spirito Santo e Gran Bali’dell’Ordine di Malta (discendono da Costanzo Gallia Placidia King Gaiseric Veruli e Re Desiderio, Regina Ansa, e dai Re taumaturghi Caractago – Canmore (Potior).. Secondo il ciclo arturiano i Puoti o Poto , Potior Alegre discendono da Uther e Re Artu’.Un ramo cadetto inglese ebbe il nome di Powis (Virconium-Vereconium -conio di Ver etimo del verro totem di Venere(Pothos -Venere Vincitrice, Vrill forza vitale, Desiderio).Altro ramo Alegre fu la dinastia di Lady Diana Spencer , “ovvero rango di Spencer o Gaius , Jovius , Alegre)
    Princess Yasmin

    Il Termine Paleologo deriva da Paliliologo da Palilie feste dedicate a Pothos o Venus o Aprile .Paleologo significa dinastia di Poto, ovvero Puoti
    Il nome Paleologo e’ attributo di Poto ovvero Puoti.Deriva dunque da Poto , interscambiabile con Komneno dal nome Komne Castrum Komne o Poti .Poto era nipote di Pothos ovvero Re Desiderio ,il cui figlio Re Adelchi muto’ nome a Costantinopoli , in Flavius Potus Teodatis Patricius Romanorum et Bisantii , e fu pretendente al trono in virtu’ della sua discendenza diretta da Costantino, attraverso Gallia Placidia e Costanzo, figlio di Costantino.Il Figlio Flavius Pothos Teodorus fu capostipite della Dinastia Poto di Castrum Poti o Komne detti Comneno -Paleologo, dacui i Principi Patrizi Puoti,dicui un ramo,imparentatosi con il marchese Palmieri, fu anche Marchese,per estinzione del titolo nell’unica figlia che sposo’ un Puoti.La Principessa Yasmin discende da triplice prosapia di primogenitura da Costantino il Grande.
    Federico II discende da Costantino attraversola madre Costanza d’Altavilla discendente di Rogvald(o Poto, il Potente il Forte capostipite dei Puoti ) (discendente di Re Poto figlio di Adelchi)padre di Rollone.
    I Principi Puoti sono i diretti discendenti di Re Desiderio che da Costanzo figlio di Costantino il Grande e da Gallia Placidia figlia dell’imperatore Valentiniano discendeva . Gli imperatori Potior Valens erano i diretti discendenti di Costantino.Adelchi ed ilfiglio Poto mutarono nome a Costantinopoli in Potior Gaius Flavius Patricius di Castrum Poti o Castrum Komne o Komneno, da cui Flavio Isacco Komneno.Komneno(ovvero Poto o Potente forte o Vecchio o Seniore , in greco Paleologos da cui Tommaso Paleologo , la cui discendente di primogenitura e’ quello della Principessa Giovanna Puoti di Castrum Poti Komneno o Paleologo diretta discendente del nipote Vassili Manuel Andrea Poto Paleologo o Seniore , da cui i Puoti o Poto detti i Seniores o Jerontes o Paleologhi ), cugina del ramo cadetto di Alfonso Poto il Seniore di Castrum Poto o Castelpoto (BN) principi , duchi, da cui il marchese Basilio Puoti, il famoso purista e cugina del ramo franco tedesco Alegre de Hochstaden de Hostade , da cui la madre della principessa Yasmin.
    Khan , Visir , Principi -Despoti di Bisanzio
    Poto o Puoti
    Genealogia di Tommaso Paleologo Comneno di Castrum Komne o Poti ,discendente dei Comneno Paleologo Angelos Ducas , linea di Flavio Isacco Comneno , pronipote di Poto , figlio di Adelchi che a Costantinopoli muto’ nome in Flavius Gaius Potior Teodatis di Castrum Poti o Castrum Komne da cui Comneno-
    (Primogenitura maschile )
    Vassili Manuel Andrea Poto Despota e Khan di Castrum Komne -Comneno Paleologo , nipote di Tommaso Paleologo Despota di Morea-Ambasciatore di Mehmet a Venezia e ad Amalfi – 1479-1533 sposa Pulcheria d’Aragona
    Giovanni Maria Ivan Poto Seniore o Jeronte Paleologo 1504 -1582 sposa 1)Elena Ventimiglia Lascaris
    sposa 2)Elena Comneno Angelo Ducas
    Tommaso Emanuele 1532-1598 sposa Sibilla d’Avalos Aragona
    Andrea Ruggero 1563-1620-sposa Sofia Dolgoruky
    Giovanni Maria 1592-1668-sposa Charlotte D’Angoulemme
    Tommaso Poto 1638-1712-sposa Lucrezia Carafa Caracciolo
    Carlo Maria Poto 1668-1772-sposa Ginevra Pignatelli d’Aragona
    Basilio Giovanni Maria Tommaso 1701-1790 sposa Sofia Putiatina
    Giovanni Maria 1730-1812-sposa Isabella Colonna di Stigliano
    Vassili (Basilio)Gian Maria Giuseppe 1759 -1830-sposa Elisabetta Pallavicini
    Emanuele Giovanni 1786-1858 Luise de Bourbon
    Tommaso Giuseppe 1810-1854 Charlotte von Hannover
    Giovanni Maria Puoti 1838-1869-sposa Eleonora Caracciolo Orsini
    Giuseppe Basilio Giovanni -sposa Angela Maria Isabella Costanza -Colonna Conte Caetani
    Giovanna Puoti -sposa Vincent Avril Niphi Nerò de Burey Anjou Hohenstaufen Saint Genis Plantagenet(italianizzato nel 1873)
    Giuseppe Aprile von Hohenstaufen Puoti -sposa Filli Allegro d’ Alegre de Hochstaden de Hostade de Bourbon Tourzel. Ultima imperatrice d’Oriente ed Occidente Sair Principessa Yasmin Aprile von Hohenstaufen Anjou Plantagenet Puoti di Bisanzio Valens Valentiniana.

  2. E’ la dinastia di Basilio Puoti .L’araldica italiana ignora che trattasi di stirpe imperiale longobarda e bizantina. Basilio Puoti subì numerose censure araldiche , in quanto discendente di Costantino e Re Desiderio fu perseguitato dai Borboni che lo costrinsero a lasciare l’università e a rinunciare al rango di Ispettore del Ministero della P.I.fu costretto a creare una Scuola privata e ad insegnare gratuitamente ai giovani.Ebbe tra gli allievi anche Leopardi.Sua figlia Leonilde è una antesignana del femminismo.Sosteneva che il culto della parola non era mero capriccio da ciccisbeo, ma riappropriarsi dello stesso palinsesto ed agalmonia dello spirito della realtà.Era esigente poichè comprendeva che nel verbo c’è il codice della verità.Pregevole la pagina della gentile Barbara Picci, e la grazia di voler dedicare al Grande purista un angolo della memoria telematica.prof.Rudi Pignatelli

Rispondi a exnomos@libero.it Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.