Il fotografo della settimana – La società dei consumi di Antoine Repessé

Antoine Repessé

“# 365 Unpacked” di Antoine Repessé

Nel 2011 il fotografo francese Antoine Repessé decide di non buttare più la spazzatura. Così facendo, l’artista ha accumulato oltre 70 metri cubi di rifiuti: 1.600 bottiglie di latte, 4.800 rotoli di toilette e 800 kg di giornali. Tutti separati in modo da esser di maggiore impatto.
Vi starete chiedendo il perché. Ebbene, tutto è partito da una riflessione sulla società dei consumi e sulle sue conseguenze, quali ad esempio lo smaltimento dei rifiuti e il riscaldamento globale.
Antoine RepesséDa qui l’idea di realizzare una serie, dal titolo “# 365 Unpacked“, per sensibilizzare sul problema.
Ecco cosa dichiara:

Siamo spesso raccontati della quantità di rifiuti che produciamo, ma penso che l’impatto di una foto possa essere più potente di una tonnellata di parole. Spero che il mio progetto possa ispirare il cambiamento“.

Le immagini mostrano delle persone in scene di vita quotidiana circondate dalla spazzatura separata e ordinata per tipologia.

La scelta di ordinare l’immondizia conferisce un effetto grafico. Ho cercato di produrre un quadro perfetto che evoca qualcosa di inquietante“.

Il tentativo è riuscito perfettamente, non pensate anche voi?
Ecco le immagini. Buona visione!

Link utili / Useful links:
Website | Facebook fan page

Via boredpanda.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: