Il fotografo della settimana – La sperimentazione dissacrante di Man Ray

Grande maestro dell’arte di avanguardia dei primi Del Novecento, Man Ray ha segnato la storia della fotografia Man Raycon le sue sperimentazioni che hanno rivoluzionato lo stesso modo di percepire questa affascinante forma d’arte.  Il suo stile irriverente, la sua ricerca dell’ambiguità che fonde surrealismo ed ironia in un enigmatico ed indefinito gioco di significati, rendono la sua opera interessante e piuttosto intrigante. Nella sua esplorazione dell’Io e dell’inconscio, tipica del surrealismo, egli aggiunge una nota unica caratterizzata da un acceso tono dissacrante.

Il tutto è arricchito da tecniche sperimentali particolari, da lui inventate, Man Raycome le rayografie (che prendono il nome da lui) e le solarizzazioni. Egli si diverte a maltrattare creativamente il negativo, esponendolo al contatto con gli oggetti veri e propri e producendo qualcosa di nuovo che mai prima si era visto. In questo modo egli proietta la fotografia in dimensioni altre da quella largamente intesa nel periodo. Il risultato è un’indagine diversa della quotidianità in cui vengono fuori i suoi lati quasi paradossali ed inquietanti. Una realtà quindi trasfigurata e che si mostra nelle sue implicazioni con il nostro Io più recondito…

Naturalmente ci saranno sempre coloro che guarderanno solo alla tecnica e chiederanno “come?”, mentre altri, di una natura più curiosa, domanderanno “perché?

Per saperne di più / Useful links:
Man Ray – Website
Man Ray – Wiki

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.