LiBrAmando – Massimo Carlotto e Marco Videtta – Le vendicatrici [Eva]

[Eva]

Le Vendicatrici - EvaDove eravamo rimasti? Ah sì, io mi giro e vedo Eva accanto a me. E’ lì col suo sorriso gentile, i suoi abiti semplici e allo stesso tempo eleganti. Mi guarda con uno sguardo dolce, lo stesso che riserva a chiunque entri nel suo tempio dei profumi. Sì, perché dovete sapere che Eva è la proprietaria di una profumeria molto frequentata nel quartiere, che si trova proprio a due passi dalla casa dove abitano Ksenia e Luz, quelle che diventeranno non solo le sue amiche più care, ma anche colleghe e socie in affari.

Eva ha lottato duramente per tenersi la sua attività quando Renzo, il marito, l’ha abbandonata con una marea di debiti dovuti al suo vizietto del gioco. L’ha buttata in pasto agli usurai e, grazie all’aiuto delle sue amiche e della misteriosa Sara, è riuscita a uscire dai guai e a tornare alla vita di tutti i giorni. Tutto è tornato uguale, a parte l’assenza del marito. E’ proprio questo il tasto dolente: Renzo. Eva ha infatti dimostrato forza e determinazione, ma quando ha a che fare col suo bel maritino drogato di gioco e di belle (e giovani) donne, perde la testa e non può fare a meno di cedere al suo fascino. In realtà Renzo è uno sporco profittatore di donne ricche che sfrutta fino all’ultimo centesimo pur di fare la bella vita e soprattutto continuare a giocare. Questo Eva lo sa ma non può fare a meno di lui e, quando questi torna all’ovile con la coda fra le gambe, si illude che sia cambiato come dice, che abbia smesso di giocare e lo perdona riaccogliendolo nella sua vita.

Così inizia questo nuovo capitolo del ciclo Le Vendicatrici di Massimo Carlotto e Marco Videtta, il secondo di quattro volumi dedicati ognuno a una donna che cerca vendetta: la prima è stata Ksenia, adesso Eva, poi ci saranno Sara e Luz.
Nel primo volume la dura siberiana veniva venduta in moglie a uno strozzino, nel secondo l’amorevole profumiera finisce per mettersi contro la malavita a causa del marito.
In tutta la storiella bollente del loro (infausto) ritorno di fiamma, infatti, ciò che Eva non può prevedere è che Renzo le porterà una marea di casini (mi si passi il termine, ma è adatto, ve lo assicuro). Ragion per cui anche le altre donne saranno coinvolte ancora una volta in un complesso intrico di eventi in cui, ad allietare un’amante del genere come la sottoscritta, non mancheranno inganni, omicidi, spargimenti di sangue e via dicendo.

A far da scenario a questo simpatico quadretto è una Roma violenta e completamente corrotta, dove il pizzo è la normalità e le grandi famiglie di malaffare, ricche e ostentatamente pompose, controllano la zona e impongono le regole. Ed è proprio con una di queste famiglie che Eva avrà a che fare e che dovrà combattere.
Ad aiutarla spunterà anche Sara, l’altra combattente di cui poco si sapeva nel precedente volume. In realtà, come vi dissi, la sua storia mi incuriosiva parecchio. Ebbene, diciamo che è venuto fuori qualcosa di lei, soprattutto in relazione a grandi cambiamenti che avvengono proprio tra queste pagine e che contornano la storia di Eva. Tuttavia non si sa ancora granché, se non, ma questo è facilmente intuibile, che ha subìto una ferita profonda che le ha scavato via la serenità.
La vita di Sara cambia radicalmente in questo volume e si avvicina sempre più a quella delle altre tre donne. E’ arrivato il suo momento di parlare, non può più nascondersi dietro le macchie oscure del passato. E io sono qui, ad ascoltarla insieme alle sue (ormai) inseparabili amiche, perché in quel cerchio adesso mi ci sento anch’io.

Sono le tre, il libro è andato tutto d’un fiato. Ho lottato contro la palpebra pesante e l’odore di notte ma dovevo finirlo. Avete presente quei film d’azione in cui c’è da dipanare una matassa e che non puoi lasciare a metà per rispetto della trama? Così.

STAY NOIRED!

LE ALTRE VENDICATRICI:
(Rosso) Ksenia
(Blu) Eva >> tu sei qui!
(Verde) Sara
(Arancio) Luz

ENGLISH

LINK UTILI:
Massimo Carlotto – Wikipedia
Massimo Carlotto – Facebook fan page
Marco Videtta – Biografia

Le Vendicatrici - Eva
Blu Eva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.