Skepto 2016 – Cronache da un Film Festival [part 2]

Skepto 2016 - Day 2

Cagliari, 14 aprile 2016

Qualcuno ieri ha definito Skepto un festival in crescendo che, giorno dopo giorno, si arricchisce per raggiungere l’apoteosi nella giornata finale. È così, la timidezza si scioglie, l’impasse iniziale si dimentica e si inizia a girare sulla famosa giostra. Così è successo oggi con un viaggio tra generi e ambientazioni diverse che in effetti qualche vertigine me l’hanno fatta provare.

Skepto 2016 - Nouakchott P.K.OVi dico solo che è bastata la prima sessione di film appartenenti alla sezione speciale “Human / Nature“, dedicata all’ambiente e alla sostenibilità, per farmi percepire in pieno questa sensazione. Siamo partiti dalla Mauritania con “Nouakchott P.K.O.” (19′ Francia), un documentario che racconta il paese attraverso i suoi lavoratori, la gente comune, lo stile di vita, la sporcizia e l’attenzione (quasi paradossale) per il riciclo. Poi è stata la volta dell’Italia con “Encántu” (10′ Italia), un corto dedicato alla natura e ambientato nei campi di grano della Sila. Infine siamo giunti prima a Skepto 2016 - EncántuAzerbaijian (“The light side“, 8′ Azerbaijian) poi in Cina (“Lifeline“, 15′ Cina) passando per la cacca (sì, cacca!) leggera servita come dessert e mangiata con gusto da una tavolata di allegri commensali in una perfetta parodia dei clip pubblicitari. “Schoko Schock” (2′ Germania – youtube), in effetti, oltre a denunciare la povertà e lo sfruttamento del lavoro minorile nei campi di cacao in Africa, America Latina e Asia, ha messo a dura prova lo stomaco (e ravvivato l’umorismo) di tutti noi presenti.
Molto carina anche l’animazione finale “Seriously deadly silence” (1′ Danimarca) con un minuto di simpatiche metamorfosi animali.

La prima sessione finisce così, segue la pausa di un’ora in cui, per riprendersi, secondo il rituale di Skepto, si mangia e si beve a go-go. E così la piazzetta Skepto 2016 - First Aiddell’Hostel Marina si riempie, volano birre e cibo dello chef Luigi Pomata.
L’attenzione si sposta poi all’Auditorium per la maratona finale.

La prima parte è dedicata ai Best Shorts e parte con “First aid” (12′ Canada), un divertente, e a tratti surreale, corto che vede una coppia di contadini alle prese con un tizio ferito e semi morente che piomba loro malauguratamente in casa. I due cercano di sbarazzarsene per non aver rogne in un susseguirsi di situazioni al limite dell’inverosimile.
Skepto 2016 - Love is more than I can handleAltro corto che strappa inevitabilmente un sorriso è “Love is more than I can handle” (19′ Spagna) in cui una bambina gioca a far la grande e coinvolge i suoi pretendenti in una becera soap opera sudamericana alla “L-Amore-È-Più-Di-Quanto-Io-Possa-Gestire” ambientata nel tenero micromondo di un parco giochi.
Skepto 2016 - La Vieja QuintaConclude la sezione “La Vieja Quinta” (15′ Perù), la storia di due vicini di casa , un uomo vecchio e una donna di colore di mezza età, che si fanno la guerra, si odiano e se ne dicono di tutti i colori per poi scoprire, in modo funesto, che quel rapporto è la linfa vitale che regola le loro giornate. Corto bellissimo ed emozionante che fa sanguinare il cuore.

La sezione successiva porta invece a Skepto l’Invasione degli Ultracorti con la selezione di quattro lavori sul genere sci-fi fantasy. Iniziamo con “UFO” (17′ Nuova Zelanda), la storia di un Skepto 2016 - Palm Rotpiccolo alien che piomba sulla terra e capita infaustamente nella famiglia sbagliata. Segue “El pescador” (20′ Hong Kong), che vede un pescatore non troppo fortunato pescare un Alien discendente indiscutibilmente dal più famoso antenato partorito da Ridley Scott.
Segue “Palm Rot” (8′ USA), un’animazione che, più che avere un senso tangibile, sembra il prodotto di una mente strafatta di Skepto 2016 - Gordy Hoffmanfunghetti allucinogeni molto buoni.
Il quarto film della sezione è invece “Dog Bowl” (19′ USA), corto diretto da Gordy Hoffman che è venuto ad accompagnare la sua creazione e presenta il suo lavoro di persona all’Auditorium. Il corto si rivela a tratti triste, a tratti divertente nel suo essere estremamente surreale. Certo la mossa dei cani parlanti raccoglie in sala una divertita reazione unanime. E chi se l’aspettava?

Skepto 2016 - Action Painting NO.1/NO.2Conclude la serata una sezione speciale che ha qualcosa in comune con questo blog: l’erotismo. Si tratta infatti del festival torinese di cinema erotico Fish & Chips introdotto da Chiara Pellegrini, direttore artistico della kermesse piemontese, a Skepto anche in qualità di giurato. Chiara spiega che non è corretto associare il cinema erotico ai film del passato. I corti presenti al festival, infatti, nascono dal tentativo di descrivere il sesso di oggi attraverso gli occhi dei giovani. Sono 4 i corti selezionati, fra cui spicca la divertente animazione “Wife Interrupted” (10′ Norvegia) che descrive la vita di una coppia che ha appeso i preservativi al chiodo e racconta i tentativi della donna di ravvivare il rapporto fino all’inevitabile soluzione finale.
Interessante, a livello sperimentale, anche “Action Painting NO.1/NO.2” (7′ Brasile), un corto muto in cui le inquadrature si limitano a due corpi che fanno sesso e ne approfittano per destreggiarsi in singolari pitture.

Bene, diciamo che, con la giornata di oggi, oltre ad essermi fatta perdonare per la semi assenza del primo giorno, ho recuperato alla grande tuffandomi nella prima grande abbuffata Skepto 2016 - Appdi quest’anno. Non mi pento, anzi la fame di corti è aumentata, è la solita febbre che solo Skepto sa darmi perché, se è vero che alcuni lavori presenti e alcune sezioni non sono a me del tutto congeniali, ciò viene superato dal desiderio di avere una visione complessiva del festival e dei lavori presenti. Indi per cui vi rimando a domani. Sempre al quartiere Marina. Non mancate!

Ps vi ricordo che il voto degli spettatori è importante e che potete votare scaricando la app per Android oppure comodamente sul sito di Skepto.

Stay Skepted!

Le altre giornate di Skepto 2016:
Skepto 2016 – Cronache da un Film Festival [part 1]
Skepto 2016 – Cronache da un Film Festival [part 2] (tu sei qui!)
Skepto 2016 – Cronache da un Film Festival [part 3]
Skepto 2016 – Cronache da un Film Festival [part 4]

Per saperne di più:
Skepto – International Film Festival – Sito web | Facebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: