Curiosity killed the blogger

CurkillTheBlog – Masha Ivashintsova, la Vivian Maier di San Pietroburgo

Masha Ivashintsova

Masha Ivashintsova

Abbiamo già parlato di colei che viene considerata la Vivian Maier catalana. Ebbene, oggi ci spostiamo più a oriente per parlare di quella russa. Si tratta di Masha Ivashintsova (1942-2000), Masha Ivashintsovale cui foto sono state ritrovate nella classica (e inflazionata) soffitta dalla figlia Asya Ivashintsova-Melkumyan dopo la morte nel 2000. Quest’ultima era intenta, infatti, a ripulire la casa parentale quando è venuta fuori una collezione di negativi sorprendente.
Le fotografie, rigorosamente in bianco e nero, raccontano uno spaccato della vita quotidiana di Leningrado (oggi San Pietroburgo) dal 1960 al 1999.
La fotografa era fortemente impegnata nel movimento underground della poesia e della fotografia, ma non ha mai mostrato a nessuno le sue immagini, poesie o scritti personali in vita.
In questi anni la figlia e degli amici di famiglia hanno analizzato l’intera opera della fotografa e hanno creato una sorta di archivio in cui potete vedere tutto il repertorio finora reso pubblico.
Di seguito la gallery con alcune immagini. Buona visione!

Link utili / Useful links:
Website | Wikipedia | Instagram | Twitter | Facebook fan page

Via petapixel.com

6 replies »

Leave a Reply to Tony Pastel Cancel reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.