Arte & curiosità dal mondo

Le ferite del consumismo nelle carcasse tessili di Tamara Kostianovsky

Tamara Kostianovsky

Tamara Kostianovsky

La società dei consumi e i suoi inevitabili sprechi sono al centro dell’attenzione dell’artista Tamara Kostianovsky. Le sue opere tessili, infatti, sono composte di tessuti scartati e riutilizzati che mettono in discussione le origini, il processo e i risultati disastrosi del nostro desiderio compulsivo di comprare e sprecare. I suoi soggetti sono carcasse di mucche appese a ganci da macello, sezioni trasversali di alberi e rapaci. I loro colori vivaci e innocenti amplificano ulteriormente questo strappo.
Quattro corpi distinti del lavoro dell’artista nell’arco di quindici anni sono stati raccolti, col titolo “Between Wounds and Folds“, allo Smack Mellon, a Dumbo, Brooklyn.
Ecco le opere. Buona visione!

LINK UTILI:
Tamara Kostianovsky su questo blog | Website | Twitter | Instagram | Facebook

Via thefrontierpost.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.