Arte & curiosità dal mondo – I Caproni di Pterös

“Caprone sm. il maschio della capra, semplicemente più grosso, genere di caprovini con numerose specie domestiche e selvatiche; hanno corna spesso a falce e lungo pelo utilizzato per tessuti; vivono di preferenza in luoghi dirupati. Dicasi anche di uomini dalle nefande abitudini, dalla villana spiccata e dal pelo libero e selvaggio abbracciato tra i bottoni della camicia. Tale peluria, soprattutto quando sudata, emette odori pungenti, rimembranti, appunto, ovino sentore…”

Caproni - PterosQuesta è la prima parte della presentazione del lavoro Caproni di Pterös, una mini ensemble che ha l’obiettivo di ridare vita a spazi “indecisi” (dalla definizione di Gilles Clément).
Ciò si traduce nell’invasione e riscoperta di spazi di archeologia industriale abbandonati (location di Caproni è una fabbrica dismessa di Predappio in Romagna).
I due simpatici componenti/ideatori di Pterös sono gli italiani Francesco Selvi e Matteo Pini.
Caproni - PterosEntrambi affetti da miopia ed ipermetropia sin dall’infanzia, dichiarano di essere arrivati alla loro arte perché, vedendoci appunto male, hanno dovuto reinventarsi una realtà tutta loro.
Ironia e tecnica fotografica si mescolano dunque nei loro suggestivi lavori, che hanno anche il pregio di farci riscoprire luoghi della nostra memoria.
Questi lavori risalgono al 2011. Attraverso questo link, potete vedere anche “Un pomeriggio color carta da zucchero” (Ex Zuccherificio Eridania, Forlì), una sequenza fotografica che narra la storia di un picnic industriale…

Link utili / Useful links:
Pterös
Gilles Clément – Wikipedia

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.