Arte e curiosità – Pittura – Il cubismo psicologico di George Condo

Descrivo ciò che faccio come cubismo psicologico.

George Condo Nun and Priest, 2007Queste le parole con cui l’artista americano George Condo descrive la sua pittura. Il richiamo al cubismo deriva dalla tendenza, nella sua arte, a un’estetica che si ispira a Picasso. George Condo, infatti, è solito rifarsi a dipinti degli antichi maestri ricontestualizzandoli e dando loro un’impronta di stampo cubista.
Nato nel 1957 a Concord, George Condo studia storia dell’arte e teoria musicale presso l’Università del Massachusetts a Lowell. Poi negli anni ’70 diventa membro del gruppo musicale The Girls. Ma è solo a New York che inizia la sua carriera di artista visuale e con la spinta nientepopodimeno che di Jean-Michel Basquiat. Fu questi infatti a convincerlo a trasferirsi nella Grande Mela e a spingerlo a esporre nelle gallerie dell’East Village tra il 1981 e il 1983. Condo fu anche uno dei frequentatori della Factory wharoliana e successivamente, nell’83, si trasferì per un decennio a Parigi.
Adesso vive e lavora a New York e le sue opere sono esposte in grandi musei in tutto il mondo. Non solo, egli ha influenzato, e influenza, artisti contemporanei come John Currin, Glenn Brown e Lisa Yuskavage.
Bene, è il momento di vedere le opere. Buona visione!

LINK UTILI:
Wikipedia | Instagram | Twitter | Facebook fan page

Via artnet.com

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.